Meteo Montescaglioso, residua istabilità

 

Dopo il passaggio di aria umida che causerà nuvolosità intervallata da schiarite, la pressione atmosferica aumenterà con decisione a partire da martedì 7 grazie all’espansione verso il Mediterraneo e al contestuale rinforzo dell’anticiclone europeo. Inizierà pertanto una lunga fase di tempo stabile con temperature diurne molto miti.
Alla luce di tale evoluzione prevediamo per lunedì nuvolosità variabile soprattutto sui monti dove saranno più probabili isolati piovaschi. La temperatura resterà stazionaria. Il vento soffierà moderato da NordEst. Il mare sarà poco mosso.
Martedì il cielo sarà sereno o poco nuvoloso in prossimità delle coste e sulle pianure. Nubi residue sui monti. Temperatura stazionaria.
Da mercoledì fino al fine settimana il cielo sarà sereno o poco nuvoloso su gran parte della Basilicata. Temperature diurne in aumento. In diminuzione i valori del primo mattino e della sera. Venti deboli di direzione variabile.


Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. Montescaglioso

    Domenica 5 Ottobre

    Precipitazioni:
    – diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia, Calabria meridionale e ionica, Basilicata ionica e Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, puntualmente molto elevati;
    – da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Calabria, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati moderati;
    – isolate, localmente a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Molise, Abruzzo, Sardegna centro-meridionale, Lazio orientale, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.
    Visibilità: nessun fenomeno significativo.
    Temperature: senza variazioni di rilievo.
    Venti: forti sud-orientali su Puglia meridionale e settori ionici di Basilicata e Calabria centro-settentrionale, tendenti a localmente forti settentrionali sulla Sicilia; forti raffiche nei temporali.
    Mari: molto mossi lo Ionio, lo Stretto di Sicilia e il Basso Adriatico, tendenti ad agitati lo Ionio e il Canale di Otranto.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Lunedi 6 Ottobre

    Precipitazioni:
    – sparse, in attenuazione nel pomeriggio, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati generalmente moderati, puntualmente elevati su Puglia centro-meridionale e Basilicata Ionica;
    – isolate, localmente a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia settentrionale, Campania, Molise, Abruzzo, Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria, con quantitativi cumulati deboli.
    Visibilità: nessun fenomeno significativo.
    Temperature: senza variazioni di rilievo.
    Venti: localmente forti settentrionali su Puglia centro-meridionale e settori ionici di Basilicata e Calabria settentrionale; forti raffiche nei temporali.
    Mari: molto mossi, localmente agitati, lo Ionio ed il Basso Adriatico, in attenuazione dalla sera.

  2. Montescaglioso
     Allerta Meteo, nota della Protezione Civile

    L’Ufficio Regionale di Protezione Civile ha diramato un avviso di criticità ROSSA per ampia parte della regione. Le misure da adottare in previsione del peggioramento delle condizioni meteorologiche
    Proseguono gli effetti dell’annunciata perturbazione che sta interessando le regionimeridionali con un previsto peggioramento, tra oggi e lunedi, delle condizioni meteorologiche con piogge intense, anche oltre i 100 mm nelle 18 ore, in alcune aree della regione.
    L’’ufficio Protezione Civile regionale, sulla base delle Previsioni effettuate dal Dipartimentonazionale della Protezione Civile, ha diramato un “avviso di criticità”, valido a partire dalle prime ore di domani 5 ottobre 2014 e per le successive 24/36 ore, nel quale è attribuito un codice ROSSO per rischio idrogeologico per i bacini dell’Agri Sinni e i bacini Basento-Bradano, mentre un codice ARANCIONE per il bacino dell’Ofanto.

    L’Ufficio della Protezione Civile regionale ha altresì provveduto ad allertare il Sistema di Protezione Civile Regionale, in particolar modo i Comuni interessati, invitandoli a predisporre le tempestive misure di prevenzione, valide “in caso di evento previsto o in corso” e adottando “tutte le iniziative utili per garantire la sicurezza dei cittadini previste nel Piano di protezione civile comunale”.

    L’Ufficio Protezione Civile raccomanda alla popolazione di attenersi scrupolosamente alle norme comportamentali da tenersi in tali situazioni di rischio, riportate sulla home page del sito della Protezione Civile Regionale : “Norme di Comportamento”, nonché alle indicazioni fornite dal Sindaco e dalle competenti strutture comunali.

  3. Montescaglioso

    ancora criticità rossa in Basilicata, arancione su buona parte del sud

    L’area depressionaria collocata tra lo stretto di Sicilia e il mar Ionio mantiene diffuse condizioni di instabilità sulle regioni meridionali, con fenomeni più rilevanti su Sicilia ed area ionica peninsulare.

    Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello emesso nei giorni scorsi. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

    L’avviso prevede il persistere di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

    Sulla base dell’evoluzione meteorologica, è stata valutata ancora per domani criticità rossa per rischio idrogeologico su gran parte della Basilicata. Nella giornata di domani, la criticità sarà invece arancione sulla Calabria, sulla Sicilia orientale e tirrenica, su gran parte della Puglia e sui restanti settori della Basilicata. Criticità gialla, infine, per le restanti aree del sud e della Sicilia.
    È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento. In particolare, la criticità rossa indica la possibilità di: estese frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde e di grandi dimensioni; possibile caduta massi. Ingenti ed estesi danni a edifici e centri abitati, infrastrutture, beni e servizi, sia prossimi sia distanti dai corsi d’acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Grave pericolo per la pubblica incolumità.

    Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi