lunedì 26 Settembre 2022

Verso i Mondiali 2022, chi potrebbero essere i convocati a sorpresa per l’Italia?

Verso i Mondiali 2022, chi potrebbero essere i convocati a sorpresa per l’Italia?

Con la pratica spareggi ancora aperta e il rischio di veder sfumare il sogno mondiale, il CT Mancini sta già lavorando sulla lista di nomi che potrebbero vestire la casacca azzura ai prossimi mondiali di calcio in Qatar. Chi potrebbero essere le sorprese e i volti nuovi per tentare l’assalto alla coppa?

Qatar 2022, qualificazione ancora in sospeso

Le ultime poco convincenti gare della nazionale italiana durante il girone di qualificazioni per i mondiali di Qatar 2022 hanno riportato i tifosi di fronte allo spettro di una possibile nuova debacle, dopo il fallimento dell’era Ventura e il mancato accesso a Russia 2018. Il trionfo agli Europei aveva fatto sognare gli italiani, ma oggi è già di nuovo tempo di esami e di scelte.

Dal 24 al 29 marzo si terranno infatti gli spareggi e gli azzurri di Roberto Mancini sono chiamati a compiere un’impresa battendo prima la Macedonia del Nord, un avversario sicuramente abbordabile, e poi la vincente tra Portogallo e Turchia, in una finale a dir poco infuocata. In questo quadro certo non tranquillo dal punto di vista sportivo, si parla già di ricostruzione ed è per questo motivo che il CT sta già valutando tutte le possibili soluzioni per affrontare questi impegni con una squadra affamata e in forma.

Riconferme e volti nuovi nello stage di Coverciano

L’occasione per studiare il patrimonio tecnico a disposizione è stato senza dubbio lo stage di Coverciano, al quale hanno preso parte sia i giocatori certi della maglia che tanti volti nuovi, sui quali Mancini potrebbe puntare fortemente in vista degli spareggi e del successivo (eventuale) mondiale.

Sono diverse le sorprese nella lista dei convocati, con vari nomi provenienti da squadre di serie B o coinvolte nella lotta retrocessione, segno di una volontà del tecnico azzurro di non tralasciare nessuna strada. Per Joao Pedro, centravanti del Cagliari, già si parlava da tempo di una possibile convocazione in maglia azzurra per far fronte alla pericolosa sterilità dell’attacco nelle ultime partite disputate, mentre a spingere in nazionale Luiz Felipe e Frattesi sono state le ottime prestazioni viste sul campo in questa prima fase di campionato.

A sorpresa torna a vestire la maglia dell’Italia anche Mario Balotelli, che nella sua esperienza turca sembra aver ritrovato la vena realizzativa, ma non tutti si mostrano d’accordo con questa convocazione: troppi flop in questi anni e comportamenti sopra le righe hanno infatti lasciato il segno e i tanti gol in un campionato certo non di punta come quello turco – addirittura paragonato alla serie C italiana da Fulvio Collovati in una dichiarazione ripresa da Tuttoc.com – non bastano, secondo molti, a far meritare il posto alla punta ex Inter, Milan e Monza.

Ai nomi già citati si aggiungono poi altre interessanti novità in prospettiva futura: su tutti Fagioli e Carnesecchi della Cremonese, Scalvini dell’Atalanta, Ricci dell’Empoli e Scamacca del Sassuolo, quest’ultimo in passato paragonato dal portale Milan News 24 a Ibrahimovic e considerato l’uomo giusto per ricostruire l’attacco della nazionale.

Mondiali in Qatar: quali prospettive per l’Italia?

Con la qualificazione ancora in sospeso, l’Italia non viene oggi considerata tra le principali favorite dai vari analisti sportivi, tra cui il sito di scommesse Betway, che nonostante la vittoria azzurra agli europei hanno visto di recente una squadra in difficoltà dal punto di vista del gioco. Ipotizzando l’accesso alla competizione mondiale, è abbastanza difficile guardare all’Italia come a una delle maggiori pretendenti al titolo, anche in considerazione della presenza di vere e proprie corazzate come Brasile e Francia e senza dimenticare la qualità di Spagna, Germania e Belgio.

Ciò su cui dovremo puntare sarà ancora una volta lo spirito di gruppo e la capacità di tirare fuori il meglio nelle condizioni più difficili, una caratteristica che già in passato ci ha dato soddisfazioni sorprendendo tifosi, esperti e addetti ai lavori.

 

 

 

 


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »