UN VOTO PER RIDARE SPERANZA


Un voto per ridare speranza, una speranza che tanti di noi hanno visto scivolare piano piano e perdersi in una giungla senza fine di una politica allo sbando, una giungla piena di avidità e bramosia di potere che negli anni hanno tolto a milioni di lavoratori potere d’acquiso, posti di lavoro, diritti sociali, dalla sanità alla scuola, una giungla che ha prodotto corrotti e corruttori, clientelismo spietato che ha portato ad occupare posti di potere gli uomini fedeli ad una casta politica sempre più personalistica e interessata.
Una giungla che ha tolto la dignità agli uomini facendoli somigliare sempre più alle bestie.
Tutto questo con la nostra complicità, con la complicità di quei partiti che pure annoverano nella loro storia grandi battaglie per il lavoro e l’affermazione dei diritti.
Enrico Berlinguer poneva agli inzi degli anni ottanta la questione morale come questione fondamentale per ridare credibilità ad una democrazia in fase di decadenza. Oggi a distanza di trent’anni la questione morale posta da Berlinguer si pone ancora con più forza, visto come negli anni è cresciuta a dismisura la collusione tra poteri forti, mafia e politica.
Ridare speranza vuol dire in primo luogo ridare credibilità a questa nostra Democrazia dove ognuno crede di fare quello che vuole, dove si stravolgono le regole dove si è instaurata la dura legge del più forte che mangia il più debole.
Un segnale positivo oggi viene dalla Puglia, una Puglia che non vuole soccombere e che soprattutto non accetta più le imposizioni che vengono dall’alto, una Puglia che con il suo Governatore Niki Vendola ha saputo ribellarsi e creare nuove speranze per milioni di giovani che vogliono rimanere a lavorare e costruire nelle loro terre d’origine, una Puglia che ha saputo dire di no a chi voleva ripristinare la nomenclatura e a gran forza, uomini e donne, giovani e anziani con una grande prova democratica ha detto che le imposizioni dall’alto devono finire e ha nuovamente scelto Vendola per traghettare la loro regione verso la speranza.
Oggi tutta l’italia guarda a questo vento di rinnovamento, una grande affermazione di Vendola e di Sinistra Ecologia e Libertà non solo in Puglia ma in tutte le regioni d’Italia può essere quella scintilla che milioni di italiani aspettano per tornare a credere in una politica pulita e tornare a sperare.
Mai come oggi la questione morale posta da Berlinguer è stata di cosi grande attualità ma noi abbiamo l’arma nelle nostre mani per far si che essa trovi oggi una giusta e necessaria soluzione,
la soluzione può venire dal vento nuovo pugliese, spetta ad ognuno di noi decidere come meglio utilizzare quest’arma e far si che il vento di Puglia diventi una grande tempesta che spazzi via una volta per tutte la sporcizia che si è accumulata nelle nostre strade.
tonino ditaranto


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi