Addio prof. Giuseppe Matarazzo

 

Comune di Montescaglioso

Comunicato Stampa

Il vice Sindaco della Città di Montescaglioso, Vincenzo Zito, a nome della Giunta comunale, esprime il cordoglio per la scomparsa del prof. Giuseppe Matarazzo, saggista e autore di numerose opere letterarie con le quali ha dato lustro e consentito la conoscenza della storia e delle tradizioni locali della Città di Montescaglioso. Giuseppe Matarazzo era nato a Montescaglioso il 13 dicembre 1919; nell’anno scolastico 1937- 1938 aveva iniziato l’insegnamento ad Orte (Viterbo), proseguito poi a Matera e a Montescaglioso. Nel 1940 fu chiamato alle armi, con il grado di Sottotenente di Fanteria ed inviato in guerra sul fronte alpino occidentale. Al termine del conflitto mondiale fu posto in congedo con il grado di Tenente Colonnello. Laureato in Pedagogia nel 1949 presso l’Università di Salerno, fu di seguito Direttore Didattico a Tricarico, Matera e Ferrandina. Dopo essersi trasferito a Matera, fu Ispettore Scolastico a Montalbano Jonico e Matera; nel 1975 entrò in servizio quale Ispettore Tecnico della Pubblica Istruzione per la provincia di Matera, designato dalla Sovrintendenza scolastica della Basilicata, incarico mantenuto sino al 1985, data del collocamento a riposo. Il prof. Giuseppe Matarazzo ha ottenuto le seguenti Benemerenze: nel 1963 la Medaglia d’oro del Comune di Salandra; nel 1985 la Medaglia d’oro del Ministero della Pubblica Istruzione al merito della Cultura e dell’Arte. E’ stato insignito dell’onorificenza di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana ed ha ricoperto l’incarico di Presidente onorario dell’ANMIG (Ass. Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra) di Basilicata.  Fu autore di libri come “U’ pais mì” (1958), “Un maestro racconta”; “La provincia di Matera”; “La parola alle pietre”;  “Montescaglioso nel 1677”; “Le due culle”; “ Ruggiti di leoni”. 

12.01.2011                                                                                                      Ufficio Comunicazione

                                                         Comune di Montescaglioso                                                                 


Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. drago

    mi associo anch’io alle condoglianze per la famiglia matarazzo.

    IL prof. è stato un grande montese, preparato, colto, ma sopratutto curioso della grande storia di Montescaglioso.

    Ha trascorso la sua vita a studiare e a rifettere sul nostro patrimonio storico- culturale, ovvero quel bagaglio che unisce tutti i montesi. Ha saputo unire tutti con le sue pubblicazioni. Rimarrà sempre nei nostri ricordi il titolo del suo libro più famoso” U pais Mi”, che racchiude l’affetto verso il nostro paese, al di là di tutte le contrapposizioni. Molto belle le sue descrizioni artistiche, ad esempio la descrizione del suo ritorno dalla guerra e le emozioni suscitate dal vedere comparire i nostri tre colli.

    Famosa anche la sua citazione”Se vuoi essere universale parla del tuo paese”, il professore ci credeva veramente e ci ha creduto sempre anche quando abitava a matera.

    Noi dell’associazione “La Piazza” abbiamo fatto alcuni incontri con il prof. Matarazzo, e ci ha colpiti sempre per il suo spirito giovane.

    Da ricordare le ricerche che hanno permesso alla nostra comunità di avere l’appellativo di città.

    Se ne va un peronaggio che ha saputo dare una lezione a tutti noi montesi, forse non celebrato come avrebbe meritato in vita, speriamo sia ora  ricordato come merita, da tutti noi.

    mario dimichino

  2. lomfra

    Un cervello che se ne va, una perdita per tutta la comunità. Anche se non l’ ho mai conosciuto di persona, ricordo i suoi scritti che ipotizzavano un passaggio del filosofo e matematico Pitagora dal territorio di Montescaglioso e sui quali tanto abbiamo dibattuto su questo sito per conferire la cittadinanza onoraria al filosofo. E’ grazie al prof. E ai suoi scritti che tempo fa ho scritto una sceneggiatura per rappresentare questo passaggio del matematico in un cortometraggio che spero riusciremo a realizzare. E’ un peccato che se ne sia andato prima di poter veder realizzato questo nostro omaggio.

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi