Ma la Basilicata è proprio così corrotta? Conversazione con il sottosegretario Filippo Bubbico

Segnalo un’intervista al sottosegretario Bubbico in merito alle ultime vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Basilicata. L’ex senatore espone la sua versione dei fatti ribadendo la sua estraneità ai fatti (nessun avviso di garanzia per lui) e il perchè della vicenda Panio. Dopo aver linkato e dato risalto agli articoli sull’inchiesta mi sembra corretto per noi di Monte.net ascoltare e dare risalto anche all’altra campana:

http://www.quaderniradicali.it/agenzia/index.php?op=read&nid=13288


Commenti da Facebook

5 Commenti

  1. gianni

    Credo che il senatore Filippo Bubbico ha chiarito in parte la sua posizione nei confronti di Nicola Panio.

    Mi riferisco non al licenziamento del dott. Panio ma all’assunzione di Michele Cannizzaro.

    Francamente senatore non credo che sia adatto a quella carica. Non mi riferisco alla professionalità ma a questioni illegale che hanno coinvolto il soggetto.

    Il signor Michele Cannizzaro è un personaggio alquanto controverso, le ricordo la vicenda della scomparsa di Elisa Claps. A questo proposito sembra che il sign. Michele Cannizzaro e la sua consorte siano indirettamente coinvolti per alcuni favoritismi nei confronti di un sospettato amico di famiglia. Ci sono inoltre cene e colloqui con criminali.

    Si è vero sono solo sospetti e non vi è nessuna sentenza, ma credo che la scelta poteva essere fatta su altre persone. Credo sia importante che chi deve ricoprire un ruolo pubblico debba essere una persona diciamo non bollata e senza alcuna inchiesta di forte rilevanza a suo carico.

    Secondo me se si vuole la fiducia dei cittadini bisogna in primo luogo presentare persone di “elevata” onestà. Con questo non voglio dire che il sign. Cannizzaro sia un disonesto ma essere coinvolti in varie vicende deve essere una specie di penalità verso nomine di questo tipo.

    Se una persona ha dei guai con la giustizia ha poche possibilità di trovare un lavoro. Non capisco come mai questa regola non possa essere applicata ai politici ed ai dirigenti pubblici.

     

     

    1. vince_ditaranto

      Ciao Gianni, il tuo post mi è sembrato molto interessante perchè pone in primo piano ancora una volta, e in maniera ferma, la questione della “LEGALITA'”. Non entro nel merito dell’intervista, anche perchè si va ad entrare in analisi dei fatti troppo minuziose per chi, come noi comuni mortali, ne ha poca conoscenza.

      C’è da dire comunque che effettivamente sembra si sia glissato su alcune questioni.

      Ma senz’altro la parte che ci deve far riflettere è proprio la tua ultima frase:

        “Se una persona ha dei guai con la giustizia ha poche possibilità di trovare un lavoro. Non capisco come mai questa regola non possa essere applicata ai politici ed ai dirigenti pubblici.”

      Sicuramente questa riflessione si sposa bene con i discorsi fatti nei giorni scorsi circa la latitanza della “legalità”. O più che altro della “morale della legalità”, che è un concetto un po più sottile. Molte volte le magagne che si perpetuano ogni giorno sono “tecnicamente” legali: la legge non è “non rispettata” ma “aggirata”.

      E’ lo stesso discorso (il parallelo per me ci sta tutto) dell’evasione fiscale in Italia.

      Un sera in TV (non ricordo la trasmissione) un esperto di fisco affermò che in Italia è difficile arginare l’evasione fiscale perchè la maggior parte non sono “evasori” ma “elusori”….

       

      Riflettiamo sull’ultima frase di gianni….riflettiamo sulla sua drammatica veridicità….riflettiamo sul valore effettivo della nostra democrazia. 

  2. gianni

    Ciao Corvo, il post che io ho scritto sottolinea la non maturità della nostra democrazia.

     A tal proposito faccio un esempio che non ha alcuna relazione con le vicende  della nostra regione.

    In particolare mi riferisco alla nomina a sottosegretario del governo Sergio D’elia. Tengo a ribadire l’estraneità del soggetto con Filippo Bubbico anch’esso sottosegretario.

    Il sig Sergio D’elia nel 1978 ha partecipato con altri suoi compagni di avventura ad un assalto al carcere di Firenze per un tentativo di liberare alcuni suoi compagni. Durante quell’assalto fu barbaramente ucciso l’agente di polizia Penitenziara Fausto Dionisi che a sua volta lasciò la moglie ( 23 anni ) ed una figlia di due anni e mezzo.

    Di quei fatti il D’elia fu condannato a 25 anni di prigione per banda armata e concorso morale nell’omicidio, essendo leader di una organizzazione terroristica.

    Di questi ne sono scontati solo 12 di anni, difatti il tribunale, nel 2000, concellò la pena nonostante il parere contrario della famiglia del Dionisi.

    Adesso dopo essere stato eletto alla camera senza il voto di preferenza ( ricordo che ci è stata tolta la possibilità di scrivere un nome sulla scheda ) è stato nominato sottosegretario del governo Prodi.

    Qui c’è un servitore dello stato che è stato ucciso, ed uno che ha ucciso un servitore dello stato. Questo, se non sbaglio, significa aver fatto guerra allo stato, significa voler ribaltare la democrazia.

    Adesso quest’uomo doveva ancora stare in galera ed invece fa il Sottosegretario cioè dopo essere stato contro le istituzioni statali ora è un dirigente di queste istituzioni.

    Sapete che vi dico? Domani andiamo a fare una rapina in banca e ci facciamo beccare. A questo punto durante il periodo al fresco scriviamo dei libri sulla fame nel mondo, scriviamo che non siamo a favore della pena di morte ( a proposito il sig. D’elia ha anche fondato l’associazione Nessuno tocchi Caino ) e dopo vedrete cari ragazzi che non solo conquisteremo la libertà, ma diventeremo dei direttori di quella banca.

    W l’Italia

     

    1. titus

      Politica Ieri ed Oggi…..lascio a voi ogni considerazione…..
      La Democrazia in Italia confronto tra I° e II Repubblica
      vi chiedo un po di pazienza… e vi farete un po di risate..

      Situazione politica Italiana prima di tangentopoli sistema elettorale proporzionale
      Partito Socialista Italiano (1892-1994)
      Partito Repubblicano Italiano (1895)
      Partito Liberale Italiano (1921-1994)
      Partito Comunista Italiano (1921-1991)
      Partito d’Azione (1942-1947)
      Democrazia Cristiana (1942-1993)
      Movimento Sociale Italiano (1947-1995)
      Partito Socialista Democratico Italiano (1947-1994)
      Partito Radicale
      Unione monarchica

      Situazione attuale post tangentopoli sistema elettorale maggioritario fittizio

      ·Alleanza Monarchica · Alleanza Nazionale ·Alleanza Siciliana ·Associazioni Italiane in Sud America ·Azione Sociale·Casa delle Libertà ·Centro Popolare Europeo ·Consumatori Uniti·Democratici Cristiani Uniti ·Democratici di Sinistra ·Democrazia Attiva ·Democrazia Cristiana (nuova) ·Democrazia Cristiana per le Autonomie ·Democrazia è Libertà – La Margherita ·Destra Nazionale·Federazione dei Liberaldemocratici ·Federazione dei Liberali Italiani ·Federazione dei Verdi ·Federazione dell’Ulivo ·Fiamma Tricolore ·Forza Italia ·Forza Nuova · Fronte Sociale Nazionale·I Liberal Sgarbi-I libertari ·I Socialisti ·Italia Moderata ·Italia dei Valori·Italia di Mezzo ·Italia di Nuovo ·Italiani nel Mondo·L’Ulivo (federazione) ·L’Unione ·Lega Nord · Lega Sud Ausonia · Lista Consumatori·Movimento Costitutivo del Partito Comunista dei Lavoratori ·Movimento Fascismo e Libertà ·Movimento Idea Sociale ·Movimento Repubblicani Europei·No Euro ·Nuova Democrazia Cristiana · Nuovo Partito Socialista Italiano ·Nuovo Partito d’Azione·Partito Animalista Italiano ·Partito Comunista Internazionalista ·Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista ·Partito Democratico (Italia) ·Partito Democratico Cristiano ·Partito Democratico Socialista ·Partito Liberale Italiano (2004) · Partito Marxista Leninista Italiano · Partito Nazional Democratico ·Partito Pensionati ·Partito Repubblicano Italiano ·Partito Socialista Democratico Italiano (2004)·Partito Umanista ·Partito d’Azione Liberalsocialista ·Partito dei Comunisti Italiani ·Partito della Democrazia Cristiana ·Partito della Rifondazione Comunista ·Partito di Alternativa Comunista · Patto Cristiano Esteso ·Patto dei Liberaldemocratici ·Pensionati Uniti ·Per il SUD ·Popolari UDEUR ·Progetto Popolare Europeo·Radicali Italiani ·Radicali di sinistra ·Repubblicani Democratici ·Repubblicani per l’Unione ·Rifondazione DC ·Riformatori Liberali ·Rosa nel Pugno·S.O.S. Italia ·Socialismo è Libertà ·Socialisti Democratici Italiani·Terzo Polo·Unione dei Democratici Cristiani e di Centro · Unitalia·Verdi Federalisti ·Verdi Verdi

      Confrontate i nomi dei movimenti e vedete quanti si ripetono…la CHIAREZZA ITALIANA…

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi