giovedì 23 novembre 2017

Ragnatela Folk Festival a Montescaglioso

Quest’anno non cercatelo nel cartellone degli appuntamenti della Città dei Sassi. Il Ragnatela Folk festival è andò a monte… in quel di Matera. Ma è approdato, e a braccia aperte, nella vicina e disponibile Montescaglioso, dove si svolgerà dal 29 al 30 settembre, grazie alla disponbilità dell’Amministrazione comunale e della Pro Loco. La creatura della Ragnatela Folk Band di Matera in coincidenza con la settima edizione (guarda caso, come ripete un luogo comune, con la nota crisi del settimo anno) non si svolgerà in Piazza San Giovanni. E questo a causa della mancanza di condizioni e di certezze ,per portare avanti una esperienza finora autofinanziata, senza le quali le nozze con i fichi secchi non si possono fare . Gli organizzatori hanno dovuto fare i conti con le spese ( che ci sono eccome) con i ” forse, si vedrà” delle opportunità legate a un bando di eventi comunali di là da venire. Peccato. E non il solo caso di eventi consolidati, costretti a fare scelte drastiche o a gettare la spugna. E così, come ci dice Claudio Mola, che è uno degli animatori del festival e della band, quest’ anno Matera e piazza San Giovanni saranno orfaia di un appuntamento , che ha ottenuto negli anni consensi di critica, pubblico e di turisti. Musica, simpatia, balli sul palco e in piazza, laboratori, incontri di culture e degustazioni di cialledda ( per autofinanziarsi) sono stati gli ingredienti del “festival folk del sud” ,che a Matera aveva trovato condizioni e “clima giusto” per farne la capitale di questo genere culturale e musicale. ” Senza certezze non si va da nessuna parte- dice Claudio,che porta occhiali e una maglia scura con la scritta a tema ” Lucano Amaro”- e rischiano di bloccarsi anche progetti consolidati come il festival, per i quali ha lavorato tanto (e qui ricorda un amico scomparso) anche chi ci ha lasciato e ha contribuito non poco a promuoverlo. Rammarico? Siamo abituati a rimboccarci le maniche e abbiamo accolto la disponibilità totale del Comune e della Pro Loco di Montesaglioso a sostenere e ad accogliere il festival. Tornare a Matera? Se ci saranno le condizioni senz’altro e magari con l’apporto dei privati”. Il riferimento alla Puglia c’è tutto, dove gli investimenti fatti dalla Regione, da enti locali e da privati, hanno avuto ritorni internazionali ed economici con la promozione della ” Notte della Taranta” che coinvolge l’intero Salento e appassionati internazionali di pizzica, come la cantante e attrice ”Madona”. Un’altra dimensione, un altro livello di sensibilità e di imprenditorialità con scelte precise e con una programmazione adeguata. Puntare sulla qualità e sul lavoro di rete delle proposte culturali e degli eventi dovrebbe essere una priorità, con una verifica periodica delle stesse. La domanda è scontata: La festa del cioccolato in piazza Vittorio Veneto (per tirare fuori un paragone) ha lo stesso ritorno, sul piano culturale, di un festival della musica folk del Mezzogiorno, che accanto a gruppi affermati tira fuori giovani gruppi che fanno musica salvaguardando il patrimonio culturale del Sud e del Mediterraneo? Ed è questa una delle priorità di Matera 2019. Per quest’anno sarà Montescaglioso, un centro attento e dinamico sulle prospettive di quell’appuntamento, ad accogliere in viale Kennedy il Ragnatela Folk festival con quel Rino Locantore dalla voce roboante e dall’inseparabile ( per esigenze musicali) bottiglia di birra Raffo che gioca in casa. Nel frattempo si lavora al programma delle due serate. Il 29 spazio alle bande emergenti ”popolari” come il gruppo folk Matera, i briganti di Montescaglioso, quelli di Milonia e altro. La serata successiva è in programma il grande concertone con i ” Ragnatela band and friends”, con ospiti provenienti da altre regioni. San Rocco a Monte contento…meno san Giovanni a Matera, abituato alle melodie e ai suoni della tradizione folk, e ai sapori della cialledda (piatto tipico della cucina contadina),interdetta alle degustazioni in piazza,agli operatori e ai turisti abituati a vivere una animazione unica e trascinante del Ragnatela Folk Festival. Tornerà? I Ragnatela intonano ” Iatta nera” e chissà che cio’ non accada…


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi