martedì 27 Settembre 2022

La Legge non ammette IGNORANZA. (vale anche per chi Governa?)

Il TITOLO IV dello STATUTO COMUNALE

Paragrafo: ISTITUTI di PARTECIPAZIONE

Articolo 48 Riunioni e Assemblee

dice testualmente….

“Il Comune garantisce il diritto di promuovere riunioni e assemblee mettendo, ove possibile, a disposizione di TUTTI i CITTADINI, gruppi e organismi sociali a carattere democratico, strutture e spazi idonei”.

Il Regolamento attuativo precisa che il canone da corrispondere è di 80,00 EURO.

La prassi corrente esonera dal pagamento i Consiglieri Comunali, I Partiti, I Sindacati… etc. 

Cosa è successo?!

ecco il fatto: Il Consigliere comunale Cosimo Franco (su richiesta del Comitato Terre Joniche) chiede l’uso della Sala Consiliare Sandro Pertini ma gli viene notificata la missiva di PAGAMENTO del CANONE.

Chi detta la missiva?!

Il Sindaco Dott. Giuseppe Silvaggi

Chi firma la missiva?! 

L’Ing. Domenico Pietrocola

(approfitto per augurargli buon lavoro…

e spero sia consapevole che a Montescaglioso qualcosa sta cambiando:

I Sudditi si stanno svegliando)


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. For Peace

    da amanti della libertà di espressione a censori, per quanto affermato da lomonaco, certo che anche tu lomonaco sei di parteRisatona, consentitemelo, stiamo scivolando nello sconforto, frane, agricoltura dimenticata, ci si acciunge l’attacco  alla libertà di espressione, un consiglio, rivolgetevi al ministero dell’interno, chissà che non ci commissarino….. solidarietà ai consiglieri di minoranza ex di sinistra, a destra vi avrebbero trattato meglio,  bye monte ti voglio bene.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »