Impariamo dai “comuni virtuosi” a tutelare il nostro territorio

Segnalo questo interessante Seminario formativo rivolto principalmente a tecnici della pubblica amministrazione, ma anche a professionisti e cittadini interessati alle buone pratiche di gestione del territorio. In pieno periodo post-frana credo sia importante tenere alta l’attenzione su questi temi!!! Approfondire le modalità di amministrazione che, ad altri paesi, sono valse il titolo di “comuni virtuosi” non può che rivelarsi un utile strumento di crescita e miglioramento per la nostra comunità.

 

http://www.altramministrazione.it/2014/03/739/ 


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Lucrezia Didio

    Oggigiorno si parla sempre più di rigenerazione unbana attraverso l’impiego di tecnologie sostenibili. Il trend attuale è quello di sensibilizzare non solo i professionisti in campo tecnico e tecnologico ma anche i rappresentanti delle pubbliche amministrazioni verso questo genere di tematiche.

    Ad esempio nel nostro comune siamo ancora, vergognosamente, in assenza di strumenti di pianificazione urbanistica come il piano regolatore. Il nostro comune non ha mai avuto un piano regolatore, strumento considerato ormai desueto in campo urbanistico. Molte leggi regionali stanno adottando ormai strumenti molto più flessibili e versatili rispetto ai vecchi piani regolatori, e pensare che nel nostro comune non ne abbiamo mai avuto uno!!!! Basti questo per capire quanto siamo indietro nell’affrontare le tematiche che riguardano la pianificazione e la gestione del territorio!!!! Non deve meravigliare quindi, se ne stiamo pagando tutti le conseguenze.

    Oltre a questo, siamo un comune a forte rischio idrogeologico. Ad esempio una strategia che potrebbe essere adottata in sede di redazione di un piano regolatore (o strumenti simili) è quella di individuare delle aree a margine delle zone a richio idrogeologico dove imporre la costruzione di edifici “leggeri”. Edifici realizzati con tecnologie diverse dal calcestruzo, che impiegano materiali leggeri, come il legno, per ridurne il peso e quidi  l’impatto ambientale in zone già sensibili.

    http://www.professionearchitetto.it/formazione/notizie/19189/Edifici-con-struttura-in-legno

    Questo corso di perfezionamento è indirizzato anche ai tecnici delle pubbliche amministrazioni (per cui sono previste delle riduzioni) e mira ad approfondire le tematiche riguardanti i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questa tecnologia in termini di rigegerazione e sistenibilità urbana.

    Lo segnalo a scopo divulgativo per chi fosse interessato ad approfondire questo argomento.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi