giovedì 24 Settembre 2020

Premio Letterario “G. Matarazzo”

Montescaglioso. L’associazione turistica “Pro Loco” di Montescaglioso, in una conferenza stampa svoltasi nella Sala Giunta comunale, ha presentato il Premio Letterario “Giuseppe Matarazzo”, intitolato allo storiografo e studioso delle tradizioni popolari di Montescaglioso scomparso nel mese di gennaio 2011 a Matera. Il Premio, alla sua prima edizione, è patrocinato dal Comune di Montescaglioso, dalla Provincia di Matera, Regione Basilicata, Associazione Matera 2019, UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Sovrintendenza ai Beni Culturali di Matera e A.P.T. (Azienda di Promozione Territoriale) di Basilicata. Con la creazione del riconoscimento letterario si è ritenuto omaggiare, in maniera degna, una delle figure che “maggiormente hanno caratterizzato la vita culturale e civile della nostra città nonché stimato insegnante e ispettore scolastico”, come riportato nel bando. Il prof. Matarazzo è stato saggista ed autore di numerose opere letterarie con le quali ha dato lustro e consentito la conoscenza della storia e delle tradizioni locali della Città di Montescaglioso. Nato nel 1919 a Montescaglioso, si laureò in Pedagogia nel 1949 presso l’Università di Salerno; fu Direttore Didattico a Tricarico, Matera e Ferrandina. Dopo essersi trasferito a Matera, fu Ispettore Scolastico a Montalbano Jonico e Matera; nel 1975 entrò in servizio quale Ispettore Tecnico della Pubblica Istruzione per la provincia di Matera, designato dalla Sovrintendenza scolastica della Basilicata, incarico mantenuto sino al 1985, data del collocamento a riposo. Il prof. Giuseppe Matarazzo ha ottenuto le seguenti Benemerenze: nel 1963 la Medaglia d’oro del Comune di Salandra; nel 1985 la Medaglia d’oro del Ministero della Pubblica Istruzione al merito della Cultura e dell’Arte. Fu insignito dell’onorificenza di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana ed ricoprì l’incarico di Presidente onorario dell’ANMIG (Ass. Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra) di Basilicata. Tra i numerosi ed importanti scritti del prof. Matarazzo compaiono: “U’ Pais Mì – Notizie storico – ambientali di Montescaglioso” (1958, ampliata nel 1986), “Un Maestro racconta” (1961); “Monumenti da ricordare nell’itinerario lucano” (1962); “La Provincia di Matera” (1966); “Montescaglioso – Le Storie nella storia” (1986); “La parola alle pietre” (1988); “Montescaglioso nel 1677” (1995); “Un Santo sulla Città – La festa di San Rocco a Montescaglioso” (1997); “Le due culle”, “Ruggiti di leoni”; “Parl’ com t’ ha fatt mamt”(Parla come ti ha fatto tua madre”), tutti del 2002. La presentazione del concorso letterario ha visto la presenza dell’assessore comunale alla Cultura Maddalena Ditaranto, del presidente della Pro Loco montese Nicola Franco e di alcuni componenti la stessa associazione. Ha aperto la serie degli interventi Piero Didio, curatore dello stesso Premio, il quale ha ricordato la manifestazione incentrata sul ricordo dell’opera del prof. Matarazzo svoltasi nel mese di agosto 2012, nel corso della quale era stata proposta un’iniziativa letteraria in sua memoria. Ha poi sottolineato l’importanza di coinvolgere i giovani, stimolandoli alla lettura e alla scrittura, proposito, questo, che sarebbe stato sicuramente apprezzato dallo studioso montese; ha poi fatto riferimento alla valorizzazione delle risorse storico – artistiche ed architettoniche presenti nella città montese. Didio ha, inoltre, comunicato che sono già pervenute le prime opere in concorso, a distanza di pochi giorni dall’apertura ufficiale dello stesso. L’assessore comunale Maddalena Ditaranto ha assicurato il sostegno all’iniziativa culturale ed ha ricordato il riconoscimento di Gioiello d’Italia per il Comune montese, ottenuto il 12 febbraio scorso, oltre all’appuntamento del 27 aprile prossimo con la premiazione del concorso letterario “AmicoLibro”, promosso dalla casa editrice “La Riflessione” di Cagliari con il patrocinio della Provincia di Matera  e del Comune di Montescaglioso. Ha poi comunicato l’intento di organizzare, nell’estate 2013, la “Biblioteca ambulante”, con l’utilizzo del Ludobus, allo scopo di promuovere la lettura ed il prestito bibliografico. Il presidente della Pro Loco locale, Nicola Franco, ha fatto riferimento alla possibilità, nei prossimi anni, di creare un Parco Letterario intitolato al prof. Giuseppe Matarazzo. Nel corso della presentazione sono stati ringraziati Alessidamo Club; Basilicata Radio 2; Lido Nettuno Beach Resort e Geoscavi srl per il sostegno fornito al concorso letterario, articolato su 3 sezioni. La Sezione A: riservata agli studenti delle scuole medie della Basilicata; la Sezione A1: per gli studenti delle classi fino alla quarta delle medie superiori della Basilicata. Per le sezioni A e A1 il premio è aperto anche a studenti non residenti nella regione Basilicata ma frequentanti regolarmente un Istituto nella stessa regione. Le opere ammesse devono essere svolte sotto la forma di racconto breve (massimo 4 cartelle, ognuna composta di circa 30 righe e 1800 caratteri spazi inclusi). Il tema delle opere deve riguardare il proprio territorio, le tradizioni, usanze, leggende, cultura locale. La Sezione B è rivolta agli adulti ed ha carattere nazionale, essendo rivolto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti in Italia. Le opere sotto la forma di romanzo, racconto lungo, raccolta di racconti (minimo 80 cartelle) sono a tema libero e devono essere rigorosamente inedite, non aver vinto premi o riconoscimenti in altri concorsi e scritti in italiano. Per quel che concerne l’invio degli elaborati, per le sezioni A e A1 devono essere inviati, o consegnati personalmente, esclusivamente in forma cartacea e in 3 copie. Due devono essere anonime e non contenere nessun riferimento che possa far risalire al proprio autore o alla scuola frequentata. Una copia deve contenere il nome dell’autore, i dati anagrafici, la classe e l’Istituto scolastico di appartenenza con indirizzo mail dell’Istituto, l’indicazione che l’opera è di esclusiva proprietà dell’autore. Per i minori è indispensabile la firma di un genitore. Gli elaborati vanno inviati al seguente indirizzo: Pro Loco – Segreteria Premio “Giuseppe Matarazzo” – Piazza S. Giovanni Battista, 15 75024 Montescaglioso (MT).

Per la sezione B: l’autore deve inviare un capitolo, o un estratto dell’opera, della lunghezza massima di 20 pagine; una scheda (massimo 4000 battute) con la sinossi dell’opera; un breve curriculum letterario dell’autore; i propri dati anagrafici con indirizzo di residenza, telefono, indirizzo e-mail e dichiarazione firmata di esclusiva proprietà dell’opera. La giuria effettuerà una prima selezione sulla base del materiale arrivato in segreteria e individuerà 10 opere finaliste per le quali sarà richiesto agli autori l’invio integrale delle opere entro un termine prestabilito che verrà indicato nella comunicazione. Gli elaborati devono essere inviate esclusivamente a mezzo e-mail in formato word al seguente indirizzo: premiog.matarazzo@gmail.com. Tutti gli elaborati (Sezione A, A1 e B) devono essere inviati entro il 31 maggio 2013: per la Sezione A e A1 farà fede il timbro postale. I nomi dei componenti la giuria di qualità, composta da rappresentanti del mondo della cultura, del giornalismo, dell’editoria e della scuola, saranno resi noti solo dopo l’assegnazione dei premi. Il giudizio della giuria è inappellabile e si riserva la possibilità di non assegnare alcun premio se il livello qualitativo dei testi non dovesse essere ritenuto sufficiente. I premi messi a concorso sono: per la Sezione A: al vincitore un Tablet di 7” – 4 GB e una fornitura di libri; Sezione A1: l’opera vincitrice si aggiudica un Tablet di 7” – 4 GB e una fornitura di libri. Sezione B1° premio: Soggiorno di una settimana con formula residence presso l’Alessidamo Club di Metaponto (MT) per 4 persone compreso di tessera club. Il soggiorno è da fruirsi nel mese di settembre 2013 o 2014; 2° premio: un weekend (2 notti) per 2 persone con formula di pensione completa presso l’Hotel Kennedy – Lido Nettuno di Metaponto (MT) compreso il servizio spiaggia. Il soggiorno è da fruirsi nei periodi 1° Giugno – 15 Luglio e Settembre 2013 o 2014; 3° premio: 200 Euro. Ai classificati dal 4° al 10° posto saranno consegnate targhe e attestati di partecipazione. La giuria si riserva la possibilità di assegnare altri premi a proprio insindacabile giudizio. I migliori racconti partecipanti alla Sezione A saranno pubblicati sul sito web del Premio e gli autori, o chi firma per loro, rilasciano l’autorizzazione alla gratuita pubblicazione dei testi selezionati. La partecipazione al Premio è gratuita e non prevede spese di iscrizioni o tasse di lettura. La premiazione dovrebbe svolgersi entro il mese di Settembre 2013 nell’Abbazia Benedettina di S. Michele Arcangelo di Montescaglioso. I vincitori saranno avvisati con debito anticipo della data di premiazione ed è prevista obbligatoriamente la loro presenza per l’assegnazione del premio. I risultati della giuria saranno pubblicati entro il 31 Agosto 2013 sui seguenti siti: www.prolocomontescaglioso.it e gmatarazzo.altervista.org; sugli stessi saranno pubblicati gli aggiornamenti e tutte le notizie sullo svolgimento del premio. 

    

09. 04. 2013                 Michele Marchitelli


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. pierod.58

    Cari Montenettiani vicini e lontani, PARTECIPIAMO A QUESTO CONCORSO. Io non posso farlo perchè ne sono il curatore  ma sarò felice di ricevere i vostri lavori. Sotto quindi, dimostrate di saper scrivere anche fuori da facebook e dalle pagine di Montenet.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi