CARO SINDACO DI MONTESCAGLIOSO

Caro Sindaco  di  Montescaglioso, vi facciamo i nostri migliori auguri di un buon anno 2008, all’insegna di pace, amore, salute, libertà e gioia.
Approfittiamo di questo sito e di questo evento per chiedervi da cittadini Europei, che a partire dal 2008 anche Montescaglioso diventi una città vivibile.
Non vi chiediamo cose che vanno contro la legge, ma bensì piccole cose che se fatte rispettare potrebbero far ritornare l’ottimismo  e la gioia di vivere in molti Montesi.
Molti cittadini Montesi sono stufi di vedere, la auto dei vigili parcheggiate  negli incroci stradali e sugli stop, le auto dei carabinieri parcheggiate sulle strisce pedonali davanti ai bar in divieto di sosta e di fermata, la viabilità sempre bloccata da automobilisti indisciplinati, e i nostri figli passeggiare nello smog in via Indipendenza.
Stiamo perdendo la fiducia nelle istituzioni, e soprattutto stiamo perdendo il controllo della legalità.
Con questo comportamento irrispettoso stiamo avvantaggiando sempre di più i prepotenti a scapito dei più deboli.
Sappiamo che lei non ha la bacchetta magica, ma potrebbe senz’altro intervenire come primo cittadino Montese , affinché nel giro di qualche mese i suoi concittadini comincino a rispettare le regole.
Le chiediamo di intervenire subito sul traffico caotico e disordinato di Montescaglioso, prima che ci ammaliamo tutti di fegato, e moriamo tutti di cancro ai polmoni.
Caro Sindaco sembriamo una città del terzo mondo, senza marciapiedi, sporca ,  con immondizia dappertutto, e strade con asfalto sbriciolato.
Noi cittadini Montesi, siamo pronti a collaborare con lei, d’altronde siamo una piccola comunità di 10.000 anime, ci conosciamo tutti e non capiamo il perché non siamo uniti nel cercare il benessere comune; aspettiamo un vostro segnale.
I nostri bambini e i nostri anziani ti saranno grati per sempre se riusciamo nel giro di pochi mesi a sistemare la viabilità, a creare marciapiedi e piste ciclabili.
Le piccole cose fanno l’uomo grande. Il Bambino impara dai genitori. Gli adulti imparano dalle istituzioni.
In una famiglia senza regole i figli diventano maleducati.
In una comunità senza regole i cittadini diventano ………………………..

Giovanni, Pasquale, Filippo, Andrea, Vincenzo, Gioachino, Liborio, Federico, Fabiana,Gilda,Grazia,Federica,Giuliana,Giacomo,Gino,Giuseppe,Nicola,Paolo,Carmela, Nicoletta,Carmelo,Chiara,Claudia,Dora,Nunzio,Rocco,Francesco,Angelo,Giulia,Enzo, Domenica,Fernando,Emanuele,Antonio,Geronimo,Massimo,Michele,Cristina,Anna, Brunella,Roberta,Liborio,Stefano,Francesca,Giuliana,Pietro,Ernesto,Enrico,Manuela, Lorena,Veronica,Marica,Floriana,Rosa,Aurora,Elenoire,Vito,Rita,Tonia,Ugo,Ileana, Orazio,Palma,Angela,Silvia,Serena,Angelica,Davide,Filomena,Giosuè,Linda,Carmen, Valeria,Benito,Noemi,Martina,Mario.


Commenti da Facebook

3 Commenti

    1. Cambiamo Cultura

      Mi associo, chi offre di più?
      Anno nuovo Vita vecchia, e il nulla eterno regna.

      • For Peace: Dubbi e auspici per il nuovo anno.
      • Zagor 65 : Montescaglioso un paese in declino.
      • Houses of the Holy: Caro Sindaco di Montescaglioso.

      In poco meno di una settimana dall’inizio del nuovo anno, sono stati scritti tre articoli su questo sito, molto simili nei contenuti. Si vede che qualcosa si sta muovendo e speriamo che questo sia l’anno in cui riusciamo a sensibilizzare sempre più gente a collaborare per il benessere comune ( Commonwealth).
      Associamoci  per il bene del nostro piccolo paese.
      Non aspettiamo più la risposta dei politici che pensano solo al loro benessere.
      Insieme possiamo cambiare il mondo.

      Joe (Attivista simpatizzante del pensiero di Noam Chomsky).

      1. HOUSES OF THE HOLY

        Rifiuti/ Tumori, aumento della mortalità e malattie congenite. Ecco i rischi sulla salute della “monnezza”. I dati e il rapporto
        Giovedí 10.01.2008 13:55
        Tumore al polomone, mortalità di genere, tumore del fegato, tumore dello stomaco ma anche malformazione congenite del sistema nervoso e dell’apparato uro-genitale. Esiste una relazione, accertata, tra l’emergenza dei rifiuti in Campania e il rischio salute per i cittadini. Le zone più a rischio sono le province di Casera e Napoli. Sono i risultati più evidenti dello studio commissionato dalla Protezione Civile con, tra gli altri, il Cnr, l’Istituto superiore di sanità e l’Organizzazione mondiale della sanità.
        I DATI – Ma veniamo ai dati, disastrosi, del precedente studio (che Affari pubblica integralmente). Sono state rilevate numerose associazioni tra salute e rifiuti. I rischi maggiori sono per i tumori, sia per gli uomini che per le donne. Il rischio cresce, nella zona con maggiore presenza di rifiuti, del 2% in entrambi i sessi. Confontando il gruppo dei comuni più a rischio con quelli meno a rischio, si osserva un eccesso di mortalità del 9% per le donne e del 12% per le donne. Tumore ai polmoni (+2%) e tumore gastrico(+5%), tumore del fegato (4% uomini, 7% donne) donne sono i più evidenti. Per non parlare delle malformazioni congenite del sistema nervoso (trend 8%).
        Lo studio conferma inoltre l’ipotesi che eccessi di mortalità e di malformazioni tendano a concentrarsi nelle zone dove è più intensa la presenza dei siti conosciuti di smaltimento dei rifiuti. Non basta. Lo studio, nelle conclusioni, sottolinea anche le limitazioni della ricerca, rilevando una certa sottostima del rischio stesso. Insomma, questi sono i dati. Ma i rischi di mortalità, quasi certamente, sono più alti.
        Chi sa i dati relativi alla nostra zona?

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi