Per dovere di informazione

Carissimi amici montenettiani, ho letto le varie polemiche scaturite dalla mancata scelta di approdare a primarie di coalizione da parte del PD, per le amministrative a Montescaglioso. Se pur con distacco, e senza voler influire sulle scelte del circolo SEL di monte, credo di aver avuto anche io un piccolo ruolo sulla vicenda.

Premetto che mi sto interessando delle trattative analoghe per le amministrative a Salsomaggiore Terme, e non vi racconto quello che sta succedendo.

Ho avuto diversi contatti in questi mesi sia con compagni di SEL, sia con esponenti di primo piano del PD, tra gli altri Bubbico e Bitondo. Mi sono anche permesso di avanzare proposte di candidature che potevano essere condivise, e sulle quali SEL non avrebbe posto alcuna pregiudiziale, ne chiesto le primarie. Tra gli altri, il nome dell’architetto Noia, uomo del PD e stimato da tutti. Ho cercato di far convergere le rispettive posizioni, partendo dal presupposto che la cosa importante era e rimane strappare il comune dal centro destra.

Non vi nascondo la delusione personale, quando mentre da parte di SEL si era riusciti ad individuare un percorso che non ponesse pregiudiziali, le pregiudiziali, sugli stessi uomini del PD venivano messe dal PD stesso.

Personalmente con Bitondo avevamo concordato un percorso che vedeva la sua non candidatura, neanche in lista, se solo il PD avesse avuto il coraggio di proporre un nome che andasse nel segno del rinnovamento, qualunque esso fosse, purchè persona stimata.

Mi preme ricordare, nonostante i miei tanti contrasti con Bitondo, che lo stesso si dimise dalla carica di presidente dell’APEA, dopo appena un anno, solo per far posto ad un’altra persona che entrava nella logica delle spartizioni per le elezioni provinciali di due anni or sono, questo lo dico solo per dovere di onestà intellettuale.

Io stesso ho insistito perchè si arrivasse alle primarie, solo dopo aver visto l’intransigenza di un PD fermo su posizioni di retroguardia, e dopo che lo stesso sen. Bubbico aveva convenuto con il sottoscritto che la strada delle primarie era quella da perseguire, e io stesso ho chiesto ai compagni di SEL di proporre Franco Bitondo in quanto lo ritengo sicuramente un candidato se non superiore, sicuramente all’altezza del candidato proposto dal PD.

Ora non c’è più tempo per eventuali primarie, ma c’è ancora tempo per dare un segnale di responsabilità. SEL è disposta a dimostrarlo, dichiarando di essere disposta a correre in coalizione con gli altri, se solo da parte degli altri venisse un segnale che vada in tal senso. Credo che questo passo il PD lo debba a tutta la cittadinanza, e ai problemi del paese. Personalmente ritengo ancora l’architetto NOIA un ottimo elemento, sia dal punto di vista politicho, sia per la stima che gode, di poter essere il candidato del centro sinistra, ma vi sono anche altri gioani del PD sul quale SEL non farebbe mancare sicuramente il proprio sostegno. Ora spetta al PD dimostrare quanto tiene ai problemi del paese o quanto tiene invece alle logiche della CASTA. Se da parte del PD arriverà questo segnale, allora credo che non vi sarà ulteriore problema, altrimenti il consiglio che do a SEL è quello di correre da soli, perchè vorrebbe dire che certa gente non ha ancora imparato la lezione.

Un saluto a tutti


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. DomenicoSantarcangelo

    Ciao Tonino, ho letto attentamente il tuo post e mi chiedo: non ti pare che con il tuo atteggiamento dimostri di appartenere tu stesso alle logiche della casta? Non sarebbero stati molto più leali i tui suggerimenti se fossero stati dati direttamente ai Segretari dei Partiti ( Franco Conte SEL) e ( Rosanna Cifarelli PD ) lasciando da parte per una volta….. quello che è sempre stato logico…. (rivolgersi ai soliti due esponenti politici) che decidono sempre le sorti della nostra comunità, scavalcando chi, in questo momento si sta prodigando in tutti i modi per poter trovare un accordo e far si che la coalizione di centrosinistra possa battere quella di centro destra? Condivido con te sul fatto che Franco Noia sia un ottimo elemento…….solo che i nomi dei probabili candidati andrebbero discussi all’interno delle sezioni e non tra Bitondo, Bubbico e  Ditaranto. Ponendoti in questi termini, non credo che possiamo dare il giusto esempio a tutti quei giovani che vorrebbero avvicinarsi ad un nuovo modo di fare politica. Insegnamo loro a camminare con le proprie gambe e soprattutto ad essere liberi di scegliere e decidere senza dover passare a chiedere il permesso a nessuno. Un abbraccio

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi