mercoledì 20 Gennaio 2021

Buona settimana

Buona sera amici del web,

un’altra settimana è andata via, la terza di questo nuovo anno, una settimana che ci ha visto discutere sul sito di diverse cose non senza le dovute polemiche di rito ma anche con diversi spunti e suggerimenti interessanti, dal problema delle poste a quello del clientelismo, dalla raccolta differenziata alla mia lettera al sen. Bubbico e non ultima in livello d’importanza la venuta del giornalista Vulpio che ha partecipato ad una iniziativa sulle problematiche della corruzione in Basilicata.

La cosa che mi fa riflettere maggiormente però non è tanto la rilevanza data sul sito a tutte queste discussioni quanto la ripercussione avuta negli ambienti che solitamente non frequentano il sito. Vi sembrerà strano ma a monte di ciò che si diceva sul sito si è discusso e in alcuni ambienti anche in maniera contrastata.

Sabato scorso il segretario locale del PD ha tenuto una conferenza stampa in cui pare abbia apertamente criticato sia la situazione creatasi alle poste sia i concorsi banditi dal comune in maniera non del tutto regolare, in più nei primi giorni della settimana gli stessi attivisti del PD hanno raccolto le firme davanti alla posta da inviare per protesta alle autorità competenti. Io non so se queste iniziative erano già state programmate oppure siano state il risultato di alcuni interventi fatti sul sito, ma se solo è ipotizzabile che il sito abbia in qualche modo accellerato gli interventi allora è il caso di continuare almeno per smuovere le coscienze e ricordare che i problemi dei cittadini non si possono rimandare alle calende greche o parlarne solo durante le campagne elettorali ma vanno affrontati di petto appena si presentano e possibilmente risolti.

I problemi che attanagliano monte si è più volte ripetuto sono annosi e di non facile soluzione, in primis il lavoro ma non per questo bisogna rassegnarsi e aspettare che scenda la manna dal cielo. E’ inutile continuare a borbottare che tanto la situazione è quella che è e che l’unico modo per risolvere qualcosa di personale è quello di affidarsi ai politici e sperare nella loro benevolenza. Questo è sbagliato, sono sbagliate le file sotto le case di alcuni politici, facendo in questo modo si ha la sensazione di risolvere il problema immediato ma difatti ne creiamo altri più grossi prima ad altre persone che mai si sognerebbero di svendere la propria dignità e poi ai nostri figli ai quali daremmo un insegnamento che li vedrebbe poi schiavi perpetui del sistema di potere.

Allora io chiedo a tutti voi montesi non lasciamoci sconfiggere dall’ignoranza di un sistema che ci vuole tenere incatenati ma ribelliamoci a questo stato di cose per far si che i nostri figli possano crescere in una società in cui vengano valorizzate le intelligenze e le capacità individuali e collettive e non i personalismi, i nepotismi e gli interessi personali.

tutto questo è possibile se solo lo vogliamo, un popolo senza un politico rimane sempre un popolo ma un politico senza un popolo non è nessuno, allora riprendiamoci la nostra dignità facendo capire a chi invece ci vuole continuare a tenere schiavi che loro senza di noi non possono andare da nessuna parte.

un abbraccio a tutti e buona settimana

tonino


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi