difendiamo la difesa

La Regione Basilicata, con il Programma di Promozione della Cittadinanza Solidale, realizza un intervento a favore delle famiglie lucane che si trovano in gravi difficoltà economiche e sociali.
La famiglia è al centro del programma e attraverso uno dei suoi componenti, ha l’opportunità di migliorare le proprie condizioni di vita. In cambio di un sostegno economico è attivato un percorso formativo di avvicinamento al mondo del lavoro.
Il percorso è iniziato con la firma del Contratto di inserimento da parte del Comune e della famiglia, al quale ha fatto seguito un periodo di orientamento e la realizzazione del progetto concordato. 
L’Associazione Giovani Montesi, che ha creduto fermamente in questo programma, ha presentato presso l’Ageforma di Matera un progetto che riguarda il recupero della Difesa San Biagio e la manutenzione del verde pubblico della Città di Montescaglioso, già in fase di attuazione ed in collaborazione con la stessa Ageforma e con l’Assessore all’Ambiente Dott. Antonio Quarato.
I sette beneficiari ai quali l’associazione fa riferimento sono Marcello, Vito, Franca, Fedele (in arte Patrizio), Francesco, Mouklis e Ben Ayed sono coloro che stanno dando un forte segnale a tutta la comunità Montese per l’impegno e i sacrifici dimostrati, mettendo ordine in alcune aree in totale abbandono e degrado ambientale. Detti giovani, scelti con orgoglio dal sottoscritto tra i circa 43 beneficiari che sono inseriti in altri progetti, sono coloro che hanno dato un nuovo aspetto all’area antistante l’Asilo Nido in Via Calabria, all’area a contatto con la pineta su Viale Europa evitando pericoli di incendi; hanno pulito via Francesco Bacone e il 25 Agosto scorso sono stati pronti insieme all’aiuto del Sig. Vallarelli, a spegnere un incendio sviluppatosi alle spalle di viale Europa che avrebbe potuto creare danni ingenti alla comunità montese con la devastazione di ettari di pineta. Sono state inoltre ripulite l’area in Largo Salvo D’Acquisto, la zona verde in prossimità di Viale Molinello e la zona antistante il Distretto Sanitario di Viale Belvedere. Anche l’Abbazia di San Michele Arcangelo è stata oggetto delle cure dei beneficiari il progetto, come il giardino della Scuola Elementare “don Liborio Palazzo” in Rione Marco Polo e la Scuola Materna in Largo Salvo D’Acquisto.
Il primo intervento effettuato in ordine di tempo è stata la pulizia della Difesa San Biagio, un luogo in totale abbandono, una vera e propria discarica dove una volta esistevano dei giochi, delle panchine, dei tavoli ed esisteva una chiesetta diventata luogo ove poter soddisfare i propri bisogni fisiologici. Nello stesso luogo è stato effettuato anche un secondo intervento di pulizia. Oggi con un primo intervento di pulizia ha già assunto un aspetto migliore e dignitoso, domani siamo sicuri di poter utilizzare, attraverso interventi migliorativi e di recupero, la Difesa come luogo di attrazione per il turismo e riaprire al culto la Chiesetta di San Biagio.
Loro hanno bisogno di un doppio sostegno, quello economico ma soprattutto quello della collaborazione dei cittadini, attraverso il rispetto del loro operato e dell’ambiente in generale.

E’ doveroso ringraziare gli Assessori Dott. Antonio Quarato e Prof. Michele Zaccaro, la Dott.ssa Maria Rossi e l’alta dirigenza dell’Ageforma   per l’impegno e la disponibilità nei confronti di questi giovani.
L’augurio più grande da rivolgere a questi giovani è che un giorno possano inserirsi definitivamente nel mondo del lavoro.


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. alfieri

    Non appena le condizioni climatiche miglioreranno, i beneficiari di cittadinanza solidale, che lavorano per il progetto sul recupero della difesa San Biagio (presentato dall’A.G.M.),inizieranno il loro intervento di riqualificazione e miglioramneto della difesa attraverso opere migliorative (relaizzazione panchine, tavoli, messa in opera giostrine ecc.). Anche la chiesa di San Biagio sarà oggetto di interventi di manutenzione e recupero, utili per la riapertura al culto.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi