venerdì 04 Dicembre 2020

Immobile per la storia

Nella storia del campionato di Serie A, uno dei più importanti del calcio europeo, non è facile ripetersi. Ancor meno nel calcio moderno dove la competitività è elevatissima. Il caso di Ciro Immobile, attuale capocannoniere del torneo italiano, è uno di quelli che potrebbe fare la storia del calcio contemporaneo in Italia. L’attaccante della Lazio, infatti, insegue il suo terzo titolo di goleador del campionato italiano, qualcosa che neanche bomber storici come Shevchenko, Vieri o Ronaldo, che hanno fatto la storia dell’ultimo trentennio del calcio tricolore, sono riusciti a fare. L’ultimo giocatore ad aver vinto per almeno tre volte il trofeo di massimo goleador della Serie A è stato, infatti, Giuseppe Signori, che con la Lazio si è imposto in tre occasioni nella decade degli anni ’90 diventando così un idolo assoluto dell’Olimpico. E proprio con la Lazio l’attaccante di Torre Annunziata cresciuto nella Juventus cercherà di emulare il suo predecessore. Va ricordato, infatti, che Immobile ha già vinto due volte il titolo di capocannoniere della Serie A una volta con la maglia del Torino e una volta con quella biancoceleste.

Ora che riparte il campionato e la Lazio si candida alla vittoria dello stesso come ben possiamo notare sui principali siti di scommesse online specializzati in questo sport, ecco dunque che il centravanti di Simone Inzaghi si prepara ad essere l’arma principale dei romani nel tentativo di spodestare la Juventus in questa impressionante corsa a due. I 27 centri realizzati finora da Immobile lo rendono il grande favorito alla conquista di questo importante titolo individuale, anche se ovviamente l’obiettivo dell’ex Borussia Dortmund è quello di poter trascinare i suoi al trionfo in campionato. Con un solo punto di differenza dalla Juventus, e mancando dodici giornate, si può dire che i biancocelesti hanno varie speranze dalla loro parte, e la stragrande maggioranza è riposta proprio nell’apporto dal punto di vista realizzativo di Immobile, che tra l’altro si sta giocando anche il titolo di Scarpa d’oro con Robert Lewandowski, oggi in vantaggio in questa speciale corsa ma con molte partite giocate in più. La sfida tra i due è apertissima e le medie realizzative di Immobile sono certamente incoraggianti. L’attaccante napoletano ha vissuto con ogni probabilità la sua miglior stagione di sempre, e con il suo trend di reti potrebbe anche puntare a battere il record messo a segno anni fa da Gonzalo Higuain con il Napoli, quando l’argentino ottenne ben 36 reti nella stagione 2015-16 superando così Gunnar Nordahl.

Immobile cercherà di entrare nella storia sia per permettere alla Lazio di vincere il suo terzo scudetto sia per riuscire a conquistare quella Scarpa d’oro, titolo immediatamente conseguente a quello di capocannoniere, che in Italia manca dalla stagione 2006-07, quando fu Francesco Totti a conquistarla ereditando così il titolo dal suo compagno di squadra in nazionale Luca Toni, un altro capace di vincere due volte il trofeo di massimo goleador in Italia. Due, appunto, e non tre, il grande obiettivo di Immobile.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi