martedì 22 Settembre 2020

10 MILIONI DI EURO PER MONTESCAGLIOSO

                                                                                                                                               

 

MONTESCAGLIOSO RICEVE  DIECI MILIONI DI EURO!

FINANZIATO IL PROGETTO “PIANO PER LE CITTÁ”

 

GRANDE SODDISFAZIONE DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE SILVAGGI, CHE HA LAVORATO CON GRANDE DISPENDIO DI FORZE ED ENERGIE, PRESENTANDO UN PROGETTO DETTAGLIATO ED ESECUTIVO!!!!, CHE HA SBARAGLIATO LA CONCORRENZA DI ALTRE REALTÁ LUCANE.

IN SINTESI, SI PREVEDE:

RIQUALIFICAZIONE DEL POLO SCOLASTICO: Completamento della ricostruzione della Scuola Media, con adeguamento strutturale e statico della Scuola Materna di via Silvio Pellico;

PIANO DI RIQUALIFICAZIONE DEL QUARTIERE: Ridefinizione della viabilità dell’intero quartiere, (in particolare Viale Giovanni XXIII e Rione Italia) sia in termini di percorribilità che di sosta delle autovetture;

POLO SOCIO-SANITARIO: Realizzazione del polo Sanitario nella ex Casa comunale, dove trasferire l’UNIMED, la farmacia comunale ed altri servizi sociali (Caritas, Croce Rossa, Protezione Civile ecc.);

RIFACIMENTO STRADALE E OPERE DI PIANTUMAZIONE DI VERDE PUBBLICO: Ripristino del manto stradale nelle arterie della zona, con realizzazione di aree verdi negli spazi di competenza comunale.

IMPORTO TOTALE € 10.704.000,00

RICONOSCENDO LE CAPACITÀ PROGETTUALI E DI LUNGIMIRANZA DELLA GIUNTA SILVAGGI, SI PONE IN  EVIDENZA IL GRANDE OBIETTIVO RAGGIUNTO, AUGURANDOLE DI CONTINUARE IN QUESTO MODO PER IL BENE DELLA COMUNITÀ MONTESE TUTTA.

 

QUESTO È CIÒ CHE AVREMMO SCRITTO, SE LE COSE FOSSERO ANDATE NELLA GIUSTA DIREZIONE, E MONTESCAGLIOSO NON AVESSE PERSO UN’ALTRA GRANDE OPPORTUNITÁ.

PURTROPPO, I SOGNI DI UN FUTURO PIENO DI SPERANZA PER LA NOSTRA CITTÁ, FINISCONO DOVE INIZIA L’INCAPACITÁ E LA SUPERFICIALITÁ DELL’AMMINISTRAZIONE SILVAGGI.

NOI SAPEVANO FIN DALL’INZIO, QUANDO HANNO INIZIATO A SBANDIERARE AI QUATTRO VENTI CHE MONTESCAGLIOSO SAREBBE STATA DESTINATARIA DI QUESTI FONDI, CHE LE POCHE SCHEDE DI FATTIBILITÁ PRESENTATE, NON CONSENTIVANO DI COLLOCARE IL PROGETTO IN POSIZIONE UTILE, RISPETTO ALLE CITTA’ DI MATERA E POTENZA, CHE OGGI RISULTANO FINANZIATE.

IL DECRETO LEGGE N° 83 DEL 2012, ART. 12, PREVEDE CHE IL PRIMO CRITERIO DI SELEZIONE È IL LIVELLO DI CANTIERABILITÁ, CHE IN TERMINI COMPRENSIBILI, SIGNIFICA PRESENTARE UN PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO IMMEDIATAMENTE APPALTABILE, E NON QUATTRO DATI SU DELLE SCHEDE. 

IL PROMETTERE È LA SCELTA POLITICA DI SILVAGGI, RISPETTO AL FARE, VISTA L’INERZIA E L’INCOMPETENZA DELLA SUA AMMINISTRAZIONE.

OGNI VOLTA, SPERA CHE IL SANTO PROTETTORE( NON CERTAMENTE SAN ROCCO), POSSA INTERVENIRE PER MASCHERARE IL TUTTO, DIMENTICANDO

CHE I MIRACOLI, NON RIENTRANO NELLE FACOLTÁ DEGLI UOMINI!!!

 

IL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA


Commenti da Facebook

4 Commenti

  1. giulianob83

    Articolo Completo (del 17 Gennaio 2013) ed elenco delle città vincitrici del bando:

    –         Ancona (area porto, valore progetto: 66,4 mln)
    –         Bari (area lungomare ovest e via Sparano, valore progetto: 215,8 mln)
    –         Bologna (quartiere Bolognina, valore progetto: 83,2 mln) 
    –         Catania (quartiere Librino, valore progetto: 73,7 mln)
    –         Cagliari (quartiere S. Elia, valore progetto: 111,1 mln)
    –         Eboli (quartieri Molinello e Pescara, valore progetto: 122,6 mln)
    –         Erice, (casa Santa, valore progetto: 64,9 mln)
    –         Firenze (zona Cascine, valore progetto: 467 mln)
    –         Foligno (zona nord ovest, valore progetto: 90,3 mln)
    –         Genova (area Val Bisagno, valore progetto: 221 mln)
    –         L’Aquila (area Piazza d’Armi, valore progetto: 37,1 mln)
    –         Lamezia Terme (quartiere Savutano, valore progetto: 51,9 mln)
    –         Lecce (settore ovest, valore progetto: 134,9 mln)
    –         Matera (Borgo La Martella, valore progetto: 17,3 mln)
    –         Milano (Bovisa, valore progetto: 68,6 mln)
    –         Napoli (area ex Corradini, valore progetto: 21,5 mln)
    –         Pavia (Santa Clara, valore del progetto: 16,5 mln)
    –         Pieve Emanuele (interventi di riqualificazione urbana, valore progetto: 13,7 mln)
    –         Potenza (quartiere Bucaletto, valore progetto: 50,6 mln)
    –         Reggio Emilia (area nord, valore progetto: 39,7 mln)
    –         Rimini (waterfront, valore del progetto: 225,3 mln)
    –         Roma (Pietralata, valore progetto: 113 mln)
    –         Settimo Torinese (Laguna Verde, valore del progetto: 305 mln)
    –         Taranto: (quartiere Tamburi, valore progetto: 68,9 mln)
    –         Torino (quartiere Falchera, valore progetto: 252,8 mln)
    –         Trieste (recupero caserme, valore progetto: 10,8 mln)
    –         Venezia  (Vaschette Maghera e centro storico di Mestre, valore progetto: 563,8 mln)
    –         Verona (interventi diversificati sul territorio comunale, valore progetto 864,6 mln)

    Personalissima considerazione: guardando le città vincitrici dubito che nell’eventualità di opera cantierabile il nostro comune avrebbe ricevuto il finanziamento, in quanto per la maggior parte (escluse Pieve Emanuele, Erice ed Eboli) si tratta di comuni capoluogo o di ben altra importanza.

    Speriamo che l’amministrazione riesca a trovare altre risorse con cui finanziare il progetto e di farlo questa volta in maniera più accurata.

    P.S: Ma per spostare  l’UNIMED, la farmacia comunale ed altri servizi sociali (Caritas, Croce Rossa, Protezione Civile ecc.) è necessario per forza questo finanziamento? Magari se il locale della farmacia fosse una spesa per comune questa sarebbe un occasione per risparmiare. O sbaglio?

  2. amici di beppe grillo

    …..signori del popolo della libertà, ma risulta dalle delibere comunali che per quanto riguarda la ricostruzione della scuola media siano già stati conferiti incarichi a tecnici per importi notevoli. Ora ci chiediamo se la scuola media non è stata finanziata, si presume che soldi per iniziare i lavori non ce ne sono, e quindi senza copertura finanziaria (così come previsto per legge) si possono fare determine di affidamento incarichi ?Se fosse sbagliato il procedimento chi pagherà i tecnici?? Poi ci chiedevamo se aspettare l’adeguamento strutturale della scuola Silvio Pellico oppure noi genitori possiamo stare tranquilli?? La domanda nasce spontanea perchè in questi anni abbiamo mandato i nostri figli in questa scuola sulla base delle relazioni rilasciate da esperti che dichiaravano lo stato della scuola “AGIBILE” mentre d’altra parte si chiedevono i fondi per l’adeguamento statico? Beh forse qualcosa non torna pertanto gradiremmo una risposta grazie.

  3. amici di beppe grillo

    Egregi signori del popolo della libertà, ci aspettavamo una risposta in merito alla nostra domanda sulle determine d’incarichi a professionisti circa la ricostruzione della scuola media, forse state meditando o non sapete cosa rispondere?? Siamo comunque in attesa.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi