L’Europa e l’Italia

A proposito di europee, per il momento, non vorrei commentare i risultati. Permettetemi una riflessione sul significato delle europee e su come sono state intese in italia.
Sia nella campagna elettorale che in fase di raccolta dei risultati c’è stata sempre una visione – passatemi il termine – “italocentrica” delle elezioni, o meglio “berlusconicentrica”.

E’ vero: le europee sono anche banco di prova per la maggioranza, un momento in cui gli elettori, in qualche modo, indicano il gradimento del governo…
ma, appunto, ANCHE, non SOLO.
A me è parso, in questa campagna, di sentire parlare solo di temi prettamente italiani (se non di gossip), almeno nell’informazione media di TV e giornali.
E gli stessi elettori credo siano andati a votare in maggioranza con lo stesso spirito.
Probabilmente avevano ragione i Radicali quando (unici) parlavano di mancanza di Europa nella dialettica dei partiti e in questa campagna elettorale.
Un campagna elettorale caratterizzata da un Berlusconi che gridava le sue mire di padrone d’Italia (sperando in un risultato elettorale, poi di gran lunga non raggiunto), e i suoi oppositori, da Franceschini a Di Pietro, che si affannavano a recriminare il loro anti-berlusconismo.

Quando si è parlato di temi europei? Di politiche comunitarie che ci interessano? Quali erano i programmi europei delle liste? Molto probabilmente pochi sanno come è composto il parlamento europeo, quale sarà il suo nuovo orientamento…
A mio avviso questo la dice lunga sulla lontananza tra noi e l’Europa. Siamo forse troppo arroccati su campanilismi tutti italiani? Crediamo ancora poco nell’Europa? Non ci sentiamo ancora sufficientemente europei?

Un parlamento europeo, già povero nelle sue funzioni, è ancora più privo di significato se votato con tali presupposti.

Cosa ne pensate? Abbiamo perso ancora una volta un’opportunità?


Commenti da Facebook

4 Commenti

  1. piovasco

    Centrato in pieno! la campagna elettorale per le europee è stata praticamente assente.

    Il PDL ha incentrato la sua campagna sul plebiscito pro Berlusconi, il problema è che la sinistra non si è comportata da meno e ha seguito. 

    Nessuno dei partiti tranne le eccezioni già citate ci ha detto cosa pensa della politica europea sull’immigrazione. Per ascoltare qualche posizione in merito all’ingresso della Turchia nella Comunità abbiamo dovuto aspettare la visita di Obama da Sarkozy.

    Cosa pensano i nostri partiti delle reti di comunicazioni transeuropee?

    E di una politica energetica europea (gasdotti, nucleare ecc.)?

    Magari qualcuno ha sentito parlare dell’opzione di creare un sistema di difesa europeo e quindi di una politica estera comune.

    Qual è la posizione dei nostri rappresentanti al parlamento europeo sulla crisi economica e su eventuali politiche comuni per il sostegno dell’economia e sulla gestione della BCE.

    In materia di agricoltura comunitaria come la pensano i nostri?

    Che tristezza!!!

  2. gianni

    A mio avviso le elezioni europee sono state vermente un disastro dal punto di vista elettorale. Il fatto che Berlusconi non abbia vinto con il 45 % e che il PD abbia perso 4000000 di voti rispetto alle elezioni de 2008 e che inoltre l’IDV di Di Pietro abbia guadagnato tantissimo mi fa pensare quanto, purtroppo, nel nostro elettorato il berlusconismo e l’antiberlusconismo arrivi a fare ancora la differenza. Francamente in questi ultimi giorni nessuno ci ha parlato di politiche europee, di politiche per l’immigrazione, di lotta contro la clandestinità, di quella blasonata Costituzione europea tanto amata dai burocrati. Ma che cavolo, se senti parlare Di Pietro ascolti soltanto battute nei confronti del berlusca…e papi Silvio di quà e papi Silvio di là, e le tanti televisioni e le galere mancate….insomma di tutto ma non di politica. Mi viene in mente il comico Crozza, quello di Ballarò che durante un suo intervento rivolgendosi al ex pm gli chiese:"….dott. Di Pietro ma se non ci fosse Berlusconi a quest’ora lei cosa farebbe????….". Anzi, concedetemi questa battuta, più passa il tempo e più mi viene il sospetto che Di Pietro sia un personaggio creato dallo stesso Silvio.

    A mio avviso il Cavaliere più che manipolare i suoi elettori (che a detta dei pdiani sembrano tutti medi, emergumeni ed ignoranti) è in grado di manipolare i guru dell’opposizione. Anche questa volta, dopo Veltroni (a proposito….ma campa ancora questo????), è la volta del Franceschini a portare all’ennesima dèbacle del PD. Tocca al Frenceschini cadere in questa nuova trappola tesa da Silvio….si perchè il capo del PD ha impiegato più tempo a parlare delle corna di Veronica che delle cose serie. Eccolo, appunto, l’antiberlusconismo fondamentalista creato paradossalmente dallo stesso Berlusconi e che gli permette di far girare tutto intorno a lui. Cari filosofi e luminari del PD, ma come vi sentite superiori a quelli che voi definite i pecoroni della Lega (ed intanto loro vincono e voi perdete!!!) e continuate a farvi prendere per i fondelli da uno che non è neanche un politico nato??? e meno male che nella nostra provincia quelli della destra vi hanno fatto vincere….

    1. vince_ditaranto

      Gianni,
      ma sei proprio fissato. Raf fa un post ad hoc sul fatto che non si parla di Europa ma delle beghe italiane….e tu che fai?? Parli ancora e SOLO dell’impatto sulla politica italiana?? Dicendo poi delle cose che non si possono sentire. Cado nel tuo tranello un attimo e parlo anche io (per certi versi) della politica di casa nostra e ti ricordo che nella lista di Di Pietro, come indipendente, c’era tale De Magistris. Conosci il persnaggio?? Sai che è il massimo esperto in Italia sui finanziamenti a pioggia che ci arrivano dall’Europa e da tempo indica i metodi per arginare questo fenomeno?? Lo sai che è stato invitato più volte dalla commissione europea (non ricordo il nome ma è quella che si occupa di elargire i famigerati fondi europei)a Bruxselles per discutere dell’argomento, mentre in Italia si parlava di fesserie??? Lo sai che De Magistris è secondo come preferenze solo a Berlusconi?? Ah, già ma come fai a saperlo….non ne ha parlato nessuno.
      Di Pietro in qualche maniera ha fatto qualcosina “per l’Europa” (portandoci anche Sonia Afano da sempre baluardo antimafia). E’ il tuo caro Silvio che fa solo il piazzista e prende in giro gli italiani perchè si candida in un posto in cui non andrà mai!!! Passando la palla a gente che non conosce nessuno.
      Chiudo dicendoti che dovresti un po informarti oppure dare una spolveratina alla memoria…..perchè mi sa tanto che la battuta giusta è “Cosa avrebbe fatto Berlusca se non ci fosse stato Di Pietro e Mani Pulite?”….perchè lo sanno anche i bambini che grazie a quel polverone Silvio calò i suoi assi.
      Torniamo però all’Europa.
      I nostri rappresentanti che abbiamo mandato a Bruxelles che piani hanno a riguardo delle direttive europee sull’inquinamento, sull’immigrazione, sulla crisi economica e il rilancio dello stato sociale (maggior imputato della crisi americana)???
      Possono personaggi a dir poco “impresentabili” come Mastella, De Mita, Barabara Matera….e tanti altri, dare una chance all’Italia attraverso l’Europa??
      Chi ha un po di sale in zucca sa benissimo che L’Europa è l’unico nostro salvagente, perchè i politici nostrani sono “ripresi” in continuazione dall’Unione perchè violano norme su norme. Dagli accordi sull’ambiente al famoso caso Rete4.
      Come si pongono questi parsonaggi davanti al fatto che i politici non vogliono dare “potere” ad un esecutivo europeo altrimenti sarebbero costretti a rispettare le regole che in Italia si fanno da soli????
      Come si pongono questi personaggi davanti ai continui richiami che abbiamo dall’Europa per l’assurda esistenza delle nostre lobby???
      Cosa pensano di fare questi “politicanti” da 4 soldi a rigurado di grosse aziende quali Trenitalia, Vodafone, Tim, multati più volte dall’Europa sulla questione tariffe??? In tutto ciò ci rimettiamo NOI con forti ripercussioni economiche ma purtroppo le multe che fa l’Europa non implicano che i lestofenti restituiscano il maltolto ne tantomeno che cambino rotta. E’ come se io pago per rubare. Chiaramente se rubo cento e pago una multa di 10 credo che l’investimento va più che bene???
      I contenuti sono stati i GRANDI assenti di questa camapagna elettorale…ormai sempre più vicino ad una gara di auditel, dove non conta il livello della trasmissione che proponi, conta lo share. E sappiamo tutti che se paragoniamo “Quark” a “Maria De Filippi” in questo tipo di competizioni secondo voi chi vince??

      1. gianni

        Ma và….grazie Vincenzo, sai che proprio non lo sapevo che De Magistris è arrivato  secondo come preferenze alle elezioni europee????….peccato che questa notizia è arrivata alle mie orecchie da un certo Emilio Fede….che strano vero???Caro Corvo, ti consiglio di rileggere il mio post con più calma prima di pensare che io possa essere un tifoso di Berlusconi. Ho detto semplicemente il risultato di queste elezioni politiche sono pericolose perchè fondate sulla non politica. Da una parte esiste il falso mito di Berlusconi (con la sua vittoria anche in una regione rossa come la nostra) e dall’altra esiste solo l’antiberlusconi. Quello che voglio dire è che in entrambi gli schieramenti non si parla più di politica. Quello che voglio fare intendere che l’unica vera opposizione politica (intesa di contenuti veri e non di gossip) viene da Fini e non certo dal tuo caro Di Pietro o da quello che voi chiamate Franceschini ma che io chiamo Veltroni  2.

        Io innamorato di Silvio????….più che altro sono affascinato dalle sue doti di comunicatore che, addirittura, non solo è in grado di crearsi il personaggio ma è anche stato in grado di crearsi l’antipersonaggio….così poi tutti parlano di lui. Sarò anche di coccio caro Corvo ma io ho semplicemente fatto un’analisi della situazione politica che, francamente, non mi sembra un elogio  alle facoltà politiche di Berlusconi. Forse la mia analisi sarà stupida ma almeno non mi si può dire che ho preso spunto guardando tv o da pagine di internet….è solo un mio pensiero.Sai non ho bisogno di gurdarmi Porta a Porta o il tuo caro Santoro, non ho neanche bisogno di ascoltare il tuo mito Grillo….lo capisco da solo quanto sia importante per Berlusconi e per la sua causa avere come avversario il tuo caro Di Pietro.

        Scusami Corvo, ma sei proprio convinto di questa utilità dell’Unione Europea??? Visto che dici di essere così informato, mi dici a cosa serve il Parlamento Europeo????….lo sai che in quello che tu definisci il nostro "salvagente" hanno deciso quanto deve essere lunga una banana per essere considerata tale? Lo sai che un ex parlamentare di nome Franco Malerba (ex astronauta) è riuscito a far ottenere il marchio DOC al Salame del suo paese? Più che salvagente a me sembra una buon contenitore di ortofrutta ed un buon modo per mettere il silenziatore a chi può dar fastidio assicurando loro una pensione fantastica. Insomma a me sembra un luogo in cui posizionare politici…del tipo ex-trombati, veline, astronuati, magistrati e giornalisti fastidiosi e tanto altro. Ad esempio supponiamo che tu sia un politico di destra o di sinistra e che magari hai la passione per la corruzione…..preferisci avere uno come De Magistris in una procura o stipato in Parlamento Euoropeo (o meglio come dici tu …salvagente europeo)????….Io avrei optato per la seconda…..

        Poi mi parli di finanziamenti a pioggia….ma cavolo Bossi è da una vita che dice ste cose ma tu non lo hai mai votato….come mai??? Anzi, lo accusiamo solo di razzismo. Poi vorrei sapere da te che senso ha creare la Costituzione Europea dopo aver fatto la moneta unica? Vorrei sapere come mai in quei paesi che si definiscono europeisti la stessa Costituzione è stata bocciata dal referendum creato appositamente? Vorrei sapere perchè la comunità europea non si occupa dei problemi dell’immigrazione e del controllo delle coste? La sai una cosa caro Corvo….lo sai che i politici corrotti si trovano anche all’estero? Lo sai che proprio quel Parlamento Europeo è strapieno di corrotti italiani, francesi, spagnoli, tedeschi e tanti altri?  

        Io sono andato a votare per le europee, ma non ho espresso nessuna preferenza perchè ritengo che questa europa così com’è non ha alcun senso e non me la sento di aiutare il "salvagente" dei nostri politici (poi puoi anche non credermi!!!)…..piuttosto tu, visto che credi così tanto a questa europa, sei andato a votare???? 

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi