canile municipale: ecco le cifre!

Accetto la proposta di “ant” e cioè quella di trovare una soluzione comune con gli altri paesi che hanno lo stesso problema. Vedi Miglionico, Pisticci, Melfi e tanti altri piccoli comuni della Basilicata.

Oggi mi chiedo: ci sono dei fondi regionali per la costruzione di canili? Ma una volta realizzati ci sono dei fondi utili per mantenerli puliti e aperti? C’è quindi la possibilità di pagare gli operai o coloro che vogliono prendersi cura degli animali e del canile? Quindi assicuriamoci di tali possibilità e poi si deciderà quale strada percorrere……

Comunque avremo modo di parlarne al dibattito di giovedì 18 alle ore 18,30 presso la sala consiliare del Comune di Montescaglioso.

Avremo modo di parlare anche delle lottizzazioni e di alcune affermazioni, spero fondate su dati certi, da parte di qualche associazione.

 

RANDAGISMO – LE CIFRE

Cani di proprietà (Fonte dati Eurispes 2004) 7.000.000
Gatti di proprietà (Fonte dati Eurispes 2004) 7.500.000
Cani randagi in Italia (Fonte Ministero della Salute 2007) 660.517
Cani abbandonati ogni anno in Italia (stima OIPA 2006) circa 150.000
Gatti abbandonati ogni anno in Italia (stima OIPA 2006) oltre 200.000
Cani che muoiono entro i 20 giorni dall’abbandono(stima OIPA) 80%
Incidenti stradali provocati dall’abbandono ogni anno (stima OIPA) 250

 

Cani di proprietà, cani randagi ospitati nei canili e numero presunto di cani randagi

Regione

cani di proprietà

randagi ospitati nei canili

canili sanitari

canili rifugio

numero presunto cani randagi

Anno*

Piemonte

964.918

7.500

54

68

9.548

2006

Valle d’Aosta

21.200

180

1

1

147

2006

Lombardia

413.956

2.654

30

77

8.575

2005

PA Bolzano

35.000

150

1

1

0

2006

PA Trento

34.641

116

2

3

0

2006

Veneto

455.450

2.789

15

11

17.645

2006

Friuli Venezia Giulia

142.008

1.787

7

13

0

2006

Liguria

241.076

3.218

3

31

3.841

2006

Emilia Romagna

566.183

8.804

65

 

7.994

2006

Toscana

357.447

4.870

27

30

2.321

2006

Umbria

330.460

2.809

27

 

23.000

2006

Marche

202.022

5.878

33

24

nd

2006

Lazio

377.159

11.263

24

 

41.782

2006

Abruzzo

115.000

3.511

6

14

22.500

2006

Molise

38.631

2.613

 

9

14.300

2006

Campania

223.415

81.253

104

 

69.070

2006

Puglia

142.184

61.671

61

64

63.145

2005

Basilicata

22.400

3.688

9

8

10.400

2005

Calabria

190.000

10.377

15

21

77.000

2005

Sicilia

246.000

9.563

11

34

68.000

2006

Sardegna

230.000

4.750

6

19

22.000

2005

TOTALE

5.349.150

229.444

501

428

461.068

 

Fonte: Dati trasmessi dalle regioni al Ministero della Salute – gennaio 2007

Commenti da Facebook

8 Commenti

  1. ZODD
    non vedo cosa vogliate dire in merito alla vostra ricerca… è una skusa x dire hanno lo stesso problema anke altri cosa c’è ti tanto allarmante…. io penso ke servano un po di provvedimenti , 1 eliminare ALMENO e dico ALMENO i cani malati…
    2 trovere le cause di tutti sti kani x le strade del paese .
    3 non famo ke si fa il canile municipale e dopo un po di tempo x nn avere ulteriori spese famo di tutta un erba un fascio.
    quindi proporrei che vangano candidate associazioni o persone piu specializzate tipo animalisti o i verdi persone dell’oasi di san giuliano.
    altrimenti lasciate il mondo kome sta e cerkate dove evitare x strada almeno i kani malati
    distinti saluti
    1. ant

      Condivido con chi dice che il problema del randagismo è diventato quantomai insopportabile ed intollerabile. E’ evidente che va risolto al più presto anche alla luce dell’attivazione del nuovo servizio di  raccolta differenziata dei rifiuti con la modalità del porta a porta nel qual caso si creerebbero non pochi problemi di igiene e salute pubblica. Sono contrario alla petizione proposta dal sito perché credo che un canile comunale sarebbe sì utile ma superfluo per una piccola realtà come Montescaglioso. Qualcuno sostiene che molti paesi limitrofi si trovano nella nostra identica situazione. Sarebbe un grave errore pensare di poter risolvere il problema in proprio ma la soluzione  più corretta, dal mio punto di vista, sarebbe quella di creare delle sinergie con gli altri paesi al fine di trovare una soluzione comune certamente più efficiente e meno dispendiosa.

      1. Cinzia

        Io la petizione l’ho firmata, sulla scia emotiva dell’affetto verso gli amici a quattro zampe.
        Al momento della firma, però, non mi sono soffermata a riflettere su una cosa: una volta istituito il fatidico canile, cosa succederà a fronte dell’inevitabile mancanza di fondi? Uno sterminio di cani, che sarebbe la soluzione più economica e veloce?!?
        Perciò, sono d’accordo con Ant. Sarebbe meglio pensare ad una soluzione comune in collaborazione con altre realtà locali. Dal punto di vista costi-benefici, è sicuramente la strada più vantaggiosa da percorrere.

        1. ZODD
          Caro alfieri , io sto benissimo grazie a dio,
          ma come ben puoi leggere in questi ultimi post , il problema serio e lo si sa x certo è : in mancanza di fondi che famo? di tutta un erba un fascio?
          quindi se kosi stanno le kose allora lasciamo le kose kosi kome stanno e adottiamo altre soluzioni in merito .
          buona serata a tutti
          1. alfieri

            Caro ZODD io penso che la prima cosa da fare è accalappiare i cani e sterilizzarli per evitare la continua crescita. In secondo luogo credo che le cifre portino la Basilicata, in proporzione alle altre Regioni d’Italia, tra gli ultimi posti per quanto riguarda la costruzione dei canili rispetto al numero dei cani. Ti faccio presente che le cifre evidenziate si riferiscono agli aggiornamenti forniti nel 2005 dalla Regione Basilicata al Ministero di competenza e che quindi, i cani randagi negli ultimi due anni, potrebbero essere aumentati o al contrario, potrebbero essere diminuiti i canili. Io penso che realizzare un canile a Montescaglioso, significherebbe anche, dare la possibilità agli altri comuni , di rioslvere il problema randagismo con il trasferimento dei cani a Montescaglioso. Ma quale potrebbe essere il sito migliore per un canile? Sicuramente non in città ma in periferia. Ribadisco ancora una volta che la soluzione deve essere trovata in concomitanza con gli altri Comuni e non soffermarci solo sulla costruzione di questo benedetto canile a Montescaglioso.

      2. patty

        Petizione o no il problema si è sollevato e mi sta più che bene. Ant il problema che tu fai emergere è un problema secondario.Non è nelle competenze dei cittadini cercare soluzioni più economiche,cioè, noi facciamo presente tramite una raccolta firme che c’è questa volonta da parte di molti di risolvere il problema randagismo.La volontà dei cittadini è quella di istituire un canile municipale ok! Che poi il comune si rende conto che sarebbe più opportuno creare sinergie con altri paesi .. va bene! Va benissimo lo stesso.. purchè avvenga!! L’essenziale è prendere di petto la situazione e risolverla.Non è che stiamo a fossilizzarci sulla questione canile .. l’importante è non sottovalutare il problema e risolverlo nel modo più opportuno.Intanto il 18 sentiremo a riguardo che si dirà..:?

    2. alfieri

      Caro ZODD, prima di tutto spero che tu stia bene e poi volevo chiederti: ma gli animalisti o i verdi fino ad oggi dove sono stati?? Parlate già di affidamento, ma il canile non è che domani è già pronto!! Ci vogliono figure professionali e competenti nella materia per una gestione di tale importanza.

  2. yuri

    Ciao Monte.

    Ho firmato anchio la petizione,perchè per me il problema non consiste nell’avere o no un canile:sicuramente sono contro ogni tipo di soppressione di questi cani e credo che una soluzione meno estrema si possa trovare.Il problema riguarda soprattutto la sicurezza dei montesi:è capitato anche a me,di trovarmi per strada ed a piedi nelle ore notturne,incontrando un gruppo di cani,che istintivamente ha reagito in maniera minacciosa;ho ascoltato questa versione anche da altre persone:chi magari esce di casa presto,per lavoro,andando a prendere l’autobus;purtroppo è una situazione,che crea inconvenienti:è pericoloso,ma hai cani non si può dar nessuna colpa:è il proprio istinto.

    In più,lasciar liberi questi cani,significa dargli la possibilità di riprodursi e quindi creare ancor più disagi:un esempio è dato dagli assalti ai bidoni della nettezza urbana.

    Ciao…

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi