giovedì 01 Dicembre 2022

Muro di cinta

Il 20 marzo del 1931, dopo il livellamento del terreno, si decide di costruire un muro di cinta “onde [il campo sportivo] possa rispondere a tutte le esigenze sportive e rappresentare la vera palestra di addestramento delle forze giovanili”.

Il recinto, progettato dal geometra Dichio, viene deliberato per una spesa complessiva di lire 25.826,46 comprensiva di una spesa di lire 2.347,86 per eventuali imprevisti.

Il capitolato è allegato alla delibera e, dopo la sua pubblicazione, si procede alla gara d’appalto, alla quale chiedono di partecipare Silvestro Gallipoli e Domenico Carriero. Il 31 agosto dello stesso anno si stipula il contratto con Silvestro Gallipoli che si aggiudica l’asta con un importo di lire 20.288,30, salvo liquidazione finale.

Poco dopo, l’8 settembre del 1931, l’importo relativo ai lavori di livellamento del terreno viene saldato e a Vito Leonardo Carriero viene corrisposta la somma di lire 12.540,85, dopo il collaudo del geometra Dichio.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »