Equinozio di primavera: inverno ai saluti

Si chiude anche l’inverno astronomico: da domani daremo il benvenuto alla primavera. Il tempo rispetterà il calendario con una bella giornata e clima mite.

Il moto della terra attorno al sole

Il moto della terra attorno al sole

Quest’anno la domenica delle Palme coincide anche con l’equinozio di primavera. Dopo aver salutato quello meteorologico, domani si chiuderà ufficialmente anche l’inverno astronomico e daremo il benvenuto alla bella stagione. Per la precisione, l’equinozio quest’anno cadrà alle ore 4.30 utc (quindi alle 5.30 italiane) di domani.

Come ormai tutti sanno, l’equinozio è quel momento in cui il sole si trova allo zenit dell’equatore: in tale momento i raggi solari giungono perpendicolarmente all’asse di rotazione della Terra e quindi la notte e il giorno avranno la stessa durata. Successivamente, e fino al solstizio d’estate (quest’anno il 20 giugno), avremo sempre più minuti di luce, una maggior insolazione e riscaldamento del nostro emisfero.

L’equinozio di primavera solitamente cade il 20 marzo, giorno di San Benedetto, ma nel 2016 è anticipato di un giorno trattandosi di un anno bisestile: l’equinozio, infatti, a causa di una non perfetta simmetria tra calendario astronomico e calendario civile, tende ogni anno a verificarsi in ritardo di qualche ora rispetto all’anno precedente, un ritardo che viene “recuperato” con l’aggiunta di un giorno al calendario.

Quest’anno pare che il tempo, una volta tanto, voglia rispettare il calendario: è tornata l’alta pressione e per domani è attesa una bella giornata di sole su tutta la Basilicata con temperature in aumento che sfioreranno i 20 gradi.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi