Furto a Montescaglioso, quattro persone denunciate dai Carabinieri

 

Oltre ad assicurare la vigilanza ai seggi con un consistente impiego di risorse umane, il Comando Compagnia Carabinieri di Matera non ha tralasciato il quotidiano controllo del territorio, al fine di contrastare, specie nelle ore serali e notturne, la consumazione di reati contro la persona ed il patrimonio. In tale contesto, i militari della Stazione di Montescaglioso, al termine di una veloce quanto proficua attività investigativa, hanno denunciato quattro cittadini romeni per furto in concorso all’interno di un esercizio commerciale. Alcuni giorni addietro, il titolare di un punto vendita elettrodomestici e strumenti hi-tech aveva denunciato ai Carabinieri l’ammanco di un telefono da una vetrinetta espositiva posta all’interno dell’esercizio. La visione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza interno ha da subito consentito ai militari di notare quattro individui che una volta entrati nel negozio hanno agito con tecnica collaudata e compiti predefiniti: uno ha artatamente distratto il venditore chiedendo informazioni e restringendone la capacità di visuale con precisi movimenti, altri due si sono posti all’ingresso dell’esercizio per vigilarlo; il quarto, infine, deciso l’attimo più propizio, ha sottratto il telefono cellulare ed è immediatamente uscito dall’esercizio commerciale, di lì a poco seguito dagli altri allontanatisi come singoli clienti. Le immagini però non si sono rivelate sufficienti a delineare con certezza i volti. A questa mancanza ha però supplito la memoria di un carabiniere, frutto della capacità di osservazione e memorizzazione delle persone di possibile interesse operativo. Il militare, durante la visione dei filmati, ha notato una felpa in uso ad uno dei quattro con un simbolo particolare, identica ad una felpa indossata da un soggetto fermato in macchina con altri giorni prima durante un controllo della circolazione stradale. Da questo elemento, riprese le generalità dei soggetti fermati, è stato possibile dare delle identità ai quattro e procedere ad un’attività investigativa più mirata ed approfondita. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito il ritrovamento del telefono cellulare, del valore di duecento euro, restituito al venditore. I quattro, di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, sono stati denunciati per furto in concorso.

 

Fonte : Sassiland


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi