COMUNICATO COMITATO MONTE NO TRIV

COMUNICATO COMITATO MONTE NO TRIV

Grazie Montescaglioso e grazie Basilicata.

4.321 Montesi e 235.000 Lucani hanno risposto SI all’appello per affermare il proprio diritto di scegliere.
Era questo il primo punto della nostra campagna per il Referendum del 17 aprile scorso.

4.144 nostri concittadini hanno risposto SI alla domanda “Meritiamo un futuro migliore” che per 2 mesi, ma forse sarebbe meglio dire 2 anni, abbiamo posto loro incessantemente.

Allora 4.144 volte grazie, e 4.144 abbracci, uno per ognuno di voi, perchè siamo amici, concittadini, percorriamo le stesse vie di questo paese, e abbiamo avuto modo di conoscerci meglio anche grazie a questo impegno in occasione di incontri informativi, volantinaggi, banchetti, feste, chiacchierate.

Il Comitato Monte No Triv nasce due anni fa e questo bel risultato riempie di orgoglio e ripaga di tutto l’impegno che LIBERI e SINGOLI cittadini montesi hanno dedicato, animati dai valori di condivisione, uguaglianza, cittadinanza attiva, partecipazione democratica, autodeterminazione dei popoli, cooperazione, informazione, non violenza, equità, rispetto e soprattutto salvaguardia dei beni ambientali e collettivi.

Non possiamo far finta che il risultato nazionale non sia stato una sconfitta.
Il referendum, come sappiamo, non è passato, ma sia il dato nazionale che soprattutto il dato lucano (unica regione a superare il quorum) e locale (provincia di Matera e città di Montescaglioso) deve comunque essere motivo di soddisfazione.
Ancor di più qui in Basilicata, governata sia a livello regionale che locale dal primo partito nazionale, il PD, che ha condotto una campagna di astensione senza precedenti e al limite della concezione di democraticità che dovrebbe essere insito nel proprio nome.

E’ motivo di grande soddisfazione il fatto che, ad esempio, rispetto alle ultime consultazioni regionali del 2013, il dato dei partecipanti al voto nel comune di Montescaglioso sia aumentato del 16%, ben 700 elettori in più andati alle urne!
Ci piace pensare di aver accompagnato per mano ognuno di essi al seggio.

Il Comitato Monte No Triv, come saprete, si è fatto promotore di un Coordinamento locale per la campagna del SI al Referendum, cercando, con alterne fortune, di coinvolgere l’intero panorama delle associazioni, dei gruppi, dei partiti politici esistenti e attivi sul territorio, riunendoli forse per la prima volta in questo paese.
Culmine di questo impegno è stata la grande festa di piazza di venerdi 15, una bellissima serata in cui parlando, ascoltando, cantando, ballando, divertendosi, emozionandosi, pensando, si è tentato di rompere il muro di silenzio e disinformazione che circonda il tema petrolio in Basilicata.

Il risultato referendario quindi non cambierà, almeno per ora, la sostanza della questione petrolifera in Italia e delle scelte energetiche di questo governo, e d’altronde il quesito riguardava solo un piccolissimo aspetto di una tematica così vasta e complessa.
Ha però una grossa valenza simbolica in questa regione, tra le più colpite dalla sciagurata politica di sfruttamento petrolifero indiscriminato, e come abbiamo avuto conferma recentemente, criminoso.

Il Comitato Monte No Triv continua quindi il suo impegno, convinto ora di essere un pò meno solo a Montescaglioso, perchè ha 4.144 amici in più, con la speranza di trovare anche a livello amministrativo nel futuro prossimo una collaborazione più fattiva e rispettosa.

A presto!

Comitato Monte No Triv


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi