APPELLO AL SINDACO

sfiorata un’immane tragedia questa notte in via la Carrera!

Erano circa le 2.30, quando i residenti della zona, sono stati svegliati da un forte rumore seguito da urla e richieste di aiuto.

E’ successo che un’auto con 4 giovani a bordo è uscita di strada, per cause ancora da accertare, ma di facile intuizione, finendo la  sua corsa nel campo sottostante la strada. I quattro giovani, di età compresa tra 18 e 20anni, l’hanno scampata bella poichè avrebbero potuto sbattere contro alberi che costeggiano la strada.L’incidente è avvenuto circa 50 mt dall’incrocio con via molinello, direzione Metaponto. I soccorsi sono stati immediati, solo uno dei ragazzi sembrava passarsela peggio, comunque sono stati tutti portati in ospedale per gli accertamenti e pare che non ci siano grossi problemi.

Caro sig. Sindaco, adesso che, è finita la campagna elettorale e anche Piazza Roma è stata completata, vogliamo provare a mettere in sicurezza via la Carrera, che sembra più una pista da corsa che una strada con molte abitazioni sulla stessa?

E’ davvero impossibile sistemare dei dissuasori, e il rondò, dov’è finito?

 


Commenti da Facebook

28 Commenti

  1. Cinzia

    Stanotte lo spavento è stato grande! Essere svegliati nel cuore della notte dal rumore di un’auto che esce fuori strada, dalle voci che invocano aiuto, dal terrore di assistere all’ennesima tragedia di vite spezzate sulla strada è terribile.
    Purtroppo via La Carrera non è uno scenario nuovo a questi episodi che in alcuni casi sono sfociati in drammi veri e propri.
    Nelle ore del primo pomeriggio o in tarda serata, spericolati e impavidi automobilisti e motociclisti si lanciano in “tirate” da brivido, incuranti di un fondo stradale sdruciolevole (e dissestato fino a qualche mese fa), incoscienti del fatto di transitare in pieno centro abitato, anche se in perenne condizione di precarietà.
    Purtroppo gli appelli al buon senso di chi si mette alla guida di auto e moto si rivelano solo spreco di tempo e fiato.
    Quindi urgono misure tempestive e drastiche da parte dell’amministrazione e della polizia municipale, azioni a cui certamente si poteva e si doveva pensare prima, non limitandosi a considerare centro abitato le sole vie comprese tra viale Kennedy e viale Aldo Moro.
    Esiste anche la periferia. Esiste anche una zona ad alta densità abitativa, comunemente nota come il Campo Sportivo, dove regna l’assoluta anarchia in fatto di codice stradale e – tranne qualche sporadico posto di blocco da parte dei Carabinieri – non si vede l’ombra di un vigile, quando le macchine parcheggiano in tripla fila su entrambi i sensi di marcia, ostacolando il passaggio, o qualche deficiente inizia a “tirare” da viale Kennedy-ang. via Guido Rossa fino alla curva di S. Agata.
    Vogliamo poi ricordare il parco giochi su via La Carrera, che attira decine di bambini e che nella posizione in cui si trova, sembra il bersaglio naturale di qualche mezzo impazzito che prima o poi andrà a schiantarsi contro?
    Dobbiamo aspettare di assistere ad un’altra tragedia, prima di intervenire?
    E’ tempo di agire. Di chiacchiere se ne fanno abbastanza tutti i giorni.
    Una nota di merito e di ringraziamento va a quegli abitanti di via La Carrera – via Molinello che hanno prestato soccorco immediato ai quattro ragazzi e li hanno assistiti fino all’arrivo delle ambulanze e dei genitori.

    P.S. Complimenti a Wiseman per la tempestività e la dovizia di particolari…

    1. gianni

      Effettivamente anch’io come Cinzia ho notato la posizione direi poco felice del nuovo parco giochi vicino al Campo Sportivo. Per carità, è una buona idea quello di sfruttare lo spazio libero per farci dei parchi giochi o per destinarli al verde pubblico ma il tutto deve essere fatto con la massima sicurezza. Io direi che quella posizione (alla fine di un rettilineo e all’inizio di una semicurva) non è per nulla sicura per i bambini.

      Comunque sia andiamoci piano con queste macchine…..

  2. lomfra

    Via la Carrera è una strada conosciuta per la sua pericolosità, alla luce degli incidenti successi le precauzioni sono da prendere obbligatoriamente.

    Ma possiamo parlare di tantissime altre strade a rischio, lo scorrimento veloce per esempio, dove l’intervento di riparazione del "ground zero" che si era creato a seguito delle piogge straordinarie di questanno, ha creato una sorta di dosso dove sembra sia possibile spiccare il volo con un deltaplano, per non parlare delle innumerevoli buche delle strade cittadine (non solo quelle principali) che, oltre a spezzare le assi delle nostre povere auto, possono pericolosamente far cambiare direzione alle macchine che viaggiano a velocità un pò troppo elevate.

    1. lomfra

      .. volevo aggiungere che guardando i contenuti più visti di recente, a quest’ora sono 77 le persone che hanno visto il post, possibile che solo due "imbecilli" sottoscrivano l’appello?!? Dobbiamo aspettare le prossime vittime per esprimere in massa la propria solidarietà? E fare a gara a chi scrive l’epitaffio più bello alla povera vittima? Prevenire è meglio che curare, ma possibile che nessuno crede che sottoscrivere un appello del genere possa servire a qualcosa??

  3. nemesi

    ovviamente sottoscrivo anch’io l’appello di wise ma credo che a poco possano servire centinaia di commenti, qualora ce ne fossero, sulla questione.

    si tratta di vite umane, di rischi che ognuno di noi montesi corre ogni volta che passa per queste strade…così proporrei di passare ad atti più pratici!

    il sindaco ha più volte detto di leggere spesso il sito ma di non essere parte attiva di questo; cosi mi chiedo: perchè non spostare l’appello sul "reale"?

    anche durante l’intervista la sera dell’inaugurazione della nuova piazza Roma, il sindaco ha ribadito la sua disponibilità ad accogliere tutte le proposte dei suoi cittadini, sottolineando il fatto che le porte della sua camera in comune sono sempre aperte per ascoltare, valutare ed risolvere qualsiasi problematica sollevata da ognuno di noi.

    consiglio a tutti i residenti in quelle zone "pericolose" di preparare una petizione che ogni montese potrà sottoscrivere così da avere qualcosa di concreto, a testimonianza del malcontento di tanti, da portare sulla scirvania del nostro primo cittadino!

    qualora fosse fatta, sarò la prima a firmare!

  4. selvagg

    E’ inutile dire di essere contenta nell’apprendere che la vicenda dei 4 ragazzi non ha avuto grossi problemi e che anch’io  sottoscrivo ed estendo anche ad altre strade, ma vorrei sapere se la porta del sindaco è sempre aperta perchè fa caldo o perchè è più semplice uscire? Dico questo perchè più volte mi è capitato di andare al comune e non sono riuscita mai a trovarlo, riesce difficile anche prendere un appuntamento. Se mi sbaglio sono ben felice. Qualcuno mi dia notizie più sicure.

  5. Piero la Carona

    Signori,concordo con nemesi e mi dispiace che nessuno ancora si sia accorto che gli appelli lanciati su monte.net restano spesso inascoltati.Allora meglio passare ai fatti.

    Ho rielaborato il commento di cinzia, senza travolgerlo troppo…anzi…e l’ho trasformato in una richiesta all’amministarzione comunale e alla polizia municipale per uan maggior sicurezza per i residenti nella zoma Viale Kennedy-La Carrera.

    Ovviamnete, cinzia se credi che la lettera vada cambiata allora fallo pure…o chiunquye reda che possa essere modificata.

    Ora chi si prende l’impegno di farla sottoscrivere ai residenti di quella zona e non solo?

    1. montesino

      METTIAMO IN SICUREZZA VILLA BELVEDERE E PARCO GIOCHI ANNESSO VISTO CHE PULLULA DI BIMBI PICCOLISSIMI CHE RISCHIANO CONTINUAMENTE SIA NEL PARCO CHE FUORI. TROPPE BICI SCAPESTRATE IN VILLA. E IL VIALE BELVEDERE è UNA VERA E PROPRIA PISTA DI COLLAUDO MACCHINE E MOTO. SOLO IO IN POCHI GIORNI HO ASSISTITO A QUASI 4 INVESTIMENTI.SIGNOR SINDACO CI METTA IN SICUREZZA.

      1. Piero la Carona

        wiseman, il mio impegno e partecipazione a questa iniziativa sarà legata al nome del mio partito. Lungi da me l’intenzione di sfruttare il sito, ma se mi vuoi tra lke persone a raccogliere firme per la petizione lo farò nel nome dell’IdV, Idv che sostiene monte.net.Lascio a te e a chi si assumerà l’impegno la decisione. Se nessuno si assumerà l’impegno, lo farò da solo e quel punto lo farò solo nel nome dell’IdV.

        Buongiornata a tutti

    2. Cinzia

      Piero,
      la lettera va bene così. Posso completarla ed inviarla al tuo indirizzo per avere un’unica copia in circolazione da far firmare non solo ai residenti di viale Kennedy-via La Carrera. Che dici?
      Direi di procedere per steps in modo da arrivare ad un risultato senza disperdere energie/risorse:
      1. completare la lettera
      2. stampare più copie
      3. distribuirla a più “volontari” in diversi punti del paese per raccogliere le adesioni entro una data prestabilita (magari tra un paio di settimane)
      4. consegnare la petizione al sindaco
      Si può fare? Io dico di sì…

      Vorrei approfittare per rispondere ai soliti commentini gratuiti che difendono a spada tratta l’amministrazione, anche quando nessuno ha accusato sindaco, assessori e consiglieri di essere colpevoli delle stragi sulle nostre strade.
      Penso che 18 anni li abbiamo avuti tutti e per quanto assennati, con la testa sulle spalle, giudiziosi, coscienziosi e tanti altri aggettivi che rendono i genitori orgogliosi dei propri figli… le “prediche” non ci scendevano giù tanto facilmente.
      Questo per dire che va benissimo la sensibilizzazione alla prudenza sulla strada, anche con toni forti, come vuole fare Zodd, ma è evidente che le vite spezzate dei nostri concittadini morti negli ultimi tempi in incidenti stradali non sono state di lezione.
      E’ qui che è necessario l’intervento dell’amministrazione a tutelare la sicurezza pubblica, e questo è un discorso che non vale solo per Montescaglioso, è chiaro.
      Ma noi siamo e viviamo a Montescaglioso e per questo dobbiamo preoccuparci del nostro paese.
      Non facciamo i moralisti perchè magari la “tirata” con la macchina ce la siamo fatti anche noi ai tempi nostri e magari ci è andata bene ed ora, col senno e gli anni di poi, ci sentiamo in diritto di “bacchettare” le teste calde di questi giovani irresponsabili, imprudenti, maleducati e menefreghisti! Che tristezza, questi discorsi, quando li senti dai “grandi”! Ancora di più se provengono da “giovani” già vecchi dentro…

  6. falco

    Anch’io sottoscrivo l’appello.

    Però mi sembra del tutto evidente che a prescindere dal fatto prettamente tecnico/logistico della messa in sicurezza delle strade, che comunque si abbisogna, quello che lamento è la totale mancanza di presenza (attenzione stò parlando di presenza non di repressione al solo scopo di rimpinguare le casse) a scopo dissuasorio di forza pubblica nei punti nevralgici del paese, nelle ore serali-notturne.

    1 – Piazza Roma e Corso Repubblica, dopo le ore 21,00, aperta al libero arbitrio, se ci fosse un piccolo scivolo si parcheggierebbe anche sulla balaustra della chiesa di San Rocco.

    2 – Via la carrera dopo le ore 23,00 è una pista da corsa.

    Io solleciterei, almeno per il periodo estivo, la presenza dei vigili urbani fino a mezzanotte, e dei carabinieri nelle ore successive.

      

    1. parfe

      Che via la carrera dopo le 23,00 sia una pista , non l’ha deciso il sindaco ;

      La velocità a cui andare non la decisa il sindaco.

      Tutto ciò l’hanno deciso sicuramente gente che a voglia di correre con la macchina.

      Basta solo rispettare la velocità affinchè non ci sia niente di brutto per la strada e non ricorrere subito al sindaco.

      1. Diamond Joseph Quimby

        che grandinata ieri io glielo dico al sindaco!!!

        ragazzi credo che a tutti è chiara la situazione delle nostre strade ma non credo che la colpa sia di qualcuno in particolare ,per questo vi invito a mandare un messaggio a questi giovani patentati che magari con poca esperienza e tanta ebrezza per le prime uscite in macchina combinano disastri… addirittura si parlava di presenza costante di forza pubblica ma allora per la situazione poco civile del nostro paesino ci vorrebbe l’esercito, non mi piace il messaggio che stiamo mandando così facendo non si fa altro che addossare le colpe ad altri senza capire dovè il verso sbaglio…

        iniziamo a diffondere il pensiero che chi corre in auto o moto, chi beve e guida, chi sgomma e parcheggia male c’è l’ha moscio e non se lo fila nessuno magari qualcosa inizia a cambiare…

        credete che le strade di montescaglioso siano messe peggio di altri paesi o città? io non ci credo! questo comunque è un invito anche alle istituzioni per cercare d’intervenire e migliorare la situazione

        1. ZODD
          avevo deciso qualche giorno fa ti preparare vista l’estate ormai iniziata una campagna di sensibilizzazione , x neo patentati , e non , mostrando loro un video molto duro , ma con tanti significati.
           
          provvedo subito .
          1. Mr_SmIL3

            Il problema nn è la strada…ma chi la percorre.

            Ho notato che neo patentati che nn hanno mai portato la macchina vanno girando con una mano sullo sterzo e l’altra fuori dal finestrino…ma che siamo Pazzi.

            E poi ci sono incidenti stradali…

            Quindi la colpa è solo di chi la porta la macchina…

            PS: un solo chiarimento…ma come si fa a finire in una cunetta se percorri un "RETTILINEO"…questo nn lo riesco ancora a capire…

            Cmq Zodd io sono con te…per far capire ad i NeoPatentati e non il vero valore della Vita

  7. ciffo

    La mia opinione è che appelli per aumentare la sicurezza sulle strade siano cose da apprezzare e sottoscrivere sempre. Non capisco chi intravede in questi appelli delle critiche preconcette al sindaco o a chiunque altro. E non capisco anche l’appello di wiseman a lasciar fuori la politica? Perchè mai?
    Se non si fa politica in questi casi quando dovremmo farla? Immagino che wise si riferisse al discorso di non prendere la palla al balzo per non fare sterile e inconcludente opposizione fine a se stessa. Se si… allora sono d’accordo. Solo uno stolto potrebbe pensare che la colpa dei giovani che bevono o corrono con le macchine sia imputabile direttamente a qualunque politico.

    Ad ogni modo io l’appello più che al sindaco lo farei all’assessore alle politiche giovanili. E’ evidente a tutti che i ragazzi montesi sono allo sbando.
    Pochissimi praticano sport.
    Pochissimi frequentano associazioni.
    Pochissimi impiegano il loro tempo libero in attività “normali” come cinema, musica, ecc.
    Quanti frequentano i bar?
    Quanti si piazzano davanti le macchinette dei video poker?
    Quanti fumano o si drogano?

    La vera emergenza a monte è quella giovanile. L’emigrazione poi accentua i problemi.

    Lanciamo un appello all’assessore perché si avvii qualcosa insieme ai giovani e per i giovani. Un centro di aggregazione giovanile ad esempio.

    1. RoKKo77

      Caro ciffo stai aprendo una porta gia aperta da parte mia riguardo il centro di aggregazione giovanile, come tante altre imprese condotte a montescaglioso anche questa qui non è una novità, il problema è che per fare le cose servono persone volenterose, ci vorrebbero volontari, ci vorrebbero persone capaci di mettere da parte le questioni di merito e pensare ad operare in realtà associative.

      Faccio appello a tutti gli utenti per sapere se ci sono persone che hanno voglia di creare un centro di aggregazione giovanile a montescaglioso.spero che questo appello non sia solamente un campanello di allarme per chi farà le cose poi di nascosto (tornando sempre alle questioni di merito) ma se esistono persone, spero che si propongano per fare insieme cio che tutti magari sentono di realizzare solo nella propria testa!

      1. lomfra

        Caro ciffo, come dice rokko 77, stai sfondando un porta, anzi un portone già aperto. Per quanto mi riguarda ho perso il conto da quanto tempo mi dedico ad associazionismo e volontariato, a partire dall’esperienza dell’ Agm e a quella di montenet, per passare a quella dell’arte di strada, e finalmente a quella di Treenet. Non ho la pretesa di parlare con superiorità a nessuno, ma stai parlando con troppa facilità di un problema di cui penso hai poca cognizione (non per colpa tua ma per forze di cose), lo sappiamo tutti qui a monte che c’è un problema giovanile.

        Rocco ti saprà dire quante e quali sono le difficoltà di dedicarsi all’associazionismo, non è solo un discorso di mezzi, di capacità o di tempo, ma c’è anche un forte problema di comunicazione, cioè come fare a spiegare alle persone che quello che stai facendo non ha un fine politico, o un tornaconto economico (se non quello di coprire le spese, quando si riesce).

        Come treenet, abbiamo preso la gestione della Sala Musicale e nonostante le difficoltà contiamo di partire al più presto, la Mediateca di Montescaglioso funziona a pieno ritmo durante il periodo scolastico, e ci sono possibilità di incrementare. Le cose vengono fatte, e la politica per quanto può aiuta. 

        Molti praticano sport, a differenza di quanto dici tu, e molte sono le associazioni, certo il problema giovanile c’ è, e lo si può risolvere stando sul territorio e cominciando a fare le cose, esortando la politica ad aiutare, per quanto può.

        Il tuo appello è come una goccia dentro un lago, qui ogni giorno è un continuo appello 🙂

         

        1. ZODD

          x me sn solo chiacchiere a vuoto , la politica centrerebbe poko ma ci sta anke lei .

          è il mio parere.

          skusate la domanda , mi rivolgo piu ke altro a cinzia e wiseman e altre genti che hanno soccorso i giovani l’altra notte. ma xke sn andati fuori strada? 

          1. Wiseman

            zodd, non ho avuto tempo di risponderti.

            Come ben sai, quel tratto di strada è molto invitante per una bella tirata, aggiungici che non circolava nessuno,più l’euforia della patente fresca, una brusca manovra con lo sterzo a velocità sostenuta e……patatrac!

            Conosco personalmente i 4 ragazzi e le loro famiglie (persone molto per bene) e posso garantire che alcool o altre storie non c’entrano niente, speriamo solo che tutto questo sia servito da lezione per il futuro.

            Per quanto riguarda il discorso prevenzione, qualcuno suggerirebbe di far installare l’autovelox in quel tratto, ignoro i costi di simile operazione però magari si rischierebbe anche di penalizzare qualcuno che magari superasse di poco i 50 km orari prescritti, sembra comunque che si stiano studiando soluzioni.

              

          2. ZODD
            nn mi era sembrato di alludere a kissa quale causa karo wiseman , anke io conosco bene i 4 e x quanto fossero di buona famiglia , nn vedo kosa possa centrare , il fatto c’è la distrazione . e sbagliare è umano …… mi fermo qui , i palloncini si potevano gonfiare . invece di autovelox
            mi sembrerebbe piu urgente montare dei parakarri sulla sinistra della stranda , direzione metaponto. xke a un certo punto il dislivello è notevole e viste le tante costruzioni senza protezioni da cantiere o parakarri , il riskio è notevole anke a velocità sostenuta. l’auto velox prima c’era , e se vi rikordate pure c’erano anke i vigili d’estate ke multavano  a filo dritto x i limiti di velocità. ma le lamentele furono tante ke il servizio fu tolto. qualkuno kiamò il sindaco anke allora x le troppe multe? 
        2. ciffo

          Lomfra scusami ma il senso del tuo commento proprio non l’ho capito. Mi è chiaro che hai un bel curriculum e che conosci molto bene la situazione giovanile a Monte. Sono felice per te.
          Ma a parte questo…. chi fa le cose facili? Ho detto che è facile?
          Mi limito a dire che la sicurezza delle strade è solo un aspetto del problema. Se un appello al sindaco va fatto è ancora più urgente un appello all’assessore alle politiche giovanili.
          E ribadisco anche qui il concetto ovvio e banale già detto prima… fare un appello a tizio non significa “criticare” tizio.

  8. Raf

    Beh io credo che una autovelox sarebbe una buona soluzione.
    Non so quanto costi ma sicuramente sarebbe molto efficace e non solo sulla carrera ma anche su altre strade, una su tutte la “scorrimento veloce” per capo iazzo.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi