Luca e Marirosa, 21 anni dopo

 Lunedì 23 marzo l’associazione Libera ha organizzato un incontro a Policoro per ricordare Luca Orioli e Marirosa Andreotta, morti esattamente ventuno anni fa in circostanze misteriose.

Erano presenti: Olimpia Fuina, Franco De Vicenzis, Marcello Cozzi e il Cap. Pasquale Zacheo.

Olimpia Fuina ha dichiarato alla Gazzetta del Mezzogiorno( articolo di Filippo Mele)  le seguenti affermazioni."Non so nulla delle inchieste in corso sulla morte di Luca e Marirosa condotte sia dalla procura di Matera sia da quella di Salerno,cui sono state trasferite le indagini dall’ex pm di Catanzaro,Luigi De Magistris. Io però non mi stancherò mai di ricercare la verità sulla morte di mio figlio. Lo devo a lui e a mio marito che ha dato la vita per questo diritto negato non a me, ma all’intera comunità."

Il referente materano di Libera, de Vincenzis ha detto "E’ nostro compito tenere viva la tensione su quelle tragiche morti. dobbiamo dire tutto quello che sappaimo,anche se si tratta di potenti"

Il cordinatore regionale Cozzi ha dichiarato"Noi abbiamo fiducia negli organi inquirenti . Ci attendiamo che il loro lavoro porti a scoprire quanto accaduto. il nostro compito è tenere viva l’attenzione su questi misteri"

Zacheo non ha parlato delle indagini, ma ha dedicato il premio Livatino ricevuto alla comunità di Policoro.

Insomma dopo tanti anni speriamo che si possa fare luce su questa vicenda.

mario

 


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. vince_ditaranto

    Ciao Drago,

    ancora una volta ci tieni aggiornati sulla vicenda dei "fidanzatini di Policoro",

    sono contento che non fai mai scemare l’attenzione per queste vicende.

    Sono vicende pazzesche, che sembrano così lontane dal nostro quotidiano……..fin che non si inciampa in qualcosa di grosso e capitano anche a te.

    Si è sempre pronti a recitare la frase impacchettata "per non dimenticare" quando ci riferiamo a fenomeni e vicende tristissime ahimè ma a volte davvero troppo lontane dalla gente comune.

    Sarebbe intellettualmente più onesto da parte di tutti i "pensatori" invocare attenzione e memoria anche per episodi come quello avvenuto a Policoro, la cui poca trasparenza (ho voluto usare un eufemismo) getta delle ombre sulla giustizia lucana e sulle commistioni tra poteri forti.

    Riflettiamo gente. Luca e Marirosa erano ragazzi comuni, ragazzi come noi.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi