Barzellette…

Ciao ragà…
Gironzolando in rete, mi sono accorto ke qualke sito ha la sezione “humor”…Perkè non proviamo a crearla anke noi?
So ke non è un idea poi così originale,ma non credo sia cattiva!!
Aspetto notizie e commenti…:D
PS:nel frattempo posto questa barzelletta ke ho reperito…:P
Ciao Monte.net
Vitius


Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. Vitius

    Nella foresta
    Una scimmia sta seduta su un albero e si fa una canna.
    Una lucertola passa lì sotto, guarda in alto e dice:
    – Ehi! Che stai facendo?
    La scimmia le dice:
    – Sto fumando una canna, sali e fatti un tiro!
    Così la lucertola sale, si siede accanto alla scimmia e si fanno un po’ di canne.
    Dopo un po’ la lucertola dice di avere la bocca asciutta e va al fiume a bere.
    La lucertola è così fuori che si sporge troppo dalla riva e cade nel fiume.
    Un coccodrillo vede la scena, nuota fino alla lucertola e la aiuta a raggiungere
    la riva, poi gli chiede:
    – Ma che stai a fa’?
    La lucertola gli racconta che stava su un albero a farsi la canne con una scimmia,
    si è sballata troppo, ed è caduta in acqua mentre beveva.
    Il coccodrillo, che non vede di buon occhio il consumo di sostanze psicotrope,
    va allora nella giungla, trova l’albero dove la scimmia si sta finendo l’ennesima canna,
    guarda su e dice:
    – Hey, tu!
    La scimmia guarda giù e fa:
    – Caaaaaazzo… da pauuuuraaaa… ma quant’acqua hai bevuto?!?

  2. Vitius

    Il Sardo

    Un giornalista della RAI in Sardegna intervista un vecchietto al suo centodecimo compleanno.
    – …Allora, qual è il segreto per arrivare alla sua età?
    – Non ho mai bevvutto, non ho mai fummatto e ho avvutto sempre una vitta regollare.
    – Ma lei in 110 anni chissa quante cose avrà visto. Ci racconti il giorno più bello della sua vita…
    – Il ggiorno piu bello della mia vitta è statto quando si è pperso il montonne!
    – Dica, dica…
    – Si era perso il montonne per i monti del Gennargentu. Ddue ggiorni e due nnotti per cercarlo. Alla finne quando lo abbiammo trovatto, pper festeggiarre ce lo ssiamo incullatto tutti quanti e abbiamo fatto unna gran festa finno all’alba!
    – Si, ma… capisce che questo aneddoto non possiamo raccontarlo in televisione… ci racconti un altro giorno bello della sua vita…
    – Un altro ggiorno bello e statto quando si e ppersa la peccora!
    – Sentiamo…
    – Si era ppersa la peccora per i monti del Gennargentu. Ddue giorni e ddue nnotti per cercarla. Alla finne quando la abbiammo trovatta, per festeggiare ce la siammo incullatta tutti quanti e abbiamo fatto una gran festa finno all’alba
    – Si, ma… anche questo non possiamo dirlo in RAI. Guardi, cambiamo domanda, ci racconti piuttosto quale è stato il giorno più brutto della sua vita…
    – Il giorno più bbrutto della mia vitta è stato quando mi sono pperso sul Gennarggentu…

    1. ZODD

      Materazzi, Zidane e Moggi sono su una spiaggia araba e vengono sorpresi a bere alcolici.
      Per la legge araba è proibito bere alcolici e quindi vengono immediatamente condannati a morte.
      Grazie ai vari agganci di Moggi riescono ad evitare la pena capitale per scontare la pena del carcere a vita, ma dato che in quel giorno è festa nazionale, il sultano decide di graziarli infliggendo solo 20 frustate per uno.
      La fortuna vuole però che in quella giornata di festa sia anche il compleanno della prima moglie del sultano e quindi, lui, tutto felice, decide di concedere un desiderio a testa ai condannati.

      Si fa avanti Moggi e, da furbone, richiede che gli sia legato un cuscino sulla schiena per attutire i colpi
      Così viene fatto, ma il cuscino regge solo 10 frustate e per altre 10 Moggi patisce tantissimo e viene portato via agonizzante dopo la pena…

      Al turno di Zidane, decide di essere doppiamente furbo e quindi chiede che gli siano legati sulla schiena due cuscini.
      Così viene fatto ed i due cuscini reggono solo la potenza di 15 frustate, perciò le altre 5 se le becca tutte con molta violenza quindi viene portato via traumatizzato.

      Quando è il turno di Materazzi, il sultano riconosce uno dei campioni del mondiale e concede al giocatore due desideri anzichè uno.
      Materazzi ci pensa per un po’, poi esclama:
      “Bene, dato che posso esprimere due desideri come prima cosa richiedo di farmi dare 100 frustate invece che 20”

      Il sultano molto colpito dal coraggio del giocatore esprime tutta la sua ammirazione
      “Tu sei un uomo di grande coraggio e valore, sono veramente felice di vedere così tanto ardore…
      Qual’è il tuo secondo desiderio?”

      E Materazzi:
      “Legatemi Zidane sulla schiena”

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi