In bocca al lupo Lucos!

E’ da diversi anni che il basket montese non raggiungeva un risultato così importante. Grandi meriti vanno a chi vuole che il basket montese non scompaia e che non ha fini speculativi. Con poco si è andato oltre tutte le più ampie previsioni. La Lucos ha vissuto in questi ultimi anni una sorta di isolamento a vantaggio di altri sport che hanno avuto a disposizione sponsor, grandi dirigenti e atleti con la pretesa di uno stipendio fisso :-?, ma hanno fallito.
La Lucos nel suo piccolo ha saputo resistere grazie alla caparbietà di qualcuno. Ora non si chiede di più a questo campionato, certo un eventuale spareggio con le squadre campane per la promozione in C2 non sarebbe male, ma non si è ancora pronti per il salto di categoria. La dirigenza parla di una sorta di prova generale per il prossimo campionato quando si dovrà giocare nell’ormai quasi completo nuovo palazzetto dello sport. Però tutti restano ancora con i piedi per terra. Ora godiamoci questa prossima semifinale con il Nuovo Basket Potenza.
Un “In bocca al lupo” ai ragazzi della Lucos.


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. ciffo

    mi unisco all’in bocca al lupo ai ragazzi del basket!
    Veramente bravi. Pochi soldi, pochi o nessuno sponsor, pochi praticanti (tutti ahimè giocano a calcio!) e nonostante tutto i risultati arrivano. E senza pagare nessuno. I pochi materani in squadra partecipano al progetto Lucos solo per passione!
    Mi chiedo allora come mai la tensostruttura è sempre piena quando gioca la vergognosa pallavolo femminile e i tifosi scarseggiano per la Lucos?
    Ok… guardare belle fanciulle è uno stimolo in più! Non premiamo però le iniziative sconclusionate e senza senso che portano si in giro per l’Italia il nome del nostro bel paese ma solo per essere deriso da tutti. Meglio premiare progetti coerenti e logici anche se limitati alla realtà locale.
    Premiamo quindi i ragazzi del basket ma anche quelli del calcio che con giocatori tutti montesi e vendendo di anno in anno i migliori riescono sempre a fare campionati dignitosi. E non dimentichiamoci dell’atletica leggera! i risultati arrivano con il lavoro… non con i soldi!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi