Cronaca convegno mangiasano

Il convegno di studi, tenutosi presso la Sala del Capitolo dell’Abbazia di S. Michele Arcangelo, ha chiuso la due giorni dedicata alla 5^ Giornata nazionale “MangiaSano 2010”. L’iniziativa godeva del patrocinio del Comune di Montescaglioso, del Parco della Murgia Materana, ASL (Azienda Sanitaria Locale) Servizio Veterinario, Comunità Montana Tricarico, APA (Associazione Provinciale Allevatori), ALSIA e ARBEA Matera, Ass. Consumatori, Con. Pro. Bio Matera, VAS (Verde Ambiente e Società) e Orto di Lucania. I temi affrontati hanno riguardato BioTerritorio, BioDiversità, inquinamento e allevamento, preparazione e conservazione del prodotto di qualità. Dopo i saluti della moderatrice, prof.ssa Margherita Lopergolo e del vice sindaco della Città di Montescaglioso, geom. Vincenzo Zito, il quale ha sottolineato l’importanza della prevenzione e della tracciabilità, si sono alternati gli interventi degli specialisti del settore. Il dott. Bonora (Servizio veterinario ASL Matera, Igiene degli allevamenti) ha informato i presenti sui tre servizi veterinari presenti. Con l’ausilio di slide, ha fatto riferimento a vari argomenti, quali lo stress negli animali e l’uso di sostanze come gli estrogeni. Il prof. Emilio Gambacorta (Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata), nel suo intervento, ha parlato di qualità delle produzioni animali, BioTerritorio, Distretti rurali e BioDiversità. Nei locali al pianterreno dell’Abbazia di S. Michele Arcangelo sono stati allestiti appositi stand espositivi: la due giorni della manifestazione era stata aperta dall’incontro tra 5 classi della locale Scuola Elementare con le associazioni VAS e Civiltà Contadina. 

Comunicato stampa dell’ufficio comunicazione del Comune di Montescaglioso   


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi