Concorso “Note scordate”

L’ANMIL, Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi sul Lavoro, ha lanciato il 1° Concorso Nazionale per la composizione di un brano musicale "completo" che parli di donne, lavoro e infortuni intitolato "Note scordate" al fine di sensibilizzare più direttamente i giovani sul tragico fenomeno degli infortuni sul lavoro di cui rimangono vittime le donne e sulla necessità di garantire a queste ultime sia una maggior sicurezza in ambito lavorativo che una più valida tutela all’indomani di un infortunio.

L’iniziativa  – Patrocinata dal Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali e  dal Ministero delle Pari Opportunità oltre che dal Comune di Roma – si avvarrà di una  Giuria composta da esperti in grado di offrire un fondamentale nonché qualificato apporto nella scelta dei vincitori.

Ad oggi hanno accettato di far parte della Giuria: la Senatrice Ombretta Colli, anche Vice Presidente della Commissione Parlamentare per le morti bianche del Senato; la cantautrice Mariella Nava; il Direttore d’Orchestra Silvia Massarelli; il compositore Piero Pintucci; Tosca; Edoardo Vianello; Massimo Bubola; Simone Cristicchi, Riccardo Sinigallia ed Enrico Pieranunzi.

Per tutti i particolari ed il regolamento del Concorso Vi invitiamo a consultare il materiale allegato e a consultare l’area dedicata nel sito www.anmil.it

I Premi verranno assegnati dalla Giuria nella serata finale che si svolgerà a marzo 2010 e si concretizzeranno in premi in denaro: al 1° classificato € 3.000 (tremila); al 2° classificato € 2.000 (duemila); al 3° classificato € 1.500
(mille e cinquecento); al Premio Testo migliore € 1.000 (mille); al Premio Personalità artistica € 500 (cinquecento); al Premio Pubblico Web una targa
. Infine i brani finalisti saranno raccolti in una compilation che verrà prodotta e distribuita dall’ANMIL in collaborazione con un’importante casa discografica.

Nel corso dell’iniziativa potranno aggiungersi ulteriori premi speciali, anche eventualmente in danaro, che verranno comunicati in seguito.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi