A CARNEVALE OGNI FURTO VALE!!!

Salve sono il curatore degli affari di coloro che organizzano il VOSTRO CARNEVALE e quello che , a festa finita , fa il conto, nelle nostre tasche, degli introiti leciti e non.
Parole dure che mi hanno dettato la
Coscienza dopo che ho captato l’aria pesante che si respira ultimamente nella nostra amata cittadina.
Infatti sono piovute sul sottoscritto e sugli altri organizzatori molte critiche; un grido d’allarme (appreso anche tramite il mondo della rete) che mi ha portato a scrivere questa lettera aperta di SCUSE ALLA CITTADINANZA. C’è chi dice che ci siamo appropriati indebitamente di fondi pubblici, gonfiando i bilanci della festa; secondo altri non paghiamo le maestranze (VEDI CARRISTI 2012); per altri siamo i carnefici che stanno ammazzando, anno dopo anno, il carnevale.
Ci sono tante altre accuse che ora non sto a dirvi per non annoiarvi troppo, le quali mirano sempre a denigrare
la figura del comitato. Ebbene si, MOLTE SONO VERE, non tutte, e poi è risaputo che in ogni notizia che rimbalza tra la gente, c’è sempre un pò di verità.
Tra gli innumerevoli propositi degli associati c’è anche la creazione di una “scuola di cartapesta” con sede nella notra città, finanziata con i soldi della povera gente e i cui “maestri” siamo noi, ignoranti (mi vergogno di ammetteo ma c’è anche chi non è riuscito a conseguire neanche la licenza media) che non sappiamo neanche cos’è l’arte e siamo lontanissimi dal carisma e dal mondo del “vecchio artigiano” che ora è in estinzione.
Quindi a mio modestissimo parere non possiamo realizzare questo obbiettivo, poiché il nostro gruppo non può promuovere “antichi mestieri” quando tra le sue fila annovera lavoratori autonomi,alcuni falliti ed altri incapaci di arrivare a fine mese con le proprie forze, ASSETATI DI DENARO e in grado di azionare quel meccanismo, anche PSEUDO-SOCIALE (vedi il gruppo che organizza il vostro carnevale) e che tenta a volte di far finta di supportare anche altre attività che animano il tempo libero dei cittadini), atto a GONFIARE LE PROPRIE TASCHE.
Questa scintilla che mi ha portato al PENTIMENTO è scattata in me, oltre che dal malumore dei miei cittadini, anche guardando in TV le inchieste sui fondi che lomstato,invece di indirizzare alle cure e al sostentemento degli ammalati, dà alle
Società no-profit (molte delle quali finte o presunte, tra cui anche quella di cui porto la contabilità), soprattutto grazie al 5×1000, che molti economisti ed esperti della finanza definiscono SANGUISUGHE DEGLI ITALIANI. Mi impegnerò a restotutire gran parte del denaro che abbiamo preso indebitamente in prestito, tramite donazioni alle parrocchie e alle varie onlus che operano sul nostro territorio per il raggiungimento del VERO bene comune.
Come primo punto proporrò, se me lo
Permetteranno di rifiutare la maggior parte dei fondi che avremo dagli enti locali per il carnevale 2013 così non avremo tra i piedi politici parassiti del nostro comune, i quali ogni anno si fregiano del fatto che “ci hanno fatto approvare” i progetti da noi proposti ai vari enti, e di prendere solo quelli che previa esibizione di fatture (non gonfiate) all’ente, daremo ai professionisti che hanno supportato la festa, documentando il loro impegno al FISCO.
Con affetto colui che ha tentato (e ci è quasi riuscito) di rubarvi il carnevale.


Commenti da Facebook

9 Commenti

  1. Michele69

    Ho l’impressione che siamo alle solite… Ovvero boicottare il lavoro di 4 fessi che alla fine si prendono oneri e rimproveri di qualsiasi genere per il solo piacere di vedere il popolo montese e non solo, divertirsi per tre giorni !!!

    Va bene… Assorbiamo anche questa… Tanto ormai ci abbiamo fatto il callo !!!

    Comunque, complimenti a chi ha trascritto in italiano leggibile questa pagliacciata ideata e dettata da quella volpe che non riuscendo ad arrivare all’uva, dice che é acerba.

    Grazie comunque per aver parlato di noi, perché comunque sia é pubblicità !!!

  2. linoliva

    Sinceramente non riesco a capire questa lettera di “pentimento”,non perchè non sia chiara,ma penso che quando uno decide di fare “outing” debba avere anche il coraggio di metterci la faccia,se no puo’ sembrare che sia solo una presa in giro.Non riesco a capire se è una lettera di pentimento o una lettera che mina a screditare l’associazione.Dopobarba mi puoi aiutare a chiarire questo mio dubbio?

  3. pierod.58

    Credo che a questo punto qualcuno debba chiarire il contenuto del post. E’ uno scherzo (di carnevale) o di cosa si tratta?  Perchè se così non fosse, quanto asserito nel post dal “ragioniere” dell’associazione è molto grave e sconfina nell’illecito. A questo punto qualcuno ha il dovere di fare chiarezza in merito.

  4. A.P.S. Carnevale Montese

    Speravamo che facessi l’elenco di questi famosi e ingenti introiti provenienti dagli enti locali cosi come speravamo che facessi anche l’elenco delle spese sostenute in modo tale da confermare la tua tesi.

    Ci terremo a smentire innanzitutto questa dichiarazione di questo fantomatico socio per il semplice motivo che ha esposto una serie di cose che tendono a gettare fango su quanto fatto finora da parte dell’associazione carnevale montese.

    Punto primo: 

    http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Iscrizione+elenchi+5+per+mille+2012/Scheda+informativa+5xmille+2012/Elenchi+2012/

    a questo link potete cercare il nostro nome, ma non lo troverete perchè non abbiamo mai fatto richiesta del 5×1000 non avendone ancora i requisiti.

    Punto secondo:

    Vorremo acquisire i requisiti per poter usufruire del 5×1000 in modo tale da iniziare ad avere un autonomia e poter far camminare l’associazione con le proprie gambe e non con le risorse dei soci.

    Punto terzo:

    Fino a prova contraria dovevamo prendere dei contributi PIOT che arrivano al comune, come è capitato nel 2011 ma proprio ieri nella gazzetta del mezzogiorno del 1 dicembre 2012 sono stati resi pubblici gli elenchi degli assegnatari dei fondi PIOT 2012 e quali sono gli eventi finanziati.Andate a farvi due risate cosi la popolazione potrà rendersi conto della verità.

    Punto quarto:

    Il corso di cartapesta o la scuola di cartapesta come la definisce il nostro socio mancato inesistente, è in realtà un progetto pilota che deriva dal progetto “Antichi mestieri” vinto dal comune di Montescaglioso, gli insegnanti non siamo noi soci ma figure professionali esterne che hanno fatto della cartapesta un vero e proprio lavoro.Possiamo dire che non sono di Montescaglioso e quindi ripetiamo che non sono i soci dell’Associazione i quali potranno invece essere i primi allievi del corso come è giusto che sia. Ma di questo potrà fare maggior chiarimento l’amministrazione che ha vinto il bando.

    Punto quinto:

    Riguardo i finanziamenti per il carnevale 2012 possiamo dire che nel corso degli anni siamo passati da 22500 nel 2010 a 20500 nel 2011 a 15000 nel 2012 e che finora abbiamo ricevuto A FINE FESTA dopo due settimane 6000 euro dal comune con i quali abbiamo pagato la parte artistica che in realtà avremo dovuto pagare a fine serata ma per miracolo non ci siamo presi un decreto ingiuntivo (curnut e mazziat) e adesso stiamo aspettando i restanti 9000 euro per poter rimborsare i carristi che hanno realizzato i carri come è giusto che sia.

    Punto sesto:

    Dopobarba come ti ho scritto all’inizio adesso devi fare l’elenco dei finanziamenti ricevuti altrimenti è normale che tutti capiranno che SE FOSSI VERAMENTE UN SOCIO SAPRESTI LE COSE COME STANNO VERAMENTE E INVECE SEI L’ENNESIMA MASCHERA DETTATA DALL’INVIDIA DI QUALCUNO CHE VUOLE SOLO IL MALE DI MONTESCAGLIOSO.

    CONCLUSIONI:

    Questa è l’ennesima buffonata da parte di chi ci vuole scoraggiare dall’organizzare il Carnevale Montese perchè crede davvero che sia una miniera d’oro e per questo adotta ogni sporco mezzo a sua disposizione per demoralizzarci in modo tale da toglierci di mezzo E METTERSI AL POSTO NOSTRO!!!! ma noi non molliamo perchè il Carnevale è la nostra passione e la porteremo avanti a questo punto insieme a chi come noi CI CREDE.

  5. il brigatiere

    ma scusa con nessuna prova tra le mani come si fa a dire le cose , ma siamo tra bambini qua , quando si parla di cerete cose delicate con gente seria di mezzo non bisogna buttare cavolate in aria, se mi dai delle prove allora ti darò ragione caro amico. ma cmq secondo me tu sei uno che contava sul carnevale e non e riuscito a cavare nnt anzi ci hai rimesso qualcosa e adesso te la prendi cosi, ma cosi nn si conclude nnt perche se amavi il carnevale o lo ami bisogna rimettere qualcosa fatica e danaro. cmq per il fatto che il comune non paga l’associazione e un vero peccato non bisogna  penalizzare l’associazione perche svolge un lavoro che credo e piaciuto a tutti in questi anni, ma secondo me e l’amministrazione che non da strada a questa festa, di questo passo finira tutto, specialmente se ci sono 10 come te finira prima, e controlla bene chi frega i soldi no tutti la colpa al carnevale ci sono associazioni che prendono soldi e dico soldi senza che fanno nnt almeno qualcosa si fa con APS CARNEVALE bravi ragazzi ci volevano 5 gruppi come loro .cmq in attesa delle prove buona sera

    1. ADMIN

      Riceviamo e pubblichiamo

       

      Gestione evento Carnevale 2012..assolutamente sciagurata!!!

      Sono Lospinuso Vito e con queste poche righe voglio raccontare la mia esperienza riguardo all’evento “Carnevale Montese 2012”, approfittando della lettera scritta da Dopobarba.

      Mi sono classificato 3° al concorso pubblico 2012, indetto dal Comitato Carnevale Montese, per la realizzazione di un carro allegorico, voglio rendere noto alla cittadinanza di quanto mi è accaduto:

      “Se pensate che un solo Euro della vostra generosità sia servito alla realizzazione dei carri allegorici che avete visto sfilare l’anno scorso, vi sbagliate di grosso!! È importante sapere che all’interno dell’organizzazione esistono due categorie ben distinte e non, come si vuol far pensare, un’unica famiglia:

      1. Gli esecutori materiali dei carri (che chiamerò di seguito carristi);
      2.  Il comitato Carnevale Montese.

      Ai carristi, che hanno dovuto sopportare per intero le spese (dai 3 ai 5 mila euro a seconda del gruppo), spetterebbe per una decisione interna del comitato (molto strategica) solo ed esclusivamente il contributo in denaro proveniente dall’Amministrazione Comunale, che come ben sappiamo tutti, si tratta di denaro che non è mai erogato in maniera puntuale, che arriva o non arriva e, comunque, sempre filtrato dal Comitato.

      Ai carristi invece serve per lavorare, denaro immediato e soprattutto sicuro.

      Il Comitato invece gestisce per le proprie iniziative, denaro proveniente dalla generosità degli sponsors, dalle vostre offerte spontanee e dai biglietti della lotteria, magari, anche, acquistati pensando di aiutare i CARRISTI, sapendoli al freddo, a combattere fino a tarda ora, per un mese intero, tra saldatrici, colori e cartapesta. Il denaro in questione, immediato e certo, viene investito per garantire la partecipazione alle serate di vari artisti, da migliaia e migliaia di euro, giubotti, cene e altrettante importanti cose di cui un evento di questo tipo necessita.

      L’evento “carnevale” vuol dire per tutti: carri allegorici che sfilano!

      Questo è il punto fermo su cui concentrare tutte le risorse possibili ed è per questo che i CARRISTI in un futuro molto prossimo, si procureranno le risorse necessarie per portare a termine i loro progetti, autonomamente e senza nessun intermediario.

      Questa necessaria soluzione mi era stata proposta tempo fa, da persone, che ne sapevano di più in materia di “comitati di carnevale”. Ho sbagliato a non appoggiare l’iniziativa, pensando che il Comitato Carnevale, stesse facendo un lavoro equo e con delle scelte necessarie.

      Pertanto in futuro vi troverete di fronte ad una scelta: contribuire per aiutare chi con sacrificio realizza i carri oppure, come è già successo, chi “li porta a passeggio” approfittando del lavoro svolto da altri, ma prendendosi i meriti.

      AHH!! Quest’anno non partecipo ……….. sto ancora aspettando 3.000,00 euro che il Comitato Carnevale Montese mi deve per il concorso 2012, di cui € 1.500,00 quale rimborso delle spese sostenute e € 1.500,00, quale premio assegnato al 3° Classificato.

       

      Lospinuso Vito

      1. RoKKo77

        Ripeto per l’ennesima volta al sig. Lospinuso dopo che gli è stato detto sia da parte degli amministratori comunali che da noi che il problema è causato dal fatto che non ci sono state ancora corrisposti i contributi a noi promessi in fase preventiva di organizzazione del Carnevale Montese, vorrei ricordare al sig. Lospinuso che il Carnevale montese non è un mortorio come ha ben pensato di fare ma un momento di allegoria innanzitutto e solo dopo è un fatto economico perchè se il sig. in questione è convinto di FARE IMPRESA come piu volte ha detto ha sbagliato contesto perchè nel perchè si realizzi qualsiasi cosa bisogna restare uniti e soprattutto essere appassionati. Non un centesimo viene speso inutilmente, per realizzare un evento che in due settimane porta a Montescaglioso 10000 persone circa i soldi vanno spesi considerando ogni cosa e non trascurando nulla compreso i carristi che CON PASSIONE realizzano i manufatti in cartapesta. Caro lospinuso nessuno porta a passeggio nessuno e se in un futuro avessi intenzione di organizzarla tu il prossimo anno con qualche tuo amico comincia a capire cosa vuol dire fare una manifestazione, ottenere permessi, PAGARE LA SIAE, PAGARE LA PUBBLICITà FATTA DAVVERO IN PUGLIA E BASILICATA, e per realizzare un evento ci vogliono una serie di attrattive che hanno un costo, ma vogliamo seguire il tuo consiglio e dimostrare che il Carnevale si fa con i carri, infatti per il 2013 sarà molto probabile che il Carnevale sarà molto ridimensionato nei costi per una serie di motivi che attualmente non sono in condizioni di poter comunicare. 

        Signor Lospinuso qualora avessi delle rimostranze ti invito a rileggerti il regolamento che hai firmato e che tutti i cittadini possono leggere scaricandolo al seguente link: http://www.carnevalemontese.it/download.html

        Signor Lospinuso leggiti bene l’articolo 14 e medita molto….. 

        Volevo aggiungere che non fa piacere a nessuno questa situazione cosi come ci rammarica il fatto che chiunque dell’associazione, ha messo il proprio tempo e soprattutto proprie risorse a disposizione della buona riuscita dell’ evento e non di certo ci meritiamo di essere visti da parte tua in questo modo cosi assurdo, dice un detto “chi non ha peccato scagli la prima pietra” 

        Cordiali saluti

  6. Michele69

    Voglio ripetere anche questa volta, cosa ho già detto in passato ad altri carristi che come al solito ne facevano una questione di soldi:

    Percaso il medico Vi ha imposto di costruire un carro allegorico ???

    Non chiamatemi brutale, ma penso che quando una persona che abbia un minimo di senno, firma una qualsiasi carta, prima, ne legga il contenuto, 

    e se é di suo gradimento, o  ancora meglio, reputa di esere in grado di rischiare ritardi nell’ incassare i premi o i rimborsi spese,

    visto che come tutti gli anni ci sono ritardi che si protraggono sempre piu’, firmando accetta dette condizioni a suo rischio e pericolo !!!

    Nessuno ha obbligato nessuno, e poi, si sa’ che gli artisti si pagano al momento della prestazione, i carristi invece, come da contratto vengono 

    pagati a tempo concordato, salvo erogazione dall’ente preposto.

    Riguardo le cene, voglio precisare che sono spese anticipate da uno dei soci, ancora non rimborsate !!!

    In poche parole: AVETE PERSO I BUOI E CERCATE LE CORNA ???

    Negli anni abbiamo imparato tutti noi, a rimetterci del nostro, soprattutto con l’impegno, la tasca, e in particolar modo togliendo tempo

    alle nostre attività e spesso alle nostre famiglie, non abbiamo mai avuto un rimborso spese o un premio,  

    e non credo che questo sia il giusto ringraziamento per aver fatto divertire la popolazione Montese e non solo !!!

    Scusate per lo sfogo, ma penso sia stato necessario e chiarificatore.

    Grazie.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi