Critikiamoci da soli…

….bene bene, visto un mio ulteriore nuovo appunto nei confronti del Sig. Ciffo riguardo ai soliti argomenti anti Berlusconiani, ke ha portato più voci ad invitarmi ad inserire nuovi post, mi trovo costretto a farlo per non rendermi un "parassita" della comunità…e proprio di un aspetto della nostra comunità vorrei rendere partecipi un pò tutti….o piuttosto vorrei sentire il proprio parere.

L’aspetto della comunità è quello riguardante l’immondizia…alt alt….non è un post a favore dell’amministrazione….piuttosto è un post contro coloro ke secondo il mio parere (il mio parere) non sono altro ke esempi di pura ignoranza e bassezza civile.

Mi spiego.

Sento sempre dire (non solo qui a Montescaglioso ma da parte di una gran parte di noi "sudisti") ke noi non siamo uguali a quelli del nord, ke al nord ci considerano arretrati…beh…signori miei, girare al mattino e vedere i più strani modi di riporre l’immondizia per strada…credetemi …..è davvero deprimente…

Ne ho viste di tutti i colori, frazione umida messa in un fustino del dash, buste della spesa ke contengono plastica e scatolame di alluminio…cartoni con la frazione umida …"a prendere il sole"….bidoni appesi al filo di un balcone…bidoni lasciati aperti con, kiaramente, le buste aperte…buste buttate lungo la strada per matera,ma dico io….un pò di civiltà da parte di questi Montesi la si può ottenere? Se non ricordo male, a tutti è stato consegnato un manuale piuttosto dettagliato ke forse, solo poki idioti hanno letto??? 

Per una volta ke la nostra città ha avuto un’iniziativa ke ha un ritorno benefico per noi stessi su più fronti, il montese IGNORANTE, deve rovinare tutto?? 

Io personalmente resto ogni mattina skifato…e mi dico beh…se non riusciamo a fare qualcosa di buono ke riguarda NOI….come possiamo sperare di migliorare l’Italia…e soprattutto ….credo proprio ke spesso al nord….abbiano ragione su buona parte di noi….o meglio su buona parte di loro!


Commenti da Facebook

9 Commenti

  1. linoliva

    caro wildmetal devo dire che purtroppo hai ragione nel dire queste cose.

    Io personalmente non sopporto quelle persone che al mattino guardando il secchio dell’umido rovesciato a terra , "saccheggiato"dai cani o gatti ,dicono con aria schifata

    "ma sta raccolta differenziat fasc schitt dann,a vist ce schif ca ste nderr?"

     Emerita testa di …. ,ma se il secchio dell’umido non lo chiudi come si deve,con il manico verso sotto che va a bloccare l’apertura ,e’ normale che quando viene rovesciato a terra si deve aprire.Ma e’ cosi difficile capire questo?boh.

    E poi se l’immondizia viene scesa per strada come da manuale(dalle 5 alle 8.30) e non la sera prima,forse i randagi avrebbero vita piu’ difficile.

    Un saluto a tutti.

    1. vince_ditaranto

      Ciao WildMetal e Linoliva,

      stando alle vostre parole l’impatto del cambiamento sulla raccolta dei rifiuti è stata più negativa di quello che sembra.

      Per quello che ne so io la raccolta porta a porta fino ad ora è stata un successone, il servizio è effettuato in maniera rapida ed efficiente e i montesi sono stati più rapidi di quello che ci si aspettava ad adeguarsi al nuovo modello.

      Almeno questo è quello che ho capito, anche dai commenti di altri ma purtroppo non vivendo a Monte ho una visione limitata. Credevo che la situazione fosse mediamente discreta ovviamente con casi limite negativi ma sommariamente il bilancio mi sembrava positivo.

      A sentire i vostri commenti mi sembra di capire che la cosa non sia stata ancora digerita a dovere.

      Secondo voi quanto tempo ci vorrà affinchè tutti procedano civilmente nello smaltimento rifiuti??

      Ho sentito che alcuni per non differenziare scaricano di notte da qualche parte la propria immondizia (vedi vallone….), secondo voi è vero??

      Secodno voi ci vorrebbe una piccola campagna di sensibilizzazione ulteriore affinchè si evitino casi spiacevoli, magari con qualche intervento nelle scuole??

      A presto

  2. giulianob83

    Di sicuro la maggior parte dei montesi sta contribuendo al successo della raccolta differenziata, ma c’è una comunque (come in ogni posto del mondo) chi si rifiuta di rispettare certe regole. Sono esempi gli scempi ambientali come le discariche "naturali" del vallone e della zona sottostante la provinciale per matera. Per colpa di pochi si rovina la reputazione del paese. Sicuramente bisogna partire dai bambini ad educare, perchè come si dice: "quann u ciucc non l’mett a tre jann a cot, non l’mett chiù". Inoltre sarebbe bene segnalare questi episodi a chi di competenza, qualche altra telecamera nella zona del vallone sarebbe di sicuro di aiuto.

    giuliano

  3. Piero la Carona

    giuliano…condivido in pieno il tuo commento.

    l’educazione purtroppo non la si compra, proprio come il senso di responsabilità.Quest’esta ho discusso diverse volte con ragazzi che si ostinavano a lasciare per terra, in piazza,  carte,bottiglie di plastica e di vetro, avendo i cestini diu fianco!li ho ripresi..e con un’arroganza mai vista mi è stato detto:"e gli spazzini che ci ùstanno a fare?"…questo per me è assurdo!la stessa cosa vale per il vallone…pù volte sono passati a ripulirlo..e ogni volta che ci vado, c’è sempre qualcosa di nuovo!!

    mi dispiace ammetterlo, ma è arrivato il momento di multare questa inciviltà!

    1. linoliva

      caro Corvo,con il mio commento non voglio fare di tutt’erba un fascio,pero’ qualche personaggio  fa ancora fatica a capire le poche e semplici regole affinche’ tutto funzioni come dovrebbe.Per fortuna la percentuale è bassa,pero’…

       Sul servizio degli operatori non ho nulla da obbiettare .

      Riguardo alla tua domanda su quanto tempo ci voglia per arrivare a una raccolta differenziata piu’ civile da parte di tutti,ti posso solo dire che secondo me non si potra’ mai avere la perfezione,ci sara’ sempre una piccola percentuale di furbastri fuorilegge. 

      Secondo me se venissero installate delle telecamere nei punti piu’ critici ,come ha detto Giuliano,forse si riuscirebbe a ricavare qualcosa.Purtroppo c’è ancora questa mentalita’ e anche se è brutto essere videosorvegliati,questa mi sembra l’unica soluzione piu’ rapida ed efficace.

      Speriamo che le generazioni successive facciano meglio di adesso.

       Un saluto a tutti.

      1. giusy

        Anche a me in questi giorni è capitato di vedere scene assurde che, come si dice, "fanno cadere le braccia"… A volte, però, mi viene un altro dubbio e chiedo a chi è più informato di me, a chi è del settore e gestisce la raccolta differenziata, se c’è la sicurezza,la garanzia, che lo smaltimento dei rifiuti venga fatto effettivamente in maniera differenziata e secondo tutti i criteri. "Striscia la notizia" molto spesso ci ha fatto vedere servizi che mostravano rifiuti differenziati in principio e poi buttati tutti insieme in un unico mega contenitore per lo smaltimento. Ovviamente non voglio insinuare niente…sono solo una cittadina sensibile alle problematiche sull’ambiente, che fa la raccolta differenziata in maniera scrupolosa e che per questo vorrebbe  avere delle garanzie!

        1. montesino

           che venga fatto a regola d’arte , anche perchè la ditta il vetro, ferro, ecc…….. lo rivende a quintale alle industrie che lo riutilizzano, senza comprare materia prima nuova che costa di più del riciclato. ed è conveniente per l’uno e per l’altro

          es: la cartiera Pigna utilizza per il 40% carta e cartone riciclato e il resto pasta di legno.

          1. giusy

            Ringrazio montesino per la rassicurazione! Trovo la proposta di wiseman interessante e soprattutto provocatoria… purtroppo, caro corvo, a quanto pare ci sono delle discariche abusive. Io ho avuto modo di vedere un pò il "vallone" ed è davvero una tristezza rendersi conto di quanto siamo incivili. In qualche modo, però, bisogna per forza intervenire per evitare che tutto il lavoro fatto fin ora vada perso.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi