Benvenuto! Accedi o Registrati

Oca contro sparviero



Montescaglioso 28 Agosto 2011, ore 15,30, località Belvedere.

La fame ha spinto un bellissimo esemplare di rapace, uno sparviero o un astore (sono molto simili nel piumaggio e nelle dimensioni) a cercare una preda in un orto-giardino sul Belvedere. Forse ha avvistato un pulcino o un rettile, chissà, ed è planato sul terreno. Ma ha invaso il territorio di un un altro soggetto apparentemente pacifico, una grassa oca, peraltro maschio che nient'affatto intimidito dalle nobili fattezze del rapace tanto caro a Federico II, è partito all'attacco. Nel frattempo è giunto il proprietario, Franco Mazziotta, che attirato dall'insolito starnazzare si è trovato davanti al rapace prossimo al k.o. con l'oca intenzionata ad infierire con potenti beccate sulla testa dello sparviero / astore.  Da buon padre di famiglia Franco M. è intervenuto sedando la zuffa, dividendo i due contendenti, salvando il rapace ormai stordito ed allontanando l'oca, per così dire, imbufalita. Ed è così che al CEA giunge la chiamata di soccorso per il povero rapace che, recuperato con le dovute cautele, è stato  immediatamente consegnato a Matteo Visceglia, responsabile del Centro Recupero Rapaci dell'oasi di S. Giuliano. Ad un primo esame lo sparviero / astore è risultato fortemente stordito dalle beccate dell'oca killer ma anche da un prolungato digiuno. E forse è per questo che non ha potuto sottrarsi allo scontro con l'agguerrito guardiano del terreno. Con la speranza che la zuffa non abbia conseguenze letali per il rapace, vi diamo appuntamento per l'eventuale liberazione del medesimo nei cieli del paese ma a debita disatnza dall'oca.

Sguardo minaccioso. Alquanto stordito. In ripresa.

Sottratto all'oca. Debole e non aggressivo. Un bell'esemplare.






Condividi contenuti