L’abuso sessuale

L’abuso sessuale costituisce una grave violazione dei diritti e della dignità di una persona, e crea gravissimi problemi a chi la subisce.
Nei casi di abuso, non ci troviamo mai di fronte a qualcosa che abbia a che vedere con la sfera della sessualità.
Infatti la sessualità è un momento di incontro piacevole tra due individui che provano reciproca attrazione.
L’abuso è solo una manifestazione di forza con cui l’aggressore cerca di dimostrare a sé stesso o agli altri il proprio potere.
La violenza carnale sulle donne delle popolazioni sconfitte in guerra era largamente praticata nel passato e,continuano a insanguinare il mondo odierno, è stata e viene utilizzata come strumento per umiliare e annientare psicologicamente l’avversario.
In ambienti criminali viene usata come punizione e minaccia, così come viene praticata nelle istituzioni carcerarie come affermazione di potere della banda dominante.
Associare la violenza sessuale alla forza e al potere è una tradizione presente in molte culture umane primitive.
Gli atti sessuali vengono, infatti, considerati una manifestazione di energia vitale e l’erezione maschile il simbolo della potenza.
Ovviamente si tratta di una confusione simbolica dovuta a semplificazione, ignoranza e percezione distorta.
C’è da ritenere che in coloro che compiono abusi sessuali, l’eccitazione sessuale e l’aggressività non vengano ben distinte l’una dall’altra.
Questo dipende sia dalle convinzioni presenti nell’ambiente culturale di provenienza (ad es. nelle fasce sociali più emarginate gli episodi di violenza sono frequenti e tollerati), sia da convinzioni elaborate a livello personale.
In genere l’abusatore è una persona ostile che si sente sessualmente rifiutato e che manifesta odio e disprezzo verso le sue vittime.

Mi pongo solo una domanda : Perchè?

(allego una canzone,che ritengo molto attinente al mio argomento)

Rosanna

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


Commenti da Facebook

30 Commenti

  1. Il Riluttante ineluttabile

    "Associare la violenza sessuale alla forza e al potere è una tradizione presente in molte culture umane primitive.
    Gli atti sessuali vengono, infatti, considerati una manifestazione di energia vitale e l’erezione maschile il simbolo della potenza"

    Rosanna non ti riconosco piu!!Frown

    1. Rosanna Primavera

      Non penso,ho solo evidenziato la realtà,ciò che accade…se è così,grave ciò che ho scritto,chiedo personalmente scusa,e chiedo che il mio argomento venga eliminato.

      Grazie x avermelo fatto presente,però penso che ciò che ho scritto non è grave,penso sia più grave insultarsi sul guest e usare parole non consone contro persone,che no ciò che ho scritto,cmq ribadisco il pensiero di prima.

      Grazie ancora riluttante, =)

          1. tinamiki

            Ma che cose sconce qui si è solo apertp un discorso di cose che accadono purtoppo niente di più e solo un’argomento "serio" e basta sei tu che hai acceso il dibattito .quindi ti dò ragione e meglio stare zitti .ciao ciao

  2. Rosanna Primavera

    Ciao Riluttante,

    penso che su un argomento serio come questo nessuno è femminista,perchè l’abuso sessuale,è generico su qualsiasi individuo dal bambino-a all’adulto-a

    Nessuno ha usato termini sconci,ho usato dei termini che trovi anche sul vocabolario,quindi,magari prima di commentare a sproposito consulta il vocabolario…

    Buona serata Rosanna

    1. Vincenza Abbatiello

      Io credo che l’argomento introdotto da Rosanna riguardi un problema ahimé sempre attuale e di cui è necessario parlare.

      Certo rispondere al tuo perché Rosanna è tanto difficile; tante sono ovviamente le cause, di ordine psicologico, morale, sociale ed andrebbero analizzate nei casi specifici.

      Credo che Riluttante parlando di "femminismo" si riferisse a Tinamiki ed alla sua affermazione "gli uomini sono tutti uguali".

      Rosanna io sono con te è bene che si affrontino questi e tanti altri argomenti.

      Vincenza. 

      1. Rosanna Primavera

        Grazie Vincanza,

        penso che discorsi come questo o proprio come l’argomento sull’aborto che introdusse Riluttante,siano argomenti da affrontare +che mai,confrontarsi…ecc…

        Poi se iniziamo a metterla su altri piani no.

        Si purtroppo non c’è perchè al mio perchè.

        Essì il video è veramente fondamentale nel mio argomento,ed è molto toccante.

        Grazie ancora Vincanza,con affetto Rosanna

        1. Vincenza Abbatiello

          Rosanna, 

          la violenza, l’aborto, la droga e i tanti problemi che riguardano la nostra società vanno affrontati sempre e comunque.

          E’ necessario confrontarsi, capire, fare il passa parola.

          Si tratti di argomenti per i quali si prescinde da qualsiasi cosa; si prescinde da un discorso politico, si prescinde da un discorso religioso, si prescinde dal genere maschile o femminile.

          Il problema violenza carnale, violenza sulle donne, il problema droga, il problema aborto può "invadere" la vita di chiunque senza conoscerne il perché.

          Son d’accordo con te è bene che se ne parli e che lo si faccia in maniera esplicita e diretta.

          Bisogna saper essere meno bigotti di fronte a determinate situazioni e più obiettivi.

          Un abbraccio Rosanna. 

          1. tinamiki

            Meglio non prolungare questo argomento specie  che siamo in questo paese non puoi dire nulla che subito dopo vieni etichettata e questa è l’ultima cosa che   vorrei vivrei davvero male perciò e meglio che i miei pensieri me li tenga per me . Ho capito da un bel pò che se vuoi campare  e meglio stare zitti leggere e basta!!!   Buona serata.  

          2. falco

            Credo che Tinamiki senza volerlo si sia ficcata in un complicato disguido che per orgoglio personale fatica a tornare indietro. Questa, se mi permettete, una personalissima intuizione che potrebbe anche rivelarsi errata. Argomento delicatissimo questo che non può assolutamente liquidarsi in "sò tutt nà manèr". Assolutamente no. Non possiamo fare di tutta l’erba un fascio. Non so se Tinamiki sia sentimentalmente legata a qualcuno, se lo fosse, sicuramente si sarà accorta di quanta attenzione, delicatezza e amore LUI le dedica e che sicuramente lei ricambierà. Almeno uno tra tutti gli uomini si salverebbe.O no? (!) Approfitto di Aspide per trasbordare dal guest ed inserire qui questa canzone bellissima di gazzè che casca a fagiuolo per dimostrare che non siamo tutti uguali. Ciao

            Contenuto non disponibile
            Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

  3. j-pastorius

    Probabilmente la risposta al perché di Rosanna sta nel fatto che fino agli anni novanta, per la legge italiana, la violenza sessuale era considerato un reato contro la morale e non contro la persona; e da questo ne consegue in quale considerazione era tenuta , purtroppo lo è ancora, la sessualità della donna. Per anni c’è stata una mancanza di legislazione in merito lasciando alle regioni la volontà di fare normative per garantire una maggiore tutela alle donne vittime di violenza in diversi ambiti, da quello familiare a quello lavorativo, promuovendo centri di accoglienza per i soggetti maltrattati e, proprio la Basilicata fu una delle prime, nel 1996, a fare ciò.

    http://www.la7.it/blog/post_dettaglio.asp?idblog=LItalia_vista_dagli_italiani_30&id=2233

    in questo articolo si fa un po’ la storia italiana delle Leggi sulla violenza sulle donne.

    Al contrario di quello che i mass-media vogliono far credere, soprattutto in campagna elettorale, nella maggioranza dei casi la violenza avviene fra le mura domestiche e con soggetti italiani.

    1. Carmela

       

       Ciao Tinamiki,

      fai benissimo ad esprimere le tue idee a riguardo , la libertá di espressione  o la libertá in genere ha sempre un prezzo da pagare, ed in questo caso il prezzo da pagare, all’ esporre un proprio pensiero e il disaccordo della gente che lo sta leggendo, stai tranquilla, vai avanti per la tua strada poiché queste sono le tue idee e se davvero ci credi, portale avanti nonostante tutto e tutti, ok?

      E tornando al fatto che gli uomini sono tutti uguali, permettimi di dirti che personalmente non la penso cos¡, penso che tanto uomini come donne siano simili, semmai potremmo dire dire che alcune caratteriste nel comportamento predominano di piú negli uomini che nelle donne e viceversa, ma fondamentalmente, siamo simili ed in teoria siamo nati per essere complementari, i comportamenti dipendono unicamente dalle persone, dalla loro qualitá umana, essere una brava persona, non é inerente all’ essere un uomo o una donna, conosco uomini che hanno la sensibilitá e la dolcezza di una donna e donne insensibili ed arpie, perfide ecc.anzi.. ti diró di piú.. ci sono donne che maltrattano costantemente i proprio uomini perché ricordiamocelo che la violenza verso un essere umano non si limita putroppo solo a quella sessuale ahimé…diversi fattori danno vita ad una violenza…

      Un saluto!

       

       

      Carmela

      "Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre"

  4. gianni

    Concordo ogni parola di Carmela, ci sono molte forme di violenza è questo non dipende certo dal fatto di essere uomini o donne. Penso sia un errore considerare tutti gli uomini ad una stessa categoria. Per fortuna ci sono pochi uomini che il chiodo fisso della violenza sessuale. Cmq bisogna anche distinguere tra la voglia di aver un rapporto intimo e la violenza…..le due cose sono distanti anni luce. Tinamiki non credo che tutti gli uomini hanno voglia di conquistare una donna solo per soddisfare un desiderio sessuale, anche gli uomini come le donne provano amore e per quello provano  felicità e sofferenza ed il sesso diventa solo una parte del rapporto.

    1. tinamiki

      Allora prima di tutto non ho parlato di chiodo fisso della violenza sessuale (per carità)mi riferivo al fatto che uomo come esso sia in tutto e per tutto  non ama di certo stare con una donna solo per starci ma è normale avere contatti fisici perchè fatto di carne  quindi ironicamente io ho detto che gli uomini sono tutti uguali perchè non sanno vivere senza sesso .Ma questo sta nella  sua natura e noi non possiamo farci niente. Mannaggia se sapevo non commentavo proprio nulla ho scatenato un putiferio. ciao ciao a tutti

      1. vale461mito

        Premesso che l’argomento è molto delicato e che richiede una certa dose di sensibilità e di calma psicologica per essere affrontato, io direi che non si può in alcun modo generalizzare. La violenza in tutte le sue forme non ha mai delle giustificazioni ed è sempre deprecabile.

        Dire che gli uomini sono tutti uguali di fronte al sesso è sbagliato. Ogni persona ha le sue idee, i suoi istinti, i suoi impulsi… Sta alla persona capire cosa può essere giusto o sbagliato e soprattutto sta alla persona sapersi frenare!

        Quando tu dici che gli uomini hanno il "pallino" e che stanno con le donne solo per raggiungere quell’obbiettivo ti sbagli di grosso, perché anche le donne hanno lo stesso identico modo di fare degli uomini. Questo perché prima ancora che uomini o donne, siamo persone con tutti i pro e i contro. Non si può dire che siamo tutti dei "malati di sesso" cosi come non si può in alcun modo dire che la violenza sessuale ha delle giustificazioni.

        Comunque a proposito di violenza e del fatto che non c’è solo violenza Uomo-Donna dove è l’uomo a violentare, leggete questa notizia:

        http://www.net1news.org/ladro-violentato-dalla-parrucchiera.html 

         

        Prima di generalizzare pensateci bene! Non si può mai fare di tutta l’erba un fascio. 

        Tutti in piedi sul divano!!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi