Dichiarazione SIndaco Silvaggi…..SCIACALLAGGIO

SCIACALLAGGIO

 

 Il Sindaco di Montescaglioso,  Giusppe Silvaggi, in relazione al manifesto affisso ed ai volantini distribuiti  dal gruppo consiliare comunale Uniti per Montescaglioso dal titolo “Chiarezza e responsabilità”, dichiara :

             

“Sono stupito per l’aggressione mediatica, al dì fuori di ogni regola di correttezza democratica e di rispetto della mia onorabilità umana e politica.

              La sentenza del Tribunale di Matera del 16.10.2013 alla quale si fa riferimento riguarda fatti del 2 agosto 2006, legati alla mia professione di perito agrario ed assolutamente estranei a qualsiasi correlazione con la mia candidatura a Sindaco avvenuta nel maggio 2011: per chiarezza e responsabilità debbo precisare che la condanna riguarda una ipotesi di falso minore, punibile addirittura con pena alternativa, per una mia relazione tecnica allegata ad un permesso di costruire nel Comune di Matera.

              Ritenendo peraltro del tutto ingiusto questo marginale aspetto della sentenza ho già proposto appello tramite il mio legale di fiducia avvocato Buccico.

              Ritengo indecoroso costruire speculazioni politiche su aspetti estranei al mio totale e disinteressato impegno nei confronti della mia Città.

              Sarà mia cura informare i FALSI MORALISTI odierni –che bene farebbero a spulciare le cronache recenti sulle trasgressioni di tanti loro rappresentanti anche nell’ambito regionale e nazionale- sull’esito dell’appello: intanto comunico –che per fatti del 2008, sempre e solo legati alla mia privata professione, sono stato assolto con formula piena dal Tribunale di Matera con sentenza del 7 aprile 2014.

              Voglio tranquillizzare gli avversari politici: non mi dimetterò e continuerò a servire la comunità montese”.

 

 

                                                                          IL SINDACO

                                                                 Dott.Ing. GIUSEPPE SILVAGGI


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Montesi a Cinque Stelle

    Leggendo il manifesto ci sembra di capire che il sindaco Silvaggi ammette di essere stato condannato per una ipotesi di falso minore, ma che rimane comunque una condanna. Egregio signor sindaco, lei sa benissimo che nel nostro movimento non sono ammessi candidati che abbiano procedimenti penali in corso e che siano gia’ stati condannati con giudizio definitivo, quindi secondo i nostri principi lei deve dimettersi senza scuse, anche se sappiamo che per voi del PD e’ difficile, infatti si dice che il pesce puzza dalla testa. Ma andiamo oltre, parliamo di politica, perche’ ci viene da ridere quando alla fine del suo manifesto lei dice: “continuero’ a servire la comunita’ montese” e quindi le chiediamo in che modo intende servirla visto che in tre anni del suo mandato non ha eseguito neanche un punto del suo programma elettorale? Fino ad oggi abbiamo assistito soltanto a delle demolizioni (vedi spazio verde di piazza Roma) ma per il resto? Le scuole sono in pessimo stato di conservazione, le strade neanche a parlarne, i marciapiedi e le aree verdi delle zone limitrofe al centro abitato fanno pena, in poche parole fate acqua da tutte le parti come uno “scolapasta”. Ma andiamo ancora oltre, nell’ultimo consiglio comunale dove l’ordine del giorno era l’ampliamento del parco delle murge, lei ha dichiarato che i terreni privati non saranno toccati e che non rientravano nell’area perimetrata individuata nell’ampliamento, ma cio’ non e’ vero e lo sa bene perche’ la planimetria a nostra disposizione fa rilevare tutt’altro di quanto lei ha dichiarato, e’ cosi’ che intende servire il popolo montese? Prendendolo in giro? Noi saremo determinati, al contrario della finta opposizione nata da qualche tempo solo dopo aver aspettato il nostro primo passo, e le garantiamo che non vi faremo alcuno sconto perche’ crediamo fortemente nella magistratura e perche’ ci sono molti aspetti interni al vostro palazzo che non ci convincono per niente. Infine visto che siamo nel periodo Pasquale, volevamo fare una preghiera particolare a tutti coloro che a causa della crisi si sono suicidati, a coloro che non hanno una casa e che non hanno da mangiare, ai disoccupati, e lo chiediamo convintamente visto che nelle chiese molte volte si chiede di pregare per i politici presenti e poi ci si di mentica di queste persone. Ribadiamo ancora una volta il nostro invito, DIMETTITI perche’ hai una condanna e perche’ non hai fatto nulla per il nostro paese.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi