15 giugno festa patronale Montescaglioso.net?

Non ho potuto fare a meno di notare il quasi silenzio dei post su monte net…
mi sono dato un unica risposta 🙂 sn così influente da fermare il sito 🙂
che sia la festa patronale di Montescaglioso.net , giorno 15 giugno .
non trovo parole giuste o in pompamagna tali da restiutirvi a ogni uno di voi la giusta risposta …dalla grande filosofica ape maya, al leggendario titus,Lazarum del lazzaron, al mio caro cuggino ciffo, carona, raf juliette,amne, corvo,LOMFRA,le mie zie, tutti voi , e infine e non per ultima alla piu grande delle sorprese nel poter leggere il suo nome, Mystica… sono rimasto senza parole per tutta la giornata ,addiritura dove lavoro ero sul ciglio della strada a far pulizia delle erbacce e mi vedevo passare le auto che dopo aver clacsonato si sentiva un urlo di sfuggito che diceva aaaaaaauuuuuuuuugggggggguuuuuuuurrrrrrrrriiiiiiiiiii!!!!!!
saro il mandrache del momento 🙂
comunque a voi tutti trovo giusto dedicarvi un passo che vi rispecchia molto perchè avete fatto , scritto e detto cose bellissime sul mio conto , sperando che in tali parole vi ritroviate. ve ne sarò grato sempre :

Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
E’ il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
E’ la vostra mensa e il vostro focolare.
Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.

Quando l’amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell’amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall’amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
E non vi sia nell’amicizia altro scopo che l’approfondimento dello spirito.
Poiché l’amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore, ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

E il meglio di voi sia per l’amico vostro.
Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
Cercatelo sempre nelle ore di vita.
Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell’amicizia.
Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.
a voi tutti
con AFFETTO
ZODD

Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. LomFra

    poetico, quanto mai distratto zodd 

    non ho potuto fare a meno di notare che hai inserito due volte carona.. ma hai dimenticato meee —

     

    allora io mi chiedo, Questo è razzismo da monte.euuuu???

     

    🙂

     

    vabbù và, si perdonat!!!

     

    ramingo errante

    1. ZODD

      l’ora tarda non è tanto congiliera, specie dopo aver bevuto molto… essi invitatoti più volte eri sempre preso dal tuo socializzare….. ti faccio le mie scuse x questa dimenticanza , ma non scrivere piu quelle cose kekko alias frodo alias LomFra.

      un abbressio

      ZODD

       

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi