Le mani nelle tasche dei cittadini!!!

LE MANI NELLE TASCHE DEI CITTADINI!

  

SIN DAL PRIMO GIORNO DI INSEDIAMENTO, SILVAGGI HA PENSATO BENE DI LAMENTARSI PER CREARE L’ALIBI SULL’AUMENTO DELLE TASSE, CHE PUNTUALMENTE HA OPERATO IN QUESTI ULTIMI MESI. NEL PROGRAMMA ELETTORALE AVEVA SCRITTO :

SI INTENDE AVVIARE UNA VALUTAZIONE SERIA E PONDERATA DI EVENTUALI SPRECHI AMMINISTRATIVI, ELIMINANDO LE SPESE NON INDISPENSABILI E NELLO STESSO TEMPO PROMUOVENDO UN’EQUITA’ FISCALE FRA CITTADINI CON L’OBIETTIVO DI RIDURRE LE TASSE”

 

PROPRIO QUELLO CHE HA FATTO!!!

 

A GIUGNO 2012, IN FASE DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE, HA INCREMENTA-TO L’ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF, PORTANDOLA DALLO 5,0‰ ALL’8,0‰ CON UN AUMENTO DEL 60%!!  

IN QUELLA OCCASIONE, AVEVAMO PROPOSTO SOLUZIONI ALTERNATIVE CHE NON GRAVASSERO SULLE TASCHE DEI CITTADINI, PUNTUALMENTE BOCCIATE.

ESEMPIO:

 

CON UNO STIPENDIO MEDIO DI € 1.600,00 MENSILI, SI PAGAVA ANNUALMENTE € 247,00,

OGGI SI PAGHERA’ € 396,00!!!

ED ATTENZIONE, COLPISCE TUTTI: PENSIONATI, DIPENDENTI ED AUTONOMI.

NEGLI ULTIMI GIORNI, COME SE NON BASTASSERO LE GRANDI DIFFICOLTA’ DELLE FAMIGLIE PER ARRIVARE A FINE MESE, HA INCREMENTATO ANCHE LE ALIQUOTE DELL’IMU, PORTANDOLE DAL 7,6‰ AL 9,6‰, CON UN

 

AUMENTO DEL 30%.

A QUESTO, SE SI AGGIUNGE L’ INCREMENTO SPROPOSITATO DELLE RENDITE CATASTALI, IL DANNO PER I CITTADINI E’ ENORME.

ESEMPIO: FABBRICATO A/3 RURALE O SECONDA CASA, CON RENDITA CATASTALE DI € 450.00,00, PAGAVA SINO AL 2011 € 330,75, OGGI PAGHERA’ € 725,00, OLTRE IL DOPPIO!!!

QUESTO SIGNIFICA, COLPIRE ED AFFONDARE DEFINITIVAMENTE UN PAESE CHE NASCE E VIVE DI AGRICOLTURA, LE ATTIVITA’ COMMERCIALI ED ARTIGIANALI, MA NON SOLO, TUTTI I CIT-TADINI INDISTINTAMENTE, VISTO CHE LA TASSA SI APPLICA ANCHE ALLE CASE PER ABITA-ZIONE, GARAGE, CANTINE E DEPOSITI, IN FITTO E SFITTE.

ALLA LUCE DI QUESTI AUMENTI SCONSIDERATI, SI CHIEDE DI CAPIRE, COME SONO STATI UTILIZZATI I 400.000,00 EURO

DI MAGGIORI ENTRATE PER LE TASSE, VISTO CHE I SERVIZI AI CITTADINI SONO PEGGIORATI, I FORNITORI E LE IMPRESE NON SONO STATE PAGATE?

 

QUESTA E’ LA POLITICA DI SILVAGGI AUMENTO DELLE TASSE E PAESE IN STATO DI ABBANDONO!

 

CON GRANDE SENSO DI RESPONSABILITA’, AVEVAMO CHIESTO DI ELIMINARE GLI AUMENTI, TRASFERENDO LA DECISIONE, DOPO AVER CONSULTATO I CITTADINI E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA. NOI CONTINUEREMO LA NOSTRA BATTAGLIA IN TUTTE LE FORME POSSIBILI, PER FAR SI’ CHE, LA SCIAGURATA DECISIONE, SIA REVOCATA PRIMA DEL 30 OTTOBRE, DATA DI SCADENZA IMPOSTA AL COMUNE, PER FISSARE DEFINITIVAMENTE LE ALIQUOTE.


Commenti da Facebook

2 Commenti

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi