L’ULTIMA PRESA PER I FONDELLI

Il governo Berlusconi su proposta del ministro Tremonti ha istituito la SOCIALCARD per le famiglie più povere, si tratta di una carta tipo bancomat che viene rilasciata dagli uffici postali e che potrà essere utilizzata presso gli esercizi commerciali abilitati per acquisti sui generi alimentari o altro.

la suddetta carta sarà caricata bimestralmente con 80 euro per la durata di un anno e potrà essere richiesta da pensionati che non superano 6000 euro di pensione annue o da famiglie con figli a carico con meno di tre anni che non superano un reddito isee di 6000 euro.

Sulla soglia dei redditi ammissibili si potrebbe dire tantissimo e fare molteplici considerazioni, voglio invece far notare la metodologia completamente sbagliata e offensiva della suddetta operazione.

Quanti pensionati o famiglie aventi diritto non faranno neanche la richiesta di tale carta per non essere sottoposti all’umiliazione che sicuramente comporterà nel momento in cui ci si presenta con questa nuova tessera dei poveri?

Non sarebbe stato meglio aumentare direttamente le pensioni agli aventi diritto di quelle 40 euro che ora si tenta di elargire facendola passare per un gesto di elemosina?

Al danno di essere poveri si aggiunge in questo modo la beffa e l’umiliazione alla faccia della privacy.

E’ proprio vero siamo ridotti cosi male da farci prendere continuamente per i fondelli e non accorgercene nemmeno.

tonino

Allegati (1)


Commenti da Facebook

7 Commenti

  1. Cinzia

    Umiliazione è la parola giusta per questa forma di elemosina che verrà generosamente elargita ai nuovi poveri del XXI secolo.
    Tm, mi trovi perfettamente d’accordo su ogni tua parola.
    80 euro di beffa per aggiungere al danno di non arrivare a fine mese!

  2. RoKKo77

    Caro Tm invece di scrivere le tue lamentele sulle venti euro in piu di immondizia e su un servizio finalmente istituito anche in italia quale la social card, perchè non hai scritto manco una parola riguardo alla situazione in cui ci troviamo in Basilicata?su queste cose sei il primo a criticare, a mandare lettere al TAR, a fare di tutto, invece se si trattasse di intraprendere una bella iniziativa contro lo scempio fatto dai tuoi colleghi politici in Basilicata li invece che hai il divieto di aprire bocca?è la regola?ma per favore!!!scusa se mi innervosisco ma è logico che divento cosi!perchè fate sempre la voce grossa sulle stupidaggini dimostrando che è valido il detto che dice che guardate sempre la pagliuzza altrui invece di guardare la trave che ci sta al vostro interno!chi è baluardo della giustizia come hai sempre voluto dimostrare di essere negli ultimi anni come minimo si sarebbe indignato di cio che accade in basilicata invece che fai? pensi a cose gia risolte dal governo giusto per fomentare un altro po di polemica visto che ne abbiamo proprio bisogno in questo mese giusto?

    1. DrugoFà

      Dai Rocco, però non puoi ogni qual volta qualcuno apre una discussione su un’iniziativa del Governo ripiegare su qualcosa che riguarda la gestione della nostra regione…posso condividere quello che dici te a livello di problematiche regionali, ma non dirmi che questa iniziativa della social card ti piace……..nel senso che come idea di fondo ci stà tutta, il problema è un altro: questa sa davvero di presa per il sedere!!! Sa davvero di elemosina ed avrà secondo me scarsissima efficacia, nel senso che le concrete problematiche economiche di noi italiani oramai non riguardano più solo la fascia con quei redditi li, ma ha investito a pieno anche la classe media che prima godeva di un certo benessere…se proprio devono far qualcosa lo facciano CONCRETAMENTE, non solo ATTRAVERSO INIZIATIVE PUBBLICITARIE CHE NON HANNO NESSUNISSIMA EFFICIACIA REALE!!! magari i nostri problemi potessero esser risolti con 40 euro al mese!!! ma per favoreeee!!!! Saluti.

    2. tm

      caro Rokko 77 se fossi stato più attento nel passato avresti avuto modo di leggere i mie interventi su come è stata gestita la Regione Basilicata, sia sugli scempi commessi che sulla cattivissima gestione politica ed economica dell’attuale giunta regionale che non esito a definire collusa ed incapace.

      La forza di un vero politico stà anche nel saper essere obbiettivo e critico anche quando a commettere delle stronzate sono quelli che reputi vicini politicamente e io credo di non essermi risparmiato sia nel passato che tuttt’ora nel palesare la mia criticità e anche l’avversità ogni qualvolta si è presentata l’occasione.

      Mi sembra però che altrettanto non viene fatto da parte tua visto che ti ostini a difendere i tuoi amici politici anche quando assumono delle posizioni indifendibili.

      Prima di continuare con il mio discorso voglio ricordarti gli elogi che ho fatto all’attuale amministrazione comunale sia in occasione del palazzetto dello sport che sulla istituzione della raccolta differenziata, però permettimi di dissentire dalle cavolate che comunque vengono fatte.

      Io non so se per te l’aumento della tassa sui rifiuti sia stata di 20 euro ti garantisco che mia madre dai 65 che pagava si è vista recapitare una bolletta di 108 euro con una differenza quindi di 43 euro che in percentuale fanno 66% in più e se permetti per una pensionata al minimo sono tantissimi e potrei continuare con tantissimi altri esempi di aumenti di cui ho avuto notizia.

      Ti rammento oltretutto che ovunque il servizio di differenzazione ha portato a dei risparmi sulle bollette e non ad aumenti che restano ingiustificati per la natura del servizio.

      La mia scelta di informare il tar su detti aumenti è stata fatta solo perchè chi avrebbe dovuta farla a suo tempo e cioè i consiglieri di minoranza se ne sono letteralmente fregati e oggi ci troviamo con questi risultati

      In quanto alla “social card” credo solo che probabilmente non rientri nella fascia degli aventi diritto e non puoi capire l’umiliazione che si prova quando ci si trova con appiccicato addosso la vergogna di essere elimosonati.

      con simpatia tonino

      1. RoKKo77

        Vuoi la mia idea?il mio disegno di regione basilicata come la vorrei?non è un pensiero ne di destra ne di sinistra!

        La vedo come una regione autosufficiente!Acqua, corrente elettrica, petrolio e quindi carburanti, una volta doveva anche nascere la compagnia telefonica ma poi nulla è stato fatto, io sono il primo a mettersi di impegno con chiunque di destra o di sinistra che sia lucano e che voglia fare davvero qualcosa per un vero e radicale cambiamento!ci stai?appena vieni a montescaglioso vorrei incontrarti e chiedere aiuto a te e a chiunque davvero voglia far nascere un comitato promotore per il cambiamento e su questo davvero sono convinto che si puo fare senza scendere a nessun compromesso con nessuno!la politica nasce dal popolo ma se la politica non è al servizio del popolo allora il popolo deve ribellarsi!e SI PUO FARE!

        Altra cosa: social card? è un inizio per me!meglio di zero è!un anziano che paga la bolletta della corrente elettrica meno è sbagliato?un mutuo a tasso fisso è sbagliato?tariffe che abbasseranno è sbagliato?vuoi una critica?il petrolio costa meno di 50 dollari al barile e la benzina è scesa troppo poco!quello è da capire!la colpa è dei poteri forti e occulti!come si risolve?dobbiamo tutti diventare dei terroristi?fino alla fine tutto questo schifo ci spingerà a questo!non me lo auguro!

        1. tm

          caro Rokko77 il cambiamento non è una cosa che lo si possa raggiungere con dei comitati, neanche con delle semplici dichiarazioni di intenti, ben vengano anche quelli se possono servire a qualcosa e io sono sempre disposto ad incontrare chiunque per percorsi comuni che possano portare a sviluppi positivi, il cambiamento però è un qualcosa che deve nascere dentro di noi, nella nostra capacità di rapportarci con la politica e con coloro che la gestiscono ogni giorno.

          Un po di tempo fa ebbi a dire a qualche amministratore montese sia di destra che di sinistra che servirebbe una legge che imponesse a coloro che intendono candidarsi per le comunali di vivere almeno cinque anni fuori dallo stesso paese perchè in quel modo si ha la possibilità di disintossicarsi di quelle che sono le beghe personali o di bottega e si impara ad amare di più il proprio paese, cosi dovrebbe essere anche per i deputati e i senatori e i ministri dei governi.

          Purtroppo cosi non è, chi si assume l’impegno di una qualunque carica amministrativa o parlamentare il più delle volte non lo fa per amore verso la sua terra ma perchè spera di trarre da quella carica fama e potere tale da renderlo al di sopra degli altri.

          L’umiltà, la solidarietà, la misericordia, l’altruismo sono valori che nei nostri politici scompaiono nel momento stesso della candidatura per lasciare il posto all’egoismo, l’intolleranza, all’arroganza, al menefrechismo fino al punto che ogni cosa si faccia, qualunque provvedimento si prenda sono solo il frutto della propria superbia e della necessità che hanno di far passare il tutto come dei favori che si elargiscono.

          Come vedi caro Rokko anche quei provvedimenti che tu oggi non esiti a definire primi passi verso la risoluzione dei problemi delle famiglie più povere altro non sono che l’ennesima propaganda di coloro che vogliono apparire come dei benefattori ma che benefattori non lo sono per nulla.

          E’ successo alcuni mesi fa con l’ICI con il risultato di aver messo i comuni nelle condizioni di dover aumentare altri tributi per recuperare il perduto con aggravio in particolare su quelli che la casa non la possiedono e devono pagare l’affitto e che hanno subito un danno doppio, non hanno ricevuto sconti sulla casa e si sono visti aumentare la tassa sui rifiuti o lo scuolabus al proprio figlio.

          Francamente i proclami non mi sono mai piaciuti e quello odierno del governo mi sa più di proclama che effettivo aiuto alle famiglie.

          Dici bene nel tuo post, il petrolio a 50 euro però la benzina non cala, ma ti dico ancora di più si proclamano diminuzioni sulle bollette dell’enel e del gas a partire da marzo prossimo per effetto del calo del petrolio nella percentuale dell1% per l’energia elettrica e del 3% per il gas. Chi le stabilisce queste percentuali? Se negli anni scorsi per effetto dell’aumento del petrolio ci hanno propinato aumenti sulle bollette che superano il 50% ora che il petrolio è tornato ai livelli del 2000 anche le bollette dovrebbero tornare a quei liveii, ma cosi non è.

          Vedi allora Rokko dove sta la presa per i fondelli.

          Incontriamoci pure e facciamo i comitati che desideri però comincia con l’essere disposto ad accettare il fatto che per cambiare veramente dobbiamo liberarci dell’assoggettamento psicologico che abbiamo nei confronti di lor signori, di destra o sinistra che siano e se è il caso avere il coraggio di sputarli in faccia e prenderli a calci nel culo senza bisogno di diventare terroristi

          un saluto tonino

  3. For Peace

    Weeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee li avete votati negli ultimi dieci anni? Ora beccatevi tutto.

    Peccato che mancano le alternative, Walter? Con lui e tutta la squadriglia non abbiamo da sperare. Avete visto qualche dimissionario dopo la sconfitta? Purtroppo siamo poveri dentro.  Soffriteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi