Se la vita fa skifo…da morti è ancora peggio.

Carissimi Montenettiani, se non ricordo male l’argomento ke sto per trattare è già stato messo in evidenza da qualcuno (me ne scuso, ma non ricordo da ki) ma visto il senso di vergogna ke mi ha provocato, torno a spolverare questo vekkio argomento nella speranza magari ke qualcuno si faccia un esame di coscenza e faccia quello ke si deve.

Il tutto è partito quando domenica scorsa, io e mia moglie (lei non montese) decidiamo di andare a fare visita ai miei cari defunti, sepolti nel nostro cimitero.

Signori…il termine skifo, è un vero e proprio complimento allo stato del cimitero e a tutti coloro ke dovrebbero renderlo un posto civile dove anke noi un giorno finiremo…

Era da un pò di tempo ke non andavo a fare un giro, e così presi una piantina e dei fiori da mettere alle lapidi dei miei cari come segno di un continuo essere nei miei pensieri…

Entro nel cimitero, e dopo qualke metro giro per le scale ke sono subito sulla sinistra…scendo e….lapidi rotte per terra, loculi vuoti, ragnatele dappertutto, ke quasi mettendosi vergogna sembrano voler coprire quello scempio…proseguo e salgo altre scale, ma incredibile ma vero, una puzza terrificante di putrefazione ci assale…ebbene si….qualke bara kiusa male era lì a ricordare a qualcuno ke almeno da morti un pò di rispetto bisogna averlo…ma invece nulla, il deserto più assoluto, nessun controllore, nessuno a pulire qualke erbetta…niente di niente…ce ne scappiamo di corsa perkè la puzza è terrificante…entriamo in uno dei "santuari" e anke qui non troviamo altro ke due panke di legno stravekkie e macere, immondizia per terra…cavi elettrici penziolanti, lapidi con caratteri mancanti…vergognandomi con mia moglie per essere montese, cerco di salvare la faccia portandola nella costruzione più nuova ke c’è….ma cosa trovo…anke qui lo skifo…acqua per terra…puzza ke spero fosse di umido anke se dava molto di putrefazione anke qui…cavi elettrici messi in bella vista…tutto lasciato a deperire come l’ultimo dei luoghi da salvaguardare.

Signori cari, non è giusto, ho visto il cimitero della città di mia moglie, e signori come segno di grande civiltà, i loro defunti possono riposare in quella ke sembra un’ulteriore città, pulita ordinata e ripeto…civile, dove anke i preti fanno messa per rispetto ai defunti…non so come la pensate voi, ma secondo me per noi montesi non c’è pace nemmeno da morti…


Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. ciffo

    Mi è capitato di andarci qualche settimana fa e sinceramente non ho avuto la stessa impressione. Mediamente mi sembrava in ordine… ho notato si sporco e disordine in qualche punto ma mi sembravano opera di inciviltà di visitatori intenti ad armeggiare con fiori e acqua più che incuria o mancato intervento del custode.
    Comunque se le cose stanno come dici spero qualcuno intervenga.

  2. samarcanda

    Il grado di civiltà di una comunità forse dipende anche da come si trattano i propri cari da morti, ricordiamoci degli egiziani che costruivano piramidi e mummificavano i loro cari usando oli ed essenze profumate, oppure i Romani che usavano le catacombe per seppellire i defunti, e a distana di duemila anni  questi luoghi sono dei posti che rivelano la cura e l’attenzione per chi non c’è più.

    Girando per l’Italia e per l’Europa i cimiteri sono dei luoghi "turistici" usando un termine che va molto oltre, ma l’igiene e  il decoro… forse non dovrebbe mancare nel 2010 … in un luogo dove tutti prima o poi andremo, farsi un giro al cimitero di Monte, sembra proprio di essere in un posto dove i ricchi sono sempre più ricchi anche da morti, e i poveri diventano  dei miserabili.

    Nei discorsi e nei programmi dei nostri politicanti queste cose non hanno importanza, loro hanno altro da fare e da pensare….

  3. tina64

    Ogni tanto anchio intervengo. Sono stata a Monte contentissima di rivedere i miei parenti ed amici. Amo il mio paese, ma sono rimasta molto delusa dell’abbandono dei piccoli parchi (vedi Rione Italia). Ho trovato un paese sporco abbandonato a se, i piccoli e rari spazii verdi incolti e sporchi. non parliamo della villa sul Belvedere che oltre alla non curanza del verde ci sono le panchine inusabili; ma qui non c’entra l’Amministrazione, Si parla di incivilta’. Non ce rispetto del bene comune e poi pretendiamo la luna. E’ un bel paese il nostro, cerchiamo di rispettarlo

    Per quanto riguarda il cimitero, quello e’ un altro posto lasciato a se. Ma non ci sono i custodi?, sono tenuti alla pulizia dello stesso? E poi arrivo per comprare dei fiori per i miei cari e il fiorario non ce. Ci sono degli orari e dei giorni anche per lui? Siamo diventati molto comodi e poi ci lamentiamo che non ce lavoro

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi