And the Winner is…

.. ITALY!

Deve essere stato più o meno così il giorno della premiazione a Poznan in Polonia, in occasione del vertice Mondiale sul clima! Il premio però era il peggiore che si potesse ricevere in quella conferenza, ovvero Fossile del Giorno, il premio della Vergogna Ambientale, naturalmente a ritirarlo non c’era il Nostro Ministro per l’ Ambiente (STEFANIA PRESTIGIACOMO).

Ma cosa ha fatto il nostro Paese per meritarsi il «Fossile del giorno»?

«La sua delegazione, in questi primi giorni della conferenza, sembra
silenziosa e addirittura inesistente – scrivono nella motivazione i
rappresentanti del CAN (Climate Action Network)-  Ma di fatto si sta dando da fare sia a
Bruxelles sia a Roma per distruggere il buon esito del processo
negoziale di Poznan».

La Prestigiamo, in particolare, è accusata dai rappresentanti del CAN di
sabotare il pacchetto su clima e energia in discussione alla UE,
affermando che gli obiettivi del 20% entro il 2020 (riduzione delle
emissioni, aumento dell’ efficienza e delle rinnovabili) sarebbero
irrealistici e costosi. 

«L’Italia è convinta di riuscire a minare alle basi la conferenza di
Poznan con i suoi complotti -si legge nella conclusione delle
motivazioni-, tanto che i suoi ministri affermano che prima della
prossima conferenza di Copenhagen tutti gli obiettivi dovranno essere
ridefiniti. L’Italia è molto intelligente, ma il CAN ha occhi
dappertutto. E così, Fossili per voi! »

Al secondo posto troviamo, Giappone, Australia e Canada, e al terzo posto la Russia. ..

[ Fonte: corriere della sera]

Magra consolazione per noi, è che almeno a Montescaglioso differenziamo

Dovremmo forse chiedere l’indipendenza o almeno lo Statuo Speciale?   Innocent

 

 

 


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi