IL CARNEVALE TRADIZIONALE

PRO LOCO MONTESCAGLIOSO

COMUNICATO STAMPA

IL CARNEVALE TRADIZIONALE

La Pro Loco di Montescaglioso organizza il tradizionale Carnevale Montese.
Quest’anno, la manifestazione simbolo del Carnevale, inizierà martedì 24 febbraio alle 6 del mattino, proseguirà alle 11 con l’allegro Carnevale dei Bambini e si concluderà la mattina del mercoledì con “l’esposizione” delle otto “Quaremme”.
Il carnevale tradizionale Montese, che ha una storia secolare, prende vita sin dalle prime luci del giorno, allorquando gruppi di giovani mascherati girano per le strade del paese allegri con abiti poveri e con campanacci al collo.
Tre sono i personaggi tipici: il vecchio Carnevalone, che, decrepito viaggia su un asino con un ombrello aperto, e, impugnando un corno a mò di penna, scrive i nomi di tutti i cittadini generosi. Infatti, Carnevalone ed i suoi bravi, bussano a tutte le porte del paese per ricevere qualche regalia, per poi preparare il grande pranzo di Carnevale.

Altro personaggio tipico è “a’ Quaremm”.
“A’ Quaremm” è la moglie del Carnevalone e, stringe attorno a sé un pupazzo che rappresenta il piccolo Carnevale, che fra un anno farà la stessa fine del padre.
A mezzanotte morirà. Per questo si dispera, piange e urla.

Ultimo personaggio è la “Parca”. Facendosi largo tra la folla, fa rotolare a terra un fuso che tocca alcuni e salva altri. La “Parca” rappresenta la morte che ad alcuni tocca prima e ad altri dopo.

Il Carnevale procede con l’appuntamento gioioso in piazza San Giovanni Battista con i bambini e con le famiglie. Insieme per ridere, scherzare e “temere” l’arrivo dei diversi personaggi con le loro colorate e rumorose maschere.

Il Carnevale Tradizionale si conclude a mezzanotte. Con una appendice il mercoledì delle ceneri. Infatti, i tocchi delle campane annunciano che entra la Quaresima. Così le donne espongono alle loro finestre sette pupazze nere e una bianca, confezionate con stoffe vecchie e abiti fuori uso. Rappresentano le settimane della Quaresima che ci dividono dalla Pasqua, pertanto sono il frutto della penitenza e della sobrietà.

La Pro Loco, nel promuovere e organizzare questa iniziativa, vuole tramandare, soprattutto ai giovani, la forza della tradizione e valorizzare ancora una volta un territorio con le sue usanze e ricchezze culturali.
Pertanto, la Pro Loco, attraverso i capigruppo Giuseppe Disabato, Angelo Carruozzolo e Giuseppe Locantore, ringrazia i tanti giovani che hanno contribuito alla preparazione dell’evento e che regaleranno alla città un martedì grasso da non perdere.

Montescaglioso, 19 febbraio 2009 IL PRESIDENTE
Nicola FRANCO


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi