Habemus Papam: Michele Santoro

Non ci bastava evidentemente Adriano Celentano con il suo Rockpolitik a darci lezione di moralità adesso è venuto anche il Sign Santoro che con la sua trasmissione Annozero denuncia la piaga del lavoro precario utilizzando 18 lavoratori precari per mandare in onda il servizio. Bravo Santoro tu e la tua trasmissione siete credibili al 100% in tutto quello che fate. Non capisco perchè in Italia si confonde spesso e volentieri la libertà di parola con la libertà di accusa. Adesso il papa e la chiesa sono accusati di pedofilia. Chissà cosa pensa di Giovanni Paolo secondo. Anche lui è stato il capo di una chiesa fatta di pedofili vero? Eppure per Santoro Giovanni Paolo secondo è stato un grande uomo che ha dato la svolta alla chiesa. Si quella chiesa che adesso per lui è piena zeppa di pedofili.

E’ molto facile condannare la chiesa quando il suo capo non ha le qualità mediatiche del capo precedente. Il buon Santoro ha capito proprio questo e sa che parlare male di un papa non mediatico significa aumentare l’odiens di una trasmissione poco seguita. Una trasmissione con la presenza della ” gnocca senza cervello “, una trasmissione dove la commovente bambina Beatrice Borromeo che arriva da una famiglia aristocratica e parla dei poveri facendosi notare come una specie di rappresentante dei giovani. E si lei prende il treno per arrivare alla stazione di Milano Centrale in tarda serata e dice di sentirsi tranquilla nonostante la presenza degli immigrati. Si magari prende anche la linea verde della metropolitana per dirigersi verso il quartiere Famagosta ad abbracciare gli immigrati. Grazie di esistere Beatrice.

Caro Santoro tu che hai offeso San Marino descrivendolo come uno stato canaglia, abitato da evasori e industriali malamente arricchiti. Forse ti sei dimenticato che tuo suocero aveva fatto la fortuna della propria famiglia avendo un’azienda con sede proprio, udite udite, a San Marino. Caro Santoro tu che tanto proclami la libertà di stampa hai cercato di fermare il servizio che doveva andare in onda su Raidue e che parlava dell’ipocrisia del suo comportamento in merito alla questione San Marino. Tu che ami così tanto la libertà di stampa che ti sei dimesso dall’associazione Articolo 21 nata proprio per difendere la libertà di stampa proprio perchè un giornalista free lance di Articolo 21 si era permesso di criticare la tua trasmissione. E si, si può criticare ma non Santoro a lui è permesso di tutto. Che strano dimettersi da un’associazione che vuol difendere la libertà di opinione per protestare contro uno che esprime un’opinione.

Santoro non ti preoccupare tu sei l’imperatore della libertà di espressione, tu puoi dire tutto, ogni tua frase è la verità assoluta. La tua “coerenza”, la tua onestà sono insuperabili. Se tu dici che il papa nasconde i pedofili allora è tutto vero perchè semplicemente sono tue parole e guai a chi le contesta. A questo punto vi dico:

         Annuntio vobis gaudium magnum;

         Habemus Papam:

         Eminentissimum ac reverendissimum Dominum MICHELE,

         Sanctæ Romanæ “RAI” Cardinalem SANTORO,

         Qui sibi nomen imposuit IPOCRITA PRIMO


Commenti da Facebook

23 Commenti

  1. Willianpoe

    “Non ci bastava evidentemente Adriano Celentano con il suo Rockpolitik a darci lezione di moralità adesso è venuto anche il Sign Santoro che con la sua trasmissione Annozero”

    Se lei, non accetta lezioni di falsa moralità da Santoro, non capisco perchè noi dovremmo accettare le tue lezioni di moralità(vera suppongo)anonime.

    Si sta abusando di questo termine. Ha sempre detto caro Gianni che preferisce rimanere nell’anonimato, ma da anonimo non ha il permesso di accusare questo o quello di moralità discutibile.

    “Adesso il papa e la chiesa sono accusati di pedofilia. Chissà cosa pensa di Giovanni Paolo secondo. Anche lui è stato il capo di una chiesa fatta di pedofili vero? Eppure per Santoro Giovanni Paolo secondo è stato un grande uomo che ha dato la svolta alla chiesa. Si quella chiesa che adesso per lui è piena zeppa di pedofili”

    Oltre ad abusare del termine moralità mi sembra che lei non abbia visto ieri la trasmissione, e parli esclusivamente perchè mosso(credo) da un comprensibile(Santoro si ama o si odia) dissenso verso uno dei pochi veri giornalisti italiani. Ieri, in trasmissione, nessuno ha detto che la Chiesa è piena zeppa di pedofili. si informi.

    Una trasmissione con la presenza della ” gnocca senza cervello “(non capisco a cosa alludi)

     Altro errore, la “gnocca senza cervello” la giornalista Rula Jebreal  in questa edizione non è presente, ed il triste epiteto le fu affibiato molto probabilmente da Renato Brunetta(economista, europarlamentare di Forza Italia) durante una puntata della scorsa edizione. Questo mi induce a pensare ulteriormente che lei, annozero, non lo ha seguito.

    “trasmissione dove la commovente bambina Beatrice Borromeo che arriva da una famiglia aristocratica e parla dei poveri facendosi notare come una specie di rappresentante dei giovani. E si lei prende il treno per arrivare alla stazione di Milano Centrale in tarda serata e dice di sentirsi tranquilla nonostante la presenza degli immigrati. Si magari prende anche la linea verde della metropolitana per dirigersi verso il quartiere Famagosta ad abbracciare gli immigrati. Grazie di esistere Beatrice.”

    Questa, è davvero la perla di saggezza, perla incomprensibile. La signorina Borromeneo recentemente ha dichiarato che, nonostante il “peso” del suo cognome si sente una persona normale. e che viaggia come tutti in metropolitana. Non vedo quale sia il problema. Evidentemente per Gianni tutti coloro che hanno una famiglia aristocratica non possono condurre una vita normale.

    Le altre due questioni San Marino e Articolo 21 non le conosco benissimo, quindi non mi esprimo.

    Ma permettetemi di difendere un giornalista che avrà certamente dei limiti caratteriali(troppo collerico,troppo permaloso) ma che ha sempre fatto onestamente il suo lavoro.

     

     

    1. ZODD
      a te willi,
      skusa se mi intrometto in questo post skottante, ma mi kiedo è vero ke ogniuno è libero di dire quello che pensa ma a dire come tu citi ” Ma permettetemi di difendere un giornalista che avrà certamente dei limiti caratteriali(troppo collerico,troppo permaloso) ma che ha sempre fatto onestamente il suo lavoro.” ma sei andato a casa di santoro a mangiare x sapere cosi tante cose di lui?
      gianni cita , dei fatti , e nhe ha tratto delle sue conclusioni che potrebbero , e dico potrebbero essere vero o no, è giusto pensare ke uno nn si alza la mattina e decide di attacare la CHIESA, bisogna stare cauti quando si mette in ballo la CHIESA, ma anche quando ha parlato di san marino , effettivamente ha un parente che ha fatto fortuna a san marino, quindi tutto potrebbe essere.. potrebbe no. 🙂
      ma a dire che fa onestamente il suo lavoro bhe , io penso che solo uno confidente potrebbe dire na cosa del genere…. a ogniuno a kome la penz 🙂
      ciao belli
      1. falco

        Da come gianni espone i fatti è evidente che Santoro non gli è simpatico.

        Però è bene che sia chiara una cosa:

        gianni se permetti, lascia che decida io se credere o meno a quello che dice Santoro. 

        Credo di averne la legittimità e la capacità intellettuale di poter giudicare e valutare quello che chicchessia ci propina quotidianamente nell’etere.

        Siamo in un paese civile e democratico e di certo non abbiamo bisogno di Censori che devono stabilire quello che và visto e quello che non và visto.

        Mi viene giusto in mente il film di Giuseppe Tornatore “Nuovo Cinema Paradiso”

        dove, guarda caso, un prete del paesino il pomeriggio (da solo), prima che si proiettassero i film di cartello, visionava “minuziosamente” gli stessi, stabilendo, cosa si doveva e cosa non si doveva vedere. “<< Ma mi faccia il piacere!!!>>”.

        Non capisco  di cosa avete paura.

        E’ stato esercitato un semplice diritto di cronaca informando gli spettatori interessati all’argomento con fatti precisi e circostanziati di un fenomeno dilagante, specialmente negli Stati Uniti, quale quello della pedofilia ecclesiastica (lasciatemi passare il termine). Libero di crederci o non crederci e di farsi una opinione personale.

        Tu (forse) non hai figli, ma chi, come me e la signora Vincenza, li ha, sentono di avere tutto il “sacrosanto” diritto di essere informati, e di pretendere che questi fatti, quando a conoscenza dell’autorità ecclesiastica, siano denunciati agli organi competenti.

        Proprio per far sentire le famiglie più sicure e tranquille, essendo i preti i primi educatori dei bambini della stragrande maggioranza dei nuclei famigliari.

        I sermoni , le frasi fatte, dette e ridette  che li facciano chi di competenza nei luoghi appropriati.

        Ultima cosa, non trovo il nesso dell’argomento trattato con gli affari privati niente popòdimeno che del suocero di Santoro. Sono sicuro che non sai nemmeno se Santoro è ancora sposato.

        Credo che per screditare gratuitamente delle persone debba trovare degli argomenti più convincenti.

        Ciao 

         

          

        1. gianni

          Caro Falco, inizio subito col dire che tutti hanno la libertà di pensiero e di farsi un’opinione personale per carità. Anzi mi sono iscritto a questo sito proprio per conoscere altre idee ed altre opinioni anche se diverse dalle mie, perchè sono quelle che aiutano a crescere.

          Sicuramente la storia di San Marino e le altre che ho detto non hanno alcun nesso con l’argomento trattato ma quello che ho voluto mettere in risalto è la doppiezza del personaggio Santoro. Comunque non ho screditato nessuno, ho solo portato la realtà dei fatti sulla questione di Articolo 21 e sulla questione di San Marino ed in entrambi i casi ho fatto delle mie considerzioni personali ( ripeto personali ).

          Se lo stesso servizio fosse stato trasmesso da Emilio Fede non sarebbe stato credibile mentre se trasmesso da Santoro diventa credibile vero? Non voglio assolutamente difendere Emilio Fede , non sono neanche della sua parte credimi, e comunque non sono io a screditare le persone è lui che continuamente offende gli altri senza che nessuno prenda dei provvedimenti nei suoi confronti. Se dobbiamo rispettare la libertà d’informazione allora rispettiamola a 360 gradi, se a lui è permesso fare delle accuse soltanto sulla base di ipotesi personali allora anche gli altri possono fare la stessa cosa nei suoi confronti. Tu che dici?   

           

          1. tm

            caro gianni, alcuni giorni fa in un tuo post parlando di politici corrotti mi chiedevi cosa pensassi dei politici di sinistra che parlano di moralità e poi si comportano in un certo modo, e io credo di averti dato una risposta ben precisa. ora ti voglio ribaltare la domanda, e chiederti, se certe pratiche le fanno umomini di chiesa che più di ogni altro fanno discorsi morali, allora cosa dobbiamo pensare?

            Tu nei post relativi ai politici non ti sei risparmiato nell’attaccare tutta la sinistra solo perchè magari qualcuno che occupa posti di potere è un farabutto, allora perchè non dovrebbe essere la stessa cosa adesso?

            Personalmente ritengo che era sbagliato prima e sia sbagliato adesso, gli errori degli uomini non possono ricadere sulle idee o organizzazioni che rappresentano, quindi io non ho nessuna remora nel dire che se di attacco alla chiesa si tratta allora va condanato, ma siccome non ritengo si tratti di ciò, ma solo di denuncia di fatti che realmente accadono, allora mi sembra giusto che ognuno si assumi delle responsabilità oggettive nel denunciare e nel non cercare di nascondere come invece questo accade, e questo vale sia per le organizzazioni politiche sia per quelle religiose, una delle cose che non perdonerò mai ai dirigenti del vecchio partito comunista è l’averci tenuto nascosto e aver coperto i crimini che avvenivano in unione sovietica.

            Credere o meno che santoro affermi delle verità o delle falsità spetta solo a noi, come a noi spetta il compito di saper cogliere in ogni servizio quello che riteniamo possa essere credibile o meno. certamente l’informazione può essere più credibile se le voci sono tante e diverse, e non come in passato che giornalisti contro venivano mandati a casa. Io mi augurerò sempre che bruno vespa non venga mandato a casa solo perche nelle intercettazioni con il segretario di fini chiede se gli sta bene rutelli o fassino o se vuole un servizio invece di un altro.

            ciao con affetto tm

          2. gianni

            caro tm, vorrei chiarire la mia posizione. Non difendo assolutamente la chiesa anzi ho già affermato che esiste questo problema ed è preoccupante. Anzi quei sacerdoti hanno una doppia responsabilità e meritano pene severissime e senza sconti. Caro tm esiste una parte della chiesa che ha delle responsabilità ma non si può accusare solo questo papa semplicemente perchè non è un problema nuovo. Ci sono sempre stati questi problemi da anni e anni quindi se ci sono delle responsabilità bisogna attribuirle anche ad altri papi. Evidentemente diciamoci la verità si cerca in qualunque modo di attaccare la chiesa per indebolire la sua credibilità e dar spazio ai DICO. Lo stesso Santoro in un’altra occasione ha pensato bene di far vedere delle coppie gay  mentre si baciavano mezzi nudi alle 21:30 in prima serata ( risale al gay pride del 2000 ). Naturalmente anche questa è informazione ma non è il modo giusto per farlo.

            Comunque io ho attaccato si la sinistra ma non tutta. Ho apprezzato il governatore della regione Puglia Vendola nella sua lotta contro il clientelismo; apprezzo quei due senatori che hanno votato contro la politica estera del governo rischiando la caduta di Prodi. Chiaramente non concordo con loro ma almeno hanno dimostrato coerenza con se stessi e rispetto per quei manifestanti di Vicenza.

          3. tm

            caro gianni se come affermi tu quei sacerdoti hanno doppia responsabilità e quindi meritano pene severissime senza sconti, allora perchè cercare di coprirli spostandoli da una parrocchia all’altra? non sono forse degli uomini come gli altri e quindi da dover sottoporre al giudizio della comunità civile? purtroppo cosi non è stato, spostandoli da un posto all’altro o rifiutandosi di fornire colloborazione alla giustizia ordinaria la chiesa, e capiamoci bene, non quell’enorme popolo di persone, preti, frati e tutti coloro che sono cristiani perchè credono nel messaggio di Gesu Cristo di amare il prossimo, su questo non si discute, ha coperto di fatto persone che per primi hanno infangato la parola del Vangelo.

            Io ho visto la trasmissione dell’altra sera, e devo riconoscere in tutta franchezza che non ho avuto l’impressione che ci fosse un attacco indiscriminato alla chiesa per indebolire la sua credibilità, e se qualcuno ha pensato di fare ciò allora è uno stolto oltre che cattivo giornalista, nè con il servizio si è voluto dare spazio ai DICO. Le responsabilità del Papa se mai ce ne fossero sono solo quelle di far parte di una struttura organizzativa cosi impenetrabile che pur di difendere la propria immagine non esita nel minacciare scomuniche verso coloro che decidessero di parlare e denunciare certi fatti all’esterno della chiesa stessa. credimi gianni,

            certamente non sarà il servizio dell’altra sera a farmi cambiare idea sul grande insegnamento di amore giustizia e fratellanza che mi viene ogni sera dalla lettura del vangelo, o dall’esempio di grande umiltà e povertà di Francesco d’Assisi.

            ciao con vero affetto 

          4. falco

            gianni, a questo punto credo che tm, cambiamo cultura e viva-mente abbiano abbondandemente risposto.

            Io ti direi le stesse cose.

            Ciao

          5. gianni

            Caro falco, credo che tm tu e gli altri hanno una opinione diversa dalla mia, siamo tutti liberi di esprimere opinioni. Ripeto il problema dei preti pedofili esiste eccome. Sicuramente ci sono state delle coperture ma non possiamo accusare il papa di questo, mi sembra esagerato. Se vogliamo discutere sul problema della pedofilia allora bisogna farlo a tutto campo, bisogna, ad esempio, prendere dei provveddimenti molto severi nei confronti dei pedofili che siano preti, musulmani, insegnanti, ricchi, poveri, bianchi, gialli o neri. 

            Nel mio post ho solo voluto mettere in evidenza la non serietà è l’ipocrisia del personaggio Santoro. Molto spesso si prende come oro colato tutto quello che viene detto da giornalisti che sembrano dei grandi moralizzatori. Se quel servizio insieme a quello del gaypride fossero stati mandati in onda da qualche altro giornalista la trasmissione sarebbe stata cancellata. Santoro sfrutta per bene il suo passato reso glorioso da Berlusconi. Il suo vittimismo gli è valso la facoltà di accusare un pò tutti. Il suo finto desiderio di libertà di stampa ( sottolineo finto, basta vedere la vicenda di Articolo 21 ) lo ha fatto diventare il papa della libera informazione, quindi a lui è permesso di dire tutto anche senza che ci siano delle prove sicure. 

            Scusatemi ma secondo voi se la chiesa avesse detto si ai DICO sarebbe scoppiato il caso? se ci fosse stato Giovanni Paolo secondo Santoro avrebbe avuto il coraggio di mandare in onda quel servizio? Mah….

            Ciao    

    2. gianni

      Caro Will, io non voglio dare lezioni di moralità a nessuno, proprio perchè non mi sento e non ho la voglia di fare il moralizzatore. Non ho detto a nessuno come comportarsi ma ho solo evidenziato dei comportamenti ipocriti di personaggi che passano come dei santi dell’informazione. Scusa ma secondo te se ci fosse ancora Giovanni Paolo secondo il signor Santoro avrebbe avuto il coraggio di rifare lo stesso dibattito? 

      Ti consiglio di informarti sulla questione San Marino e sulla questione dell’associazione Articolo 21. Non sono mie invenzioni e ti assicuro che è la verità. Se tu vedi Santoro come giornalista serio va bene, io lo vedo come una delle tante persone della TV pieno di ipocrisie. Ti ripeto è soltanto una mia interpetrazione che deriva da quello che ho scritto prima.

      Caro Will ti sei mai chiesto il motivo della non presenza della giornalista Rula Jebreal?  E sei proprio sicuro che quel commento è venuto fuori da Renato Brunetta? Forse potrebbe essere stato lo stesso Travaglio chissà? Hai mai pensato alla mediocrità di quella giornalista? ti consiglio di vedere il video:

      http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?uuid=19efb600-6be8-11db-9576-0003ba99c53b

      forse ti renderai conto della sua professionalità. Certo non è stato giusto ed elegante dire quella frase ma mi sembra esagerato considerare quella giornalista come una delle migliori.

      Chissà quali sono le qualità della Borromeo. In fondo diciamoci la verità sembra una che recita la parte della ragazzina commovente che impara a memoria le domandine scritte dal papa Michele Santoro ( alias IPOCRITA PRIMO ). A me sembra una velina che ha imparato a memoria la sua parte per la lezione del giovedì sera. 

      Caro will, ti ripeto non voglio fare la morale a nessuno. Anzi mi ritengo pieno di difetti.Ma francamente odio quelle persone che passano per moralizzatori comportandosi molto peggio di chi è bollato come disonesto. Se tu ritieni Santoro una persona seria fai pure, ma io penso il contrario. Se tu ritieni la giornalista Rula Jebreal come il top del giornalismo d’inchiesta fai pure, io non ci giurerei.

      1. viva-mente

        … IL PROBLEMA DELLA PEDOFILIA TRA I PRETI …è Santoro

        …il problema della disoccupazione in Italia è Santoro….

        … il problema del disavanzo pubblico in Italia è Santoro …

        …devo andare avanti????

        …. tutte le colpe sono di Santoro …

        francamente speravo che in questo forum, si commentasse il problema della pedofilia tra i preti… che la trasmissione di Santoro ha posto all’attenzione …. (credo che abbia fatto solo quello … credo …. in maniera molto equilibrata .. direi …)

        … invece … dagli in testa a Santoro …

        … Non se ne doveva discutere ???? … la chiesa è ancora un tabù da noi????

        mi sembra di ricordare un episodio di qualche mese fa … quando sul CASO FAZIO …(ve lo ricordate …le intercettazioni ecc….) il problema e la polemica che si scatenò, non riguardò il malaffare e i nebulosi affari di QUELLI DEL QUARTIERINO …ma le intercettazioni e la stampa (tutta comunista …a quanto sembra .. come Santoro … d’altronde) che aveva diffuso e sollevato il caso …

        mi sembra di rileggere sempre lo stesso articolo …lo stesso clima …

        ma tant’è … grazie a DIO … in Italia c’è ancora la libertà di stampa … di critica …e credo che la trasmissione di ieri sera .. sia un buon esempio di questa libertà.

  2. Christian

    sono convinto ke molte delle cose dette e mostrate ieri sera al programma di Santoro siano vere, ci sarebbe da dire ke i giornalisti italiani tendono sempre a “gonfiare” un pò tutto,ma questo lo facciamo anke noi nel nostro piccolo paesello, quindi non prendo tutto il contenuto del programma come oro colato ma nemmeno come un qualcosa di mirato contro la kiesa. vorrei dire ke ancora prima di questo programma avevo i miei dubbi su tutto il mondo della chiesa e del clero, e dopo ieri sera non fanno altro ke rendersi + chiari…..

    1. Cambiamo Cultura

              Ho apprezzato la puntata di Annozero, nonostante l’insolita prudenza di Santoro (per esempio per gli interventi marginali del prof. Odifreddi). Invito tutti gli utenti di Montescaglioso.net a leggere il libro di Piergiorgio Odifreddi   (Perché non si può essere cristiani) e poi ne parliamo. Questi sono alcuni   commenti scaricati dal blog di Beppe Grillo di gente che non ha il potere dei     media come il sig. berlus che condiziona tutta l’opinione pubblica.

      1. Giancarlo Truant 03.06.07 12:43 | Rispondi al commento |

      ahahah :-)) Il più grande è stato Fini, che con un miserissimo tentativo di screditamento del “servizio pubblico” aveva affermato con certezza (durante Ballarò) che il video SEX CRIMES SOLLICITATIONIS THE VATICAN, Non sarebbe andato in onda… che fascista buffone!
      Eccovi un esempio pratico di come i vostri politici affermano cose che non sono vere, e dopo aver fatto la figura di merda, ha anch fatto finta di niente!
      Che figura da fascista… Bugiardo ma fiero, che pezzo di merda, ma in fondo lo capisco… chissà in che percentuale devi alla chiesa la sua candidatura ed elezione ad ParlamenLadro!

      Massimo Greco 03.06.07 12:42 | Rispondi al commento |

      Era giusto far vedere in Tv il video anche per smentire Fini che aveva detto in diretta non lo vedrete mai……..
      giusta la presenza di mons Fisichella, giusto non condannare tutta la Chiesa per alcuni episodi.
      Non è giusto che la Chiesa neghi….
      Ma il problema è : Perchè Fini, berlusca etc. etc. difendono la Chiesa così a spada tratta ???
      perchè la Chiesa accetta l’aiuto da personaggi che hanno poca moralità ( hanno almeno 2 moglie e si sà delle loro frequentazioni mignottesche ), scarsa trasparenza e notoria vicinza ad ambienti mafiosi ???
      Vuoi vedere che ci sono legami politico-economici così forti da andare oltre il lecito ????
      E’ come la storia di CHI e PERCHE’ ha pagato il Family DAY….mistero…….
      Mistero le compagne elettorali congiunte in territori mafiosi…..
      Pero’ io credo che il cittadino medio non voglia sapere, non vuol sapere di Preti Pedofili , Non vuol sapere di Mafia , non vuole di corruzione dei politici , non sapere ….. perchè ????
      TIENE FAMIGLIA !!
      2.      La cosa bella e’ che stamattina il prete a messa ha parlato ininterrottamente contro Santoro e citava fantomatici complotti comunisti di cui Annozero e’ la punta dell’iceberg, sul problema pedofilia:zero! Ora tenendo presente che: i casi di abusi e molestie sui minori da parte dei preti rilevati dalle statistiche non sono quelli effettivi, qualcuno si e’ chiesto se tutti gli altri sacerdoti siano casti e puri o che tra omo ed eterosessuali praticanti il numero di ministri della fede che trasgredisce al voto di castita’ e’ piuttosto cospicuo? Non prendiamoci in giro, i preti casti sono meno della meta’ ma se a qualcuno sta bene che gli inculino i figli o le mogli…contento lui. Io credo che il modo migliore per risolvere la questione (vista la risposta della chiesa)sia una bella chiave inglese sul cranio altro che tribunale ecclesiastico
      1.       L’italia è questa mie cari amici,tutto quello che fa notizia,tutto quello che accusa un potente o un istituzione potente,in questo caso la chiesa,deve essere sotterrato,nessuno deve sapere niente.Ci sono state delle dichiarazione vergognose,Bondi che dice si essersi sentito male nel vedere questo attacco alla chiesa ,vallo a dire a chi è stato violentato!Santoro ha fatto il suo lavoro con professionalità e correttezza,ed è stato attaccato;va bene,allora teniamoci il fido emilio,che spara coglionate dal suo cesso di rotocalco,teniamoci le smutandate e le troie che il grande giordano ci mostra quotidianamente nel suo studio aperto,teniamoci i tronisti di maria o i vari grandi fratelli e un due tre stalla.Facciamo la rivoluzione via internet,tutto quello che non viene detto in tv lo diciamo noi attraverso la rete,ad esempio chi è veramente berlusconi,raccontiamo la sua vita e le sue malefatte,sperando che qualche italiano apri gli occhi prima di gridare “Silvio Silvio”.
                   Luca Lupia 03.06.07 12:29 | Rispondi al commento
      1.       La cosa più scandalosa è che nonostante l’evidenza dei fatti, i preti in rappresentanza della chiesa non hanno voluto ammettere alcuna colpa da parte propria, hanno solo detto di sentirsi vicini alle vittime e di non riconoscere quei pedofili come preti ma come mostri; la cosa curiosa è che questa loro presa di distanza si è evidenziata solo ora che lo scandalo è stato reso pubblico da un video a mio avviso ben fatto e non di parte. Alla chiesa è stato semplicemente chiesto il perchè non si è mai mossa con rigore su questo tema come ad esempio allontanare dall’ordine questi soggetti pericolosi, ma mai si è tentato di oscurare l’immagine di quella parte clericale che opera bene nel mondo, aiutando la povera gente. Il punto è che l’Italia è un paese bigotto e non si vuole sforzare di capire certi problemi, chi ha visto la trasmissione e si è sentito ferito perchè la chiesa era stata messa sotto accusa, allora non ha proprio capito nulla, il tentativo era quello di aiutare la chiesa ad essere più vigile, per poter aiutare anche noi a non trovarci dei figli coperti da vergogna e paura per il resto della loro vita.
      2.       Effettivamente osservandolo non si capisce dove vuol arrivare questo papa.
      Già ma poi che c’entrano i bambini che sono creature innocenti? Perchè li si deve screditare dicendo che si inventano tutto? E poi sono tanti! C’e’ un detto che ognuno di noi ha ripetuto almeno una volta nella vita: BAMBINI SONO LA BOCCA DELLA VERITA’
      3.       I pedofili sono malati pericolosi, chi li difende e’ malato peggio di loro, specialmente se la domenica amministra l’eucarestia e confessa i fedeli!Io parlo bene l’inglese, sono su Internet dalle 6 alle 10 ore al giorno e questo filmato l’ho visto solo 1 settimana prima che andasse in onda da Santoro.
      4.       Ho visto anche la trasmissione di Santoro e il filmato era più completo. Quello che avevo visto su internet partiva con la confessione del prete che aveva scontato 7 anni di galera, quello proiettato in TV aveva quello stesso filmato solo a metà della trasmissione e prima c’era tutta una storia più Lunga.
      Sono quindi felice che Santoro abbia acquistato e mandato in onda il servizio della BBC.
      5.       Tricerri non mi pare che la BBC abbia bisogno di un vaticanista che gli riconosca autorità, non capisco come si possa pensare dopo questo documentario, che riporta fatti VERI e non è mai stato smentito da sentenze giudiziare né fatto oggetto di azione giudiziaria da parte di nessuno, che la BBC da una dei più autorevoli operatori radiotelevisivi mondiali sia diventata improvvisamente una retuccia locale senza dignità…
      Sulla veridicità dei singoli fatti mi pare non ci sia discussione; sulle accuse mosse a Ratzinger, siete in grado di negare che lui, in quanto prefetto della Sacra Congregazione, non sapesse del Crimen e non lo abbia applicato, dato che di questi processi la Sacra Congregazione deve essere informata secondo quanto disposto dall’art. 66 del Crimen ?
      Parlate, parlate, ma di fatti non ne tirate fuori uno….
      6.       Silvia B. intanto mi pare che i vescovi non siano persone da nulla, un tantino mi pare che contino nella gerarchia ecclesiastica,mi pare eh…
      Secondo: i fatti sono venuti alla luce si, ma non certo per merito della Chiesa, ma degli avvocati e della magistratura ordinaria che ha indagato: ti faccio una domanda che ho già fatto anche ad altri, perchè il Crimen prevede il segreto anche per le SENTENZE dei tribunali ecclesiastici ? Che razza di regola è questa ?
      E’ vero o no che dal 1981 al 2005 Ratzinger era prefetto della Sacra Congregazione per la dottrina della fede, organo competente proprio per questi processi ? Come si fa a dire che Ratzinger non sapeva nulla e che è solo colpa di qualche vescovo qua e là ? Ti invito a rispondere…
      7.       Ragazzi,
      in questi giorni c’è una domanda che mi martella il cervello: in Italia, funziona qualcosa??
      Non riesco a trovare un settore nel quale le cose vadano per il verso giusto. Crisi della politica, crisi della chiesa, crisi della famiglia, crisi nel mondo del lavoro…non parliamo della scuola e men che meno della sanità.. l’elenco sarebbe infinito. Perchè tutto ciò?? Semplice: non abbiamo il senso della legalità. Qualunque legge viene scavalcata con viscidi trucchi, chi dovrebbe controllare si becca le bustarelle e sta zitto, chi dovrebbe protestare si rassegna e intanto chi ha i soldi continua a farsi i cazzi suoi!! Che bel Paese!!!
      8.       “Santoro ne acquista i diritti. Vuol fare uno scoop. Nessuno gli ha detto niente. 20.000 euro il prezzo di “Sex Crimes and Vatican”. Praticamente un saldo. Gli hanno venduto la fontana di Trevi. Il mondo lo aveva già visto. Il Vaticano lo aveva già visto. Gli italiani collegati on line lo avevano già visto.”?!…Lo sai che sei curioso?!… meglio tardi che mai… no?!…Santoro non doveva far spendere quei 20.000 euro alla RAI… perché quel filmato “il mondo lo aveva già visto”?!…ma quando mai?!..Io che ti seguo da circa un anno l’ho cominciato a vedere meno di un mese fa… quando qualcuno ha pubblicato il link su un commento al tuo post precedente a quello con cui hai deciso di informarci!…Cosa volevi che facesse Santoro?!…
      avrebbe… secondo te… dovuto far riferimento verbalmente a quanto pubblicato su Internet?!…Dopo aver visto il filmato attraverso il tuo blog… io… ad esempio… l’ho riferito ad un amico… ma lui non ha ritenuto urgente vederlo… e… se non fosse passato in TV… ancora lo ignorerebbe!…
      9.       Mi sembra molto superficiale la tua critica a Santoro!… A mio avviso la sua operazione è stata eccellente dal punto di vista tecnico!… e… poi… non ha solo acquisito un filmato… ma ha anche prodotto in studio alcune testimonianze che superano… per i particolari… quelle del documentario della BBC!…ma non basta!… per la prima volta al mondo… abbiamo visto l’imbarazzo della Chiesa sui volti paonazzi di due suoi illustri rappresentanti!…Tu lo fai apposta!… sì… tu sei un provocatore!… vuoi costringere gli altri a parlare bene di Santoro… anche quelli che come me lo considerano… spesso… uno spudorato fazioso!…20.000 euro sono ben spesi… se servono a prevenire un solo caso di pedofilia!… il cui fenomeno non sembra meno allarmante oggi che nel periodo in cui è scoppiato lo scandalo!…
             Evviva Santoro e i suoi collaboratori!
      3.       Sento dire che della BBC non ci si dovrebbe fidare perché Blair ha mentito sull’Iraq…
      SVEGLIA !! In Inghilterra la tv non è controllata dai politici come da noi e la BBC è durissima prima fra tutti contro i politici inglesi.
      Andrew Gilligan, giornalista della BBC, fece proprio un servizio sulle menzogne di Blair sulle armi di distruzione di massa..
      La Thatcher ebbe a dire sulla BBC che “la BBC non mi piace, ma NON POSSO FARCI NIENTE”, proprio perché i politici non possono controllarla, in quanto affidata al Consiglio dei Governatori, che non sono politici ma persone di competenza e indipendenti dal potere politico, nominate per 5 anni e non a ogni cambio di governo come da noi.
      4.       Riccardo Garbini mi spieghi cosa c’entra la BBC con Blair ? Guarda che in Inghilterra la televisione pubblica non è sotto il controllo della politica, come qui da noi, e la BBC ha criticato duramente Blair per le bugie rifilate per giustificare la guerra in Iraq, basta dare un’occhiata alla vicenda di Andrew Gilligan che in un suo servizio sbugiardò Blair e poi tutto finì davanti a un giudice che poi condannò si Gilligan, ma non per la notizia dell’assenza delle armi di distruzione di massa che era vera, ma perché nel suo servizio accusò Blair di malafede.
      La stessa Margaret Thatcher ebbe a dire della BBC: “non mi piace, ma non posso farci niente”, proprio perché i politici in Inghilterra non controllano la tv, e la BBC è durissima con tutti i politici, primi fra tutti quelli inglesi.
      Noi siamo abituati a una tv servile, che accarezza i politici e non li critica mai, non fa domande vere e allora pensiamo che da tutte le parti facciano così, ma così non è cari miei.
      5.       La cosa bella e’ che stamattina il prete a messa ha parlato ininterrottamente contro Santoro e citava fantomatici complotti comunisti di cui Annozero e’ la punta dell’iceberg, sul problema pedofilia:zero! Ora tenendo presente che: i casi di abusi e molestie sui minori da parte dei preti rilevati dalle statistiche non sono quelli effettivi, qualcuno si e’ chiesto se tutti gli altri sacerdoti siano casti e puri o che tra omo ed eterosessuali praticanti il numero di ministri della fede che trasgredisce al voto di castita’ e’ piuttosto cospicuo? Non prendiamoci in giro, i preti casti sono meno della meta’ ma se a qualcuno sta bene che gli inculino i figli o le mogli…contento lui. Io credo che il modo migliore per risolvere la questione (vista la risposta della chiesa)sia una bella chiave inglese sul cranio altro che tribunale ecclesiastico
      2.       UN CONSIGLIO SPASSIONATO? FATE COME ME, TRASFERITEVI IN BRASILE! QUI E´ ESTATE TUTTO L´ANNO, CI SONO SPIAGGE INCREDIBILI E TUTTE LIBERE E GRATUITE, LA GENTE NON E´ MAI INCAZZATA O SCONTROSA, LA VITA COSTA POCHISSIMO (500 EURO CONVERTITI NELLA MONETA LOCALE CORRISPONDONO AD UNO STIPENDIO MEDIO) C´É SEMPRE MUSICA DAPPERTUTTO, DOVUNQUE VAI LA GENTE TI SORRIDE, I BAMBINI SONO INCREDIBILI E NON GIOCANO CON LA PLAYSTATION, IL DIRETTORE DI BANCA TI RICEVE IN INFRADITO INDOSSANDO LA MAGLIA DI RONALDINHO, CI SOLO TRE ETNIE E CHE PARLANO TUTTE LA STESSA LINGUA, NEANCHE L´OMBRA DI TERRORISTI, UNA SOLA RELIGIONE, TUTTO IL CALCIO EUROPEO ED INTERNAZIONALE GRATIS IN TV, IL 70 PER CENTO DELLE AUTO VA A ALCOOL E QUINDI NIENTE PUZZA DI SMOG O CIELI NERI, INOLTRE I PARCHEGGI SONO FACILISIMI DA TROVARE. E POI C´E´ TUTTO: INTERNET BANDA LARGA, CELLULARI, CASE MODERNE, OTTIMO CIBO, FRUTTA ESOTICA E DOLCISSIMA CHE NON SI TROVA IN EUROPA. C´É ANCHE LA NUTELLA E LA BARILLA IMPORTATA! LA DELINQUENZA CHE FA PAURA LA TROVI SOLO A RIO E A SAO PAULO, MA IN CITTA´ COME SALVADOR, BELO HORIZONTE, FORTALEZA O PORTO ALEGRE SI STA DA DIO! NON E´ PIÚ IL PAESE DI VENTI O TRENT´ANNI FA.

  3. lazarum

    Proprio non capisco.Comunque sia il dubbio è lecito, ma la sobillazione è ben altro. Caro gianni non ti soprendere che sul tuo topic arrivino pochissimi consensi e molte contestazioni, in realtà se i più ti accusano di “chiesafilia” scusatemi il pessimo accostamento, vuol dire che comunque sia hai fatto centro. La tiepidezza spirituale, il relativismo etico e morale nel quale siamo piombati permettono a chiunque di accusare e commettere atti intimidatori di ogni ordine e grado nei confronti dell’istituzione chiesa cattolica ma non permettono alla stessa gerarchia ecclesiale di difendersi, tanto meno ai cattolici di rispondere ad accuse ridicole, poichè infondate è certo, nei confronti dell’attuale papa benedetto XVI°, non serve essere cattolici per capire che è in atto non un complotto, poichè, le cose si fanno alla luce del sole, ma una battaglia, vera e prorpia nei confronti del cattolicesimo.Non basta essere cattolici per esimersi dalla connivenza con pensieri turpi ed ignobili che vedono i sacerdoti cattolici messi alla stregua di deliquenti e maniaci sessuali, fioriscono ovunque accuse e se in qualche parte del globo c’è una stage di cattolici, fedeli o sacerdoti, si scrivono due righe o poco più, anzi subito si levano cori unanimi di disappunto, che invocano crociate e preti pedofili, vescovi ladri, cattolicesimo ingerete.Caro gianni non è uno scandalo, dovresti meditare su un versetto scritto nel vangelo, esattamente nel Vangelo di Luca 23,31 “Perché se trattano così il legno verde, che avverrà del legno secco?” E’ facilissimo essere attaccati se si difende la chiesa cattolica sia essendo convintamente laici, che molto peggio se cattolici, dato che il dubbio viene sollevato proprio da chi professandosi cristiano in realtà è animato da uno spirito ben diverso, come dire nel primo collegio apostolico c’era comunque giuda, per cui l’animo del traditore unito al fumo di satana(omelia di paolo VI del 29 giugno 1972) fanno si che proprio taluni presunti cristiani siano tra i primi a puntare l’indice su vescovi, sacerdoti ed infine sul papa.

    Del resto la società moderna sembra gridare “non serviant”.Siamo precipitati in un abisso di perversioni, credo che dall’abisso, quello vero,(per alcuni teologi vuoto….poverini…) molti demoni abbiamo di che rallegrarsi. Caro gianni, se si riesce ad insinuare il dubbio nel cuore di un uomo si è già a 2\3 dell’opera.Il dubbio è la chiave dell’inganno, convincere il mondo che non esiste è uno dei primi compiti di Satana, che ovviamente non esiste ed è una invenzione dei cristiani….auuuuuuuuuu, comunque in fine, su questa soglia non prevarrà…

    buona notte

    vampiri_monelli_il punto più oscuro è alla base della candela…

    smack

        1. tm

          chiunque farà inciampare uno di questi piccoli che credono sarebbe meglio per lui se gli si mettesse intorno al collo una macina da mulino come quella che viene fatta girare da un asino e fosse lanciato effettivamente nel mare.

          ” e se la tua mano ti fa inciampare tagliala, è meglio per te entrare nella vita storpio che andare con due mani nella geenna, nel fuoco inestinguibile.

          Marco 9:42\43

  4. viva-mente

    caro Gianni …

    secondo me (mi sembra di averlo detto qualche post fa) sei fuori traccia..

    perchè non attivi un forum su Santoro, la libertà di stampa, i comunisti che controllano la stampa e l’informazione al 100%, le vessazioni sui poveri berluschini che sono costretti a subire quotidianamente gli attacchi dell’informazione rossa ..ecc ..????

    forse in quel caso … saresti in tema …

    mi sembra di capire (spero che mi sbagli…) dai tuoi scritti … che il problema delle pedofilia in Italia sia da attribuire a Santoro… che fomenta notizie false e tendenziose … (muah … per te forse è così .. libero di pensarlo.. ovviamente …)

    però … na cosa mi vien voglia di chiederti … mi vuoi dire cosa ha fatto … o come si sarebbe dovuta comportare la CHIESA nei confronti dei propri ministri di DIO … accertato che (.. e questo lo riconosci pure tu …) si sono macchiati di un delitto così grave?

    Sembra che fino a mò … si sono limitati a spostarli (cambi di sede) accampando una tesi che è molto discutibile… ovvero che QUELLO CHE I PRETI HANNO COMMESSO …. NON E’ REATO … ma un peccato …(PECCATO) … verso la morale ed i comandamenti di DIO.

    (certe volte … à sufficiente una confessione … per resettare tutto)

    attendo la tua risposta …tanke …

    1. gianni

      Caro Viva-mente,

      non ho mai detto che il problema della pedofilia sia da attribuire a Santoro e non ho mai detto che i preti siano totalmente innocenti. Senti ma tu sei proprio sicuro della veridicità di quel documento? Io ho qualche dubbio. I miei dubbi derivano dalle intenzioni che purtroppo una certa sinistra vuole attuare. Ripeto solo una certa sinistra e per fortuna non tutta.

      A mio avviso si vuole e si cerca in tutti i modi di far perdere la credibilità della chiesa per far acquisire la credibilità dei DICO. Una parte della politica, coadiuvata dai loro giornalisti, non esita ad attacare la chiesa. Ripeto con questo non voglio dire che la stessa chiesa non ha delle responsabilità sul tema pedofilia ma ho il sospetto che il problema è stato ingigantito ad arte per screditare quell’istituzione che ostacola le proprie idee. Cerca di ricordare cosa è successo all’indomani del discorso del papa a Ratisbona ( se non sbaglio ). Papa Benedetto aveva soltanto fatto una citazione di un imperatore del medioevo. Questo è bastato per scatenare l’ira dei musulmani, sempre in cerca di guerra, e la voglia di screditare la chiesa da parte della sinistra radicale. Si è volutamente trasformato una citazione in una opinione chiedendo al papa di chiedere scusa. Ma scusa di che cosa, di una frase volutamente capita male? Forse le scuse dovevano essere di coloro che hanno ingigantito ingiustamente la questione e invece niente, sia da parte dei musulmani, sia da parte di quella sinistra radicale sempre pronta a puntare il dito e sempre meno pronta a fare mea culpa. E che dire di quello scemo di Rivera che sul palco del primo maggio ha gloriosamente offeso la chiesa? Si certo bravo ha trovato un modo per far parlare di sè. E se avesse ironizzato su maometto che cosa sarebbe successo? Ve lo dico io, per lui ci sarebbe stata una vera e propria gogna mediatica perchè ironizzare e criticare la chiesa va bene, ma soltanto ironizzare nei confronti dei musulmani fa addirittura giustificare l’assalto alle ambasciate.

      Per tutti sarebbe stato utile parlare della pedofilia in senso più generale, sarebbe stato più interessante per noi e per molti genitori. Ed invece si è preferita la strada che fa più odiens. La pedofilia è un vero problema e non può essere usata come strumento per attacare la chiesa. Il mio sospetto è quello del doppio fine. Caro Viva-mente tu dici che io penso che la responsabilità della pedofilia sia di Santoro, allora a questo punto io dovrei pensare che per te la pedofilia sia da attribuire alla chiesa?

  5. viva-mente

    egregio Gianni …

    chi tiscrive, lavora e collabora con i preti (in particolare con i monaci) con i quli condividiamo esperienze e sofferenze tutti i giorni, in particolere con la Caritas per l’assistenza dei ragazzi disadattati. Organizziamo corsi di recupero e di reinserimento attraverso campi di lavoro, nelle scuole ecc.

    Conosco il mondo cattolico come le mie tasche ….ed apprezzo moltissimo il ruolo che svolge nella società… un ruolo inimmaginabile per chi ne è fuori … ovvero per chi si confessa tutti i giorni (resetta) e per le pie donne che mazziano a destra e a manca … ma tant’è….

    Ammettiamo che Santoro sia fazioso, sia manovrato, che abbia creato il caso a fini politici,… ma … ammettiamo che tutto sia falso .. falso .. falso … anche la storia della pedofilia …

    Io ti ho fatto una domanda .. e la ripeto …magari coniugandola al condizionale …

    nel caso in cui la chiesa scopra che al suo interno, vi siano devianze gravissime (leggasi atti di pedofilia) come dovrebbe comportarsi?

    … li deferisce alle autorità giudiziarie? (ti prego .. rispondi … si … o … no !!!!!)

    … li assolve dal peccato e basta???

    … avvisa le famiglie ???? (dimmi di si .. per favore????)

    vabbè … potrei sembrare moioso .. scusami …

    però .. permettimi una citazione biblica … NON C’E’ PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE …NON C’E’ PEGGIOR CIECO DI CHI NON VUOL VEDERE …

    non è riferita a te … ma a quanti nascondono la testa sotto la sabbia per non vedere ne sentire …

    un caro saluto

    1. titus

      Secondo il mio punto di vista, altamente soggettivo è tendo a precisarlo.
      ……GOGNA PUBBLICA….. con sul legno iscritto il reato…
      Non esiste atto più atroce ed esecrabile, di una violenza su bambini e donne….

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi