CONSIGLIO COMUNALE

Montescaglioso – Municipio

Noi di montescaglioso.net, se possibile, cercheremo di essere presenti e riprendere con telecamere.

Partecipare alle sedute del consiglio comunale è un diritto-dovere di noi tutti. Avviciniamoci e cerchiamo di conoscere meglio i meccanismi dell’amministrazione della cosa pubblica. Il disinteresse e la poca voglia di partecipazione attiva sono le prime vere cause di mala-politica…. senza per forza voler sempre ricercare malaffare e comportamenti sbagliati dei nostri rappresentanti.

Diamoci da fare almeno per ciò che possiamo e, per chi può, seguiamo di persona il consiglio.


Commenti da Facebook

10 Commenti

  1. Verdi Montescaglioso

    CITTÀ DI MONTESCAGLIOSO
    Provincia di Matera
    (tel. 0835/2091 – fax 0835/209241

    22 novembre 2007

    Ufficio Segreteria

    Oggetto: Convocazione consiglio comunale.

    Si avvisa che questo Consiglio Comunale è convocato in seduta ORDINARIA, ed in prima convocazione, nella sala consiliare per le ore 16 del giorno 28 NOVEMBRE 2007 per discutere gli argomenti di seguito elencati.

    Nel caso che l’adunanza andasse deserta, la seconda resta fissata per le ore 16,00 del giorno 29 novembre 2007, per trattare le stesse materie.

    ORDINE DEL GIORNO

    1. LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDEBNTE;
    2. COMUNICAZIONE AL CONSIGLIO DELLA DELIBERAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI N. 132/2007 DEL 31/10/2007 SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2007 E SUL RENDICONTO 2005;
    3. RATIFICA DELIBERAZIONE DI G.M. N. 96 DEL 29/09/2007 AD OGGETTO: VARIAZIONE AL BILANCIO 2007;
    4. RATIFICA DELIBERAZIONE DI G.M. N. 98 DEL 5/10/2007 AD OGGETTO: VARIAZIONE AL BILANCIO 2007;
    5. RATIFICA DELIBERAZIONE DI G.M. N. 102 DEL 24/10/2007 AD OGGETTO: VARIAZIONE AL BILANCIO PER AFFIDAMENTO SERVIZIO INVENTARIO BENI MOBILI ED IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ENTE E PAGAMENTO PERSONALE AVVENTIZIO;
    6. ADEGUAMENTO EDILIZIO PER PROGETTO LIFE 05 NAT/IT/000009 SALVAGUARDIA DEI RAPACI MINACCIATI, DELLA PROVINCIA DI MATERA – AZIONE 3;
    7. ASSESTAMENTO GENERALE DEL BILANCIO 2007 – ART. 175 COMMA 8 DEL D.LGS. N. 267/2000

    IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

    Prof.ssa Anna MARTINELLI

    1. tm

      leggo con disappunto che all’ordine del giorno del consiglio comunale ai punti 3,4 e 5 si dovrebbe procedere alla ratifica di delibere di giunta inerenti variazioni di bilancio. Vorrei chiedere se qualcuno è in grado di darmi una risposta, dal momento che le variazioni di bilancio sono di esclusiva competenza del consiglio, quale urgenza ha spinto la giunta a deliberare su argomenti che non sono di sua stretta competenza?

      Voglio ricordare agli amministratori che operare in un certo modo specie su determinate questioni vuol dire prevaricare e non avere il minimo rispetto del consiglio comunale eletto dal popolo e unico competente in materia di bilancio.

       

      1. RoKKo77

        ma dico io!ma come fate a vivere bene se andate a pensare a queste put….anate? è di competenza del consiglio è dicompetenza della giunta, una ratifica di delibere di giunta che cosa è?sarò anche ignorante in materia ma se in un consiglio comunale si discute di una variazione di bilancio fatta da una giunta evidentemente non è illegale tutto cio e se si tratta di una competenza del consiglio comunale come dici tu penso che sia logico che il consiglio comunale ratifichi perchè è SUA COMPETENZA è GIUSTO?senti a me datti una calmata rilassati un po e magari se ci tieni a montescaglioso TORNACI per amore della patria 🙂

        1. tm

           

          caro rokko 77, vedi che il sottoscritto è abbastanza calmo,al contrario la stessa cosa non si può dire di te dl momento che è bastata una semplice domanda per farti andare su tute le furie e far scattare la molla protettiva nei confronti di una giunta che ormai fa acqua da tutte le parti. Il fatto che una giunta deliberi con i poteri del consiglio su materia di bilancio se non esistono vere ragioni di urgenza è dovuto al solo fatto che al fine di evitare critiche spiacevoli prima che una cosa venga fatta, si mette il consiglio difronte al fatto compiuto che a questo punto ha poco da fare se non ratificare. Mi dispiace solo che a rispondere sia statu tu, quando invece avrei apprezzato una risposta di qualche amministratore, ma credo che anche questa mia domanda resterà senza risposta come quelle fatte alcune settimane fa sempre da questo sito all’assessore quarato e che nessuno si è degnato di rispondere.

          In quanto al mio amor patrio(monte) credo che pur stando lontano non ho mai fatto mancare il mio contributo in tutti questi anni.

          con affetto tm

          1. RoKKo77

            io posso rispondere ogni qualvolta che tu o i tuoi compagni parlano ma ogni tanto lo faccio perchè devi capire che non sto al pc per stare a controbattere su ogni minima cosa perchè poi diventa molto scocciante il tutto!non serve manco che mi rispondi riguardo al perchè ti dico solo che se non stava bene ai montesi questo sindaco non lo votavamo me compreso!ciao

    2. ciffo

      Mi aspettavo di trovare tra i punti all’ordine del giorno anche la vicenda del canile municipale o comunque la gestione del problema randagismo e invece niente. Qualcuno sa spiegarmi perchè?
      Dallo statuto del comune leggo:

      Art.50
      Istanze e proposte

      1. Gli elettori del Comune, possono rivolgere istanze e petizioni al Consiglio e alla
      Giunta comunale relativamente ai problemi di rilevanza cittadina, nonché
      proporre deliberazioni nuove o di revoca delle precedenti.
      2. Il Consiglio comunale e la Giunta, entro 30 giorni dal ricevimento, se
      impossibilitati ad emanare provvedimenti concreti, con apposita deliberazione
      prenderanno atto del ricevimento dell’istanza o petizione precisando lo stato ed il
      programma del procedimento.
      3. Le proposte dovranno essere sottoscritte almeno da 1000 elettori con firme
      autenticate con la procedura prevista per la sottoscrizione dei referendum
      popolari.

      La petizione è stata consegnata il 16 ottobre quindi 30gg sono passati…. quando se ne dovrebbe parlare quindi?

      1. Wiseman

        in nome e,per conto dell’assessore,impossibilitato a collegarsi direttamente,riferisco quanto segue:

        per quel che riguarda la situazione del canile, desidero informare tutti gli ospiti che da circa SEI anni, vi è una convenzione stipulata tra il Comune e un canile privato di Matera (Argo), dove attualmente sono ospitati, a spese del Comune, oltre 50 cani. Infatti, nella settimana scorsa, sono stati prelevati dalle vie cittadine alcuni cani randagi. Nel contempo, è stato ripristinato presso l’ASL locale, il servizio di iscrizione all’anagrafe canina e il servizio di sterilizzazione delle cagne.Dal momento che,disponiamo di questa soluzione e,considerato che ormai si va sempre più verso le privatizzazioni,non si ritiene necessario realizzare un  canile municipale che, al momento, sarebbe probabilmente antieconomico. Colgo l’ occasione per invitare tutti i proprietari di cani non iscritti, a chiamare l’ASL locale e procedere all’iscrizione all’anagrafe, anche per evitare le sanzioni previste dalla legge. Infine faccio presente che nei prossimi giorni ci saranno altri prelievi dei cani vaganti, da parte della ditta Argo, nella speranza che questo serva ad attenuare il problema del randagismo.

                                                                        ass.Quarato

        1. tm

           

          caro ciffo tu pretendi troppo, ma cosa ti passa per la testa. Il consiglio comunale che deve discutere della petizione di 1400 cittadini, ma stiamo scherzando?, e poi dove sono le autentiche delle firme? dai smettiamola, facciamo i bravi e accontentiamoci della risposta dell’assessore per bocca di wiseman che ci assicura che i cani vengono mandati come da convenzione ad un canile privato di Matera. Come si dice, lontani dagli occhi lontani dal cuore, tolti i cani risolto il problema, per buona pace di tutti.

          se poi quelle povere bestie vengono trattate bene o meno, se vengono accudite, curate o magari affidate a famiglie amorevoli o invece come più spesso accade vengono abbandonati al loro destino in squallide cellette in piena solitudine senza le cure di nessuno, a noi cosa interessa?

          ma siamo seri! invece di approfondire il problema magari cercando di fare un progetto integrato,attingendo ai fondi nazionali e regionali in materia di protezione animale e cominciare un opera di sensibilizzazione ed educazione preferiamo come dice l’assessore indirizzarci verso strutture private perchè quelle pubbliche sarebbero antieconomiche, senza pensare invece che una struttura gestita dal comune oltre ad essere una garanzia per l’igiene e la cura degli animali potrebbe anche costituire un buon progetto per qualche posto di lavoro.

          grazie della risposta all’assessore quarato, spero solo che qualcun’altro dell’amministrazione come dell’opposizione non dimostri la stessa sensibilità dimostrata dall’assessore.

          tm

        2. patty

          mi chiedo perchè sono stati prelevati questi cani e nessuno ne sapeva niente? E’ normale questa situazione? centinaia di cittadini firmano una petizione,non hanno il diritto di sapere quali sono le modalità di azione? Da circa sei anni quindi c’è questa convenzione, menomale! Figuriamoci se non ci fosse stata ste povere bestie che fine facevano, visto che c’era qualche cane ridotto pelle ed ossa, divorato dal male.. dove stava la convenzione ultimamente? mhà.. sarà che forse sono io un pò fissata con i cani, ma ci volevano ste firme per aprire gli occhi? E poi.. quali sono le garanzie che offre questo canile di matera? Che si fa per assicurarsi che questi cani vengano trattati come si deve? vero è che io me la canto e io me la suono è il caso di dirlo.. tanto  un cane in più un cane in meno..

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi