venerdì 26 Febbraio 2021

Montesi 5 Stelle: il Sindaco faccia chiarezza e trovi le responsabilità di chi ha gestito la vicenda….

COMUNICATO
Il gruppo locale Montesi 5 Stelle, in data 22 settembre u.s. è venuto a conoscenza tramite un comunicato pubblicato sulla pagina Facebook dell’Osservatorio Ambientale di Montescaglioso, che il 24 agosto u.s. l’ARPAB Dipartimento di Matera, ha eseguito un controllo di routine prelevando un campione di acqua dal fontanino ubicato a Montescaglioso in via San Giovanni Battista, rilevando in essa il superamento dei limiti stabiliti dal D. Lgs 31/2001 per i parametri “Ferro e Piombo”.

Il 31 agosto, con una nota indirizzata all’Acquedotto Lucano e per conoscenza all’ARPAB di Potenza e al Sindaco di Montescaglioso, l’ASM di Matera in riferimento alla segnalazione giunta dalla ARPAB di Matera chiede urgentemente di conoscere le cause che hanno prodotto l’inconveniente, i provvedimenti adottati alla rimozione dell’inconveniente e la data in cui sarà possibile effettuare un nuovo campionamento di verifica della potabilità dell’acqua.

Sempre il 31 agosto, il Sindaco di Montescaglioso Dott. Giusepe Silvaggi, con ordinanza n° 35 sospende con effetto immediato l’erogazione dell’acqua potabile del fontanino sito in via san Giovanni Battista, fino all’accertamento delle cause che hanno determinato tale inconveniente. 
Anche l’Assessore all’Ambiente Dott. Angelo Eletto, in una comunicazione del 1° settembre u.s. indirizzata all’ASM e all’Acquedotto Lucano di Matera, chiede di far conoscere, con l’urgenza del caso, la rete idrica di collegamento al servizio di eventuali ulteriori utenze coinvolte e i provvedimenti da adottare sulle predette utenze.

Il 2 settembre l’ASM di Matera in una lettera indirizzata al Sindaco di Montescaglioso, all’Acquedotto Lucano e per conoscenza all’ARPAB di Potenza, preso atto dell’esito favorevole delle analisi effettuate sui nuovi campionamenti, chiede la revoca dell’ordinanza n°35.
Il Sindaco del comune di Montescaglioso preso atto della suddetta richiesta da parte dell’ ASM di Matera, con ordinanza n°38 del 7 settembre 2015 revoca la precedente ordinanza N°35.

Dopo quanto appreso dal pregevole lavoro svolto dall’Osservatorio Ambientale Comunale e dal suo Rappresentante, siamo rammaricati per quanto accaduto silenziosamente e nella totale inconsapevolezza dei cittadini.
Ebbene si, tutto è rimasto nel silenzio più assoluto! Sul fontanino di via San Giovanni Battista non vi era alcuna comunicazione. Sui vari siti OnLine, di cui puntualmente il Comune di Montescaglioso si serve, nessuna traccia di ordinanza o di sospensione idrica, e nessuna comunicazione fonica è avvenuta per le vie delle zone interessate. Difatti anche sulla pagina dell’Osservatorio Ambientale Comunale, il rappresentante cittadino in alcuni commenti lamenta la disinformazione da parte degli amministratori dandone addirittura le motivazioni.

Cosa ancor più grave è che dalla documentazione acquisita non vi è alcuna traccia delle cause che hanno provocato tale inconveniente, e non vi è traccia delle condotte interessate, così come richiesto nella comunicazione dell’Assessore all’Ambiente Dott. Angelo Eletto. Infatti anche l’ordinanza N° 35 eseguita dal Sindaco di Montescaglioso, parla di “efficacia con durata fino all’accertamento documentato della cessazione delle cause che hanno prodotto l’inconveniente”.

Inoltre, non ci spieghiamo perchè l’ordinanza N° 38 possiede un timbro di affissione all’albo OnLine e la N° 35, quella più importante, non possiede alcuna timbratura, e per quale motivo l’Osservatorio Ambientale nella persona del rappresentante cittadino Signor Donato Ditaranto, non è stato messo subito al corrente su quanto stava accadendo.
Sta di fatto, che la vicenda lascia senza alcuna ombra di dubbio, molti punti interrogativi.

Difatti, ancora oggi non si capiscono le cause che hanno prodotto tale inconveniente, che probabilmente possono essere dovute ad infiltrazioni esterne o ancor più grave, al deterioramento delle tubazioni che eventualmente andrebbero sostituite immediatamente.
Certamente, la situazione non passerà inosservata, con la speranza che la massima Autorità Locale nella persona del Sindaco faccia chiarezza e si attivi quanto prima a trovarne le cause e le responsabilità di chi ha gestito la vicenda.

Il tutto sarà comunque denunciato agli organi competenti e trasmesso ai nostri parlamentari e consiglieri regionali, per aprire una interrogazione su quanto accaduto.
Montescaglioso li, 24 settembre 2015
Il gruppo locale Montesi 5 Stelle


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi