LETTERA APERTA DI UN COMMERCIANTE ANONIMO MONTESE

QUANTO TEMPO RESTA DA VIVERE AL COMMERCIO MONTESE??

 

 

(Premesso che ogni essere umano è libero di gestire i propri soldi come meglio crede.

Premesso che ogni cittadino montese è libero di andare a far shopping nei negozi a lui più convenienti!)

 

Alla domanda: “QUANTO TEMPO RESTA DA VIVERE AL COMMERCIO MONTESE??”

 Io rispondo: 4/5 anni.

 

Non voglio essere pessimista o il classico uccello del malaugurio di turno, ma allo stesso tempo non voglio essere ipocrita. Gia da tempo, noi montesi  amiamo andare a fare shopping nei paesi limitrofi, andiamo a comprare scarpe, jeans, cappottini a Matera…Perché? “Perché c’è più scelta!”

Amiamo andare dalle ferramenta di Ginosa se ci serve un semplice bulloncino… Perché? “Perché lì troviamo un sacco di soluzioni per poterlo sostituire!”

Andiamo a comprare profumi o creme per il viso a Matera… Perchè? “Perchè hanno vasta gamma!”

Viveri di prima necessità? “No problem, ci sono i grossi magazzini!Lì troviamo merce a bassi costi!”

Dobbiamo farci un nuovo taglio di capelli? “Ci sono i parrucchieri dell’amata Matera che sono più aggiornati!”

Dobbiamo ristrutturare casa? ”Conosco un rivenditore di Ginosa, uno di Matera e uno di Altamura che hanno gli stessi prodotti a prezzi molto inferiori!”

Dobbiamo invece arredarla casa? “Conosco mobilifici di altri paesi che hanno prodotti qualitativamente migliori dei nostri compaesani!”

 

Etc.. etc..  ….e posso continuare all’infinito con vari esempi!

 

Il problema di fondo secondo me non sono i commercianti montesi (sicuramente qualcuno di noi non compie il proprio lavoro alla meglio,e qui mi ci metto anche io) ma siamo sicuri che nei paesi sopracitati (ho accennato solo alcuni fra i tanti) troviamo più scelta rispetto a quelli montesi? Siamo sicuri che le profumerie del nostro paese (se ne contano ben quattro)  siano da meno rispetto a quelle di altri posti? Siamo sicuri che i viveri che acquistiamo nei grossi centri commerciali, dove delle volte non troviamo nè nome e nè cognome sulle confezioni non ci facciano stare il giorno dopo seduti sulla “tazza” del bagno per lunghe ore?

Siamo sicuri che i parrucchieri locali non siano all’altezza degli altri (magari frequentano corsi di aggiornamento sia per i tagli che il trattamento dei nostri capelli)? Siamo sicuri che nei show-room montesi non troviamo pavimenti o rivestimenti, rubinetterie o mobili da bagno, docce o vasche combinate, cucine su misura o camere da letto, poltrone o divani, parete attrezzate o scarpiere.. tutto rispecchiato alle nostre possibilità di spesa.. tutti prodotti di qualità che durano nel tempo.. tutto a seconda delle nostre esigenze.. rispetto a un nostro concorrente della vicina Ginosa o Matera? Quando diciamo che in un mobilificio di Altamura una cucina su misura costa molto in meno di una del nostro paese, siamo sicuri che la cucina sia la stessa? Che l’azienda costruttrice sia la stessa? O ci limitiamo a confrontare solo i colori e le misure?

Qualcuno tempo fa alla FAMOSISSIMA domanda ”perché il montese è amante del forestiero?” Mi ha risposto con testuali parole: “…secondo me,una delle cause che spinge il montese ad andare fuori a far acquisti è  perché non vuole essere visto quanti soldi spende e cosa mette in casa..”

 A questo punto lì subentra la mancanza di serietà del commerciante. Però siamo convinti che se usciamo fuori a far spesa, il commerciante della vicina Ginosa o Matera, nel momento in cui diciamo la nostra provenienza e gli diamo i nostri indirizzi loro non si mettono a dire tutto di più dei nostri compaesani? ovvero  “..a si,abiti vicino a Tizio..proprio l’altro ieri gli abbiamo consegnato un letto matrimoniale…e alle spalle abita Caio dove un mio collega gli ha consegnato un camino..e se non erro giù per quella discesa, abita Sempronio dove un altro mio collega gli consegnò qualche settimana fa una lavatrice..” QUINDI, siamo stati presi in giro per ben due volte!

Come se non bastasse, cosa si nota percorrendo le vie del nostro amato paese? Quanti furgoni di imprese edili e di tecnici di altri paesi lavorano a Montescaglioso? Quanti di queste si portano i materiali dai rivenditori delle loro città/paesi? Quanti di questi si portano la minestra in una scodella e si fermano solo per riscaldarla per poi mangiarla? Quanti di questi si portano bevande o persino il caffè nei vari contenitori? ASSAI!!!O TUTTI!!! Basta percorrere le vie del paese durante le ore lavorative.

Ci siamo mai fatti questa domanda: ”se i commercianti montesi crescono nel campo lavorativo, avranno bisogno anche di più personale?quindi più forza lavoro?ovvero, più posti di lavoro? E se crescono economicamente, investiranno in altri beni?e quindi l’ economia del paese girerà di più?

 

E infine, concludendo:

..dobbiamo paragonare Montescaglioso ad un salvadanaio, se da questo salvadanaio noi preleviamo solamente e non lo riempiamo mai questo salvadanaio prima o poi si svuoterà!!!

 

                                                                             ANONIMO COMMERCIANTE MONTESE


Commenti da Facebook

5 Commenti

  1. Phoenix78

    A volte per risparmaire poki euro si fanno kilometri e kilometri, si gira mezzo mondo quando basterebbe girare mezza Monte, senza contare il danno che si fa all’amico commerciante, il tempo sprecato, la benzian consumata

  2. vince_ditaranto

    Caro anonimo commerciante, questo argomento è stato più volte discusso in passato.

    Ripeto una cosiderazione fatta in altri post.

    A mio avviso è sbagliatissimo dare tutta la colpa al montese assolvendo i commercianti montesi addebitandogli delle piccole colpe!!

    Credo che il discorso è da fare al contrario! Credo che nel commercio montese ci sia poca professionalità e poca competitività, sono questi i veri problemi…….aggravati semmai dal “carattere” del montese. Tu invece inverti la percentuale delle colpe, il che mi sembra molto improprio.

    Posso citarti almeno 3-4 negozi montesi dove compro molto volentieri perchè mi ci trovo davvero bene (nonostante io non risieda a monte), guarda caso sono commercianti che se la cavano da anni e hanno sempre il negozio pieno.

    Conviene sempre imitare chi ha successo invece di dare addosso al cliente.

    Posso farti mille esempi di attività commerciali dove mi servivo in passato ma con il tempo hanno perso la mia fiducia per ragioni di qualità, di prezzo e perchè no di mancanza di cortesia.

    La metafora del salvadanio è molto appropriata caro anonimo, ma credimi vale molto di più per buona parte della tua categoria che non per i clienti montesi.

    Cmq non credo di avere per forza ragione, potrei sbagliarmi. Ci sono però dei modi per capire se il popolo montese è vittima di luoghi comuni riguardo alle attività montesi.

    Ti do un consiglio, sfrutta questo sito per lanciare una campagna per il commercio a monte. Consulta altri tuoi colleghi, mettetevi insieme a fare un video , delle foto, delle iniziative che facciano cambiare idea all’uomo della strada. Se si tratta di falsi miti, sfatiamoli.

    Come dicevo ad un commerciante qualche tempo fa, è facile capire se il discorso dei “prezzi” è vero o meno…….raccogliete dei dati in giro in alcuni supermercati di matera o di ginosa su alcuni prodotti chiave (il paniere ISTAT potrebbe darvi una mano) e confrontateli con quelli in media praticati nel nostro paese. Semplice no? 

  3. ZODD

    io dico che ci sono cose che si possono acquistare a monte , e cose che … in base al tipo di acquisto o di convenienza , si possono acquistare altrove.

    io ho scoperto l Outlet a molfetta questo inverno a natale , devo dire che con soli 300 euri ho preso 2 giubotti invernali , due maglioni , 1 pantalone e 5 magliette , roba di marca e di qualità .

    ho notato una grande affluenza di montesi.

    ho dovuto fare qualche anno fa gli infissi alla mia casa , il preventivo piu basso lo ottenuto da una ditta altamurana ,a montescaglioso dovevo aggiungere almeno 2000 euri in piu x lo stesso tipologia di infisso esterno. questo 4 anni fa.

    alcuni mobili sarebbero convenienti all iKEa altri in altri luoghi qualcosa a Montescaglioso.

    in agricoltura  qualsiasi prodotto dalle catene dei motosega ai tubi irrigui secondo me conviene Ginosa altre cose ,poche, monte.

    ma cosa conviene Monte e xke ?

    generalizziamo o individuiamo ?

    caro anonimo è difficle ma intanto la mania c’è e vuoi x qual motivo tu vuoi si il commercio sta morendo.

    ma che devo dire io che da dipendente di unazienda del settore agricolo avanzo mensilità?  devo peccare di presunzione e dire al zappatore di turno scusa ma ci rimetti perchè insisti e continui a fare debiti ?

    anche questo è da dire.

    stammi bene sperando che guariamo da questo male del paghero o del acquistero.

    1. RoKKo77

      Ma io dico una cosa, ognuno quando apre un attività la apre perchè non sa cosa fare o ha un obiettivo prefissato? allora se ci sono negozi che voglion fare commercio al dettaglio devono sapere che si rivolgeranno al mercato privato e quindi la persona comune, altrimenti devono fare ingrosso e di conseguenza avere i prezzi piu bassi perchè come cliente primario hanno le aziende, se poi non basta il mercato montese allora bisogna fare pubblicità e acquisire clientela fuori e a montescaglioso abbiamo pochissime attività che utilizzano lo strumento della pubblicita ma è anche vero che per esse i risultati in termini di aumento di clientela si vedono.

      Poi ci sono i commercianti che vogliono aprire attività a prescindere giusto perchè non sanno che fare e aprono e vendono generi che magari gia vendevano altre attivita e li vale il detto SPART RCCHEZZ DVENT PUVRTà

      qui a montescaglioso per come la vedo io mancano secondo me grosse aziende, manca una vera zona industriale che farebbe da vero volano per l economia montese, ecco perchè il tipo che ha bisogno di un cuscinetto deve andare a ginosa a comprarlo perchè li ci sono aziende alle quali il negoziante di articoli tecnici sa gia che sono sue clienti e quindi puo permettersi di abbassare i prezzi, non è colpa del montese se non compra cose particolari a monte ma è secondo me un problema nato dal fatto che molti si ostinano a voler aprire attività senza fare un indagine di mercato prima e intendo per indagine pure un semplice sondaggio fatto chiedendo ai montesi stessi se sarebbe il caso di aprire un negozio di abbigliamento o un ennesima autofficina o un altro parrucchiere senza aggiornamento o quant altro.

      voglio ricordare all’anonimo che i parrucchieri che a monte si aggiornano LAVORANO MOLTISSIMO

      voglio ricordare all’anonimo che chi fa pubblicità a montescaglioso della sua attivita e la fa costantemetne LAVORA MOLTISSIMO

      chi fa della sua attività commerciale un attività imprenditoriale su larga scala, raggiunge i suoi obiettivi e LAVORA MOLTISSIMO

      e fidatevi che qusti che lavorano moltissimo sono partiti da zero come tutti gli altri solo che sono persone che non mollano e sono capaci di guardare aldilà della sfera montese di clientela perciò non lamentarti anonimo che posso comprendere solo una cosa del tuo sfogo, fatti pagare da tutti e subito senza rincorrere il montese che ha il vizio di dirti poi passo a pagare e vedrai che anche tu starai bene.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi