BERLINGUER ti voglio bene

Lettera Aperta a Berlinguer

 

La Frana di Montescaglioso: “Da disastro a opportunità”.

 

Illustre Assessore,

oggi Lei, insieme al suo Staff e ai Dirigenti della Protezione Civile, incontra il Sindaco e l’Amministrazione Comunale (uscente, perchè come Lei sa fra poche settimane a Montescaglioso si tornerà a votare).

 

Come è stato annunciato a mezzo stampa il tema centrale dell’incontro è la non (?) prevedibile FRANA che ha colpito il territorio di Montescaglioso.

 

Pochi giorni dopo il drammatico DISASTRO l’allora capo della PROTEZIONE CIVILE Gabrielli aveva dichiarato: – ” Si è costruito dove non si doveva costruire”.

 

Nonostante le variegate disinformazioni e approssimazioni nei procedimenti e negli atti amministrativi sono state preventivate RISORSE al TERRITORIO colpito dalle Alluvioni. 

 

Montescaglioso ha potuto beneficiare di alcuni milioni di euro.

Risorse messe a disposizione per realizzare lavori di controllo, prevenzione ed opere per mettere in sicurezza l’area frana.

 

L’associazione di cui faccio parte, Transizione Montescaglioso, collabora fattivamente con le famiglie colpite dalla frana, con il comitato COTTAM e in modo particolare con il Comitato Terre Joniche.

 

Noi siamo convinti che si sia perduto troppo tempo. Siamo convinti che il motivo centrale di questa grave perdita sia da ricercare nella INCAPACITA’ di ASCOLTO e nell’ASSENZA di DIALOGO tra le ISTITUZIONI ed i CITTADINI.

 

L’Amministrazione Comunale, più volte sollecitata, non ha mai voluto creare un TAVOLO per la TRASPARENZA amministrativa. 

 

Non ha mai voluto ascoltare le soluzioni proposte dal basso.

 

E’ per questa ragione che noi proviamo a scriverLe.

 

Sotto la Presidenza del Governatore Pittella recentemente si è istituito un TAVOLO che avrebbe il fine di redigere un PIANO REGIONALE per la PREVENZIONE e la TUTELA del Territorio.

Un piano regionale che sarà elaborato da esperti esterni alla Pubblica Amministrazione e i massimi Dirigenti dei vari Dipartimenti coinvolti.

Il piano dovrà tener conto dei “Contratti di Fiume” previsti dalla comunità europea.

 

Ecco la nostra proposta: 

Il PIANO REGIONALE adotti la FRANA DI MONTESCAGLIOSO. 

 

L’intera area franosa di Montescaglioso, che qualcuno ha sottolineato come  la più grande d’europa, venga adottata come “AREA SPERIMENTALE” per lo STUDIO e la messa in opera di buone prassi per la tutela del dissesto idrogeologico.

 

Spero che questa proposta venga accolta. 

Se farà questa scelta il Territorio risparmierà RISORSE UTILI alla collettività

 

Transizione Montescaglioso

Francesco Lomonaco


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi