Siamo arrivati alla caccia alle streghe: E’ un eccesso arrivare alla tolleranza zero.

Tolleranza zero per chi beve e si siede al volante: fra pochi mesi sarà infatti sufficiente un tasso alcolico dello 0,2% (ora è 0,5%, espresso in grammi di alcol ogni 100 ml di sangue) per vedersi ritirare la patente. «Ma l’idea è anche di arrivare a quota zero». La ha detto al Sole 24 Ore.com il presidente della commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci (Pdl). La commissione Trasporti della Camera, infatti, sta studiando una serie di modifiche al codice stradale che prevedono il progressivo inasprimento delle pene per chi si mette al volante dopo aver bevuto alcol o consumato droghe. La commissione sta esaminando un disegno di legge proposto dal Pd, frutto del lavoro di 24 mesi della precedente legislatura. Uno dei punti principali della proposta, spiega Valducci, «è che chi beve non guida». Ci saranno sanzioni molto pesanti per chi viene trovato anche con 0,2 milligrammi, con un notevole inasprimento delle pene. «Valuteremo poi se inserirle per tutte le fasce di età o solo per chi è al di sotto dei 35 anni, ma io sono per estenderle a tutti».

Secondo voi è giusto che un ragazzo il sabato sera non possa neanche bere una bionda piccola con la propria ragazza?

Secondo voi può essere considerato un pericolo della strada?

A me sembra che si stia esagerando, come al solito paga il giusto per il peccatore.

Voi cosa ne pensate? E’ giusto arrivare alla tolleranza zero?

Aspetto vostri commenti……..


Commenti da Facebook

7 Commenti

  1. Wiseman

    penso proprio che bisognerebbe iniziare ad accettare determinate "imposizioni", alla luce delle tragedie e danni che puntualmente si verificano! Ti dirò di più, io sarei anche propenso a vietare la vendita di alcoolici in autostrada e, magari anche  alle pizzerie e discoteche! Validissimo il motto:

    SE BEVI NON GUIDI, complimenti a chi l’ha ideato!

    1. SIGNOR NO

      Tu ti sentiresti ubriaco o pericoloso alla guida di un’automobile dopo aver bevuto un bicchiere di birra?

      Io sinceramente no di certo…..quello che è certo è che chi beve continuerà a bere; non sono queste le misure che risolveranno il problema; invece sono d’accordo sul controllo delle vendie degli alcolici che in italia è senza regolamentazione.

    2. ciffo

      Wiseman stavolta non mi trovi d’accordo con te.
      Ha ragione SIGNORNO… paga il giusto per il peccatore… e senza alcun vantaggio per la comunità.
      Io sono notoriamente un non alcoolico…. i miei amici mi sfottono ancora fantaman perché bevo più spesso aranciata che birra…. ma quando esco o vado a ballare una birretta e un cocktail scappano lo stesso… e per questo non dovrei guidare?
      O dovrebbero ritirarmi la patente?
      I mascalzoni continueranno ad esserlo sia che il limite sia 0,2 sia che sia 0,5… chi ne paga le conseguenza siamo solo noi ragazzi civili e normali… quelli che esagerano continueranno a farlo.

      1. ZODD
        io sn favorevole a ciffo , xke pagare le colpe di altri? la kausa sta a monte ovvero ai rivenditori di alcolici , che siano bar pizzarie paninoteche o quanto altro. in altre nazioni vi è la karta e l’eta  x bere altrimenti nisba nada, 
        noi siamo sempre un popolo di mezze misure , fatte solo quando il troppo stroppia e x risolverlo stroppiamo ankor di piu . 
        la soluzione è semplice basta solo rispettare le leggi , vi sn un infinita di video delle jene dove dimostrano ke dopo   il divieto di versare alkolici nei lokali notturni i baristi kontinuano a fare il proprio dovere , altrimenti è crisi . 
        siamo solo dei barzelletieri  facciamo ridere il mondo in tutti i sensi.
  2. nemesi

    devo dire che con questo spunto hai davvero fatto centro, caro signor no!
    Wink

    ormai l’argomento è all’ordine del giorno in tutte le comitive…e sarebbe interessante capire la posizione di noi giovani montesi ""notoriamente"" amanti del dio Bacco!

    personalmente trovo eccessivo l’abbassamento della soglia del tasso alcolico dallo 0,5 allo 0,2; figuriamoci la volontà di portare tutto a quota zero! considerando il singolare verso in cui gira la giustizia italiana le pene (per chi si trova sulla soglia) già così sono disastrose, figuriamoci inasprendole!!!

    trovo giusto che ci siano dei limiti, tantissimi controlli sulle strade, campagne di sensibilizzazione che sicuramente hanno ridotto in numero e morti gli incidenti stradali ma portare il tutto all’esagerazione è inammissibile! 

    se continuiamo così una ragazza come me, con un peso corporeo intorno ai 50 kg, a stomaco vuoto non potrà neppure più respirare in una birreria…ma dai!!!

    1. Wiseman

      ragazzi al di là della severità ed all’applicabilità delle leggi in Italia,su una cosa dovremmo essere tutti d’accordo:alcool e guida, sono incompatibili!

      per quel che riguarda i giusti e peccatori….avrei qualcosina di personale da dire, ma la rimando alle prossime discussioni.

      good good all

  3. Carmela

     Un pó estrema come cosa ma é anche vero che se siamo arrivati a questo punto é grazie a persone irresponsabili che guidano dopo essersi fatti piú di un cicchetto ef ino a quando non danno alla propria vita il giusto valore per buttarla dietro un Gin Tonic va bene, ma quando uccidi e coinvolgi una persona innocente non si scherza ragazzi.

     Tra tolleranza zero e totale via libera preferisco la prima anche se c’ é da dire che spesso le piú gravi "cazzate" al volante a volte non serve il dio Bacco per farle e poi si piange….

     

    Speriamo bene.. 

     

    Carmela

    "Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre"

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi