martedì 18 Febbraio 2020

Ancora un libro: La carovana Zanardelli

La Lucania con le sue storie allucinate e senza fine sembra diventata una buona terra di ambientazione per la letteratura.
Lo segnala l’uscita del nuovo romanzo di Giuseppe Lupo, nativo di Atella, che rifacendosi al viaggio dalle nostre parti fatto nel 1902 dal capo del governo Zanardelli ha costruito una narrazione che sembra di tutto rispetto.
Non l’ho ancora letto, ma sembra meritevole di acquisto.
Per maggiori informazioni sul romanzo si veda
http://www.marsilioeditori.it/schedalibro.htm?codice7=3179420.

Suggerimento per Felice: per finanziare Montescaglioso.net perchè non ci metti un link a http://www.internetbookshop.it/ e simili?


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. admin

    … o si? 🙂
    Ho chiesto a internetbookshop di far diventare monte.net loro partner. Se accettano riconosceranno una percentuale sugli acquisti fatti da utenti provenienti da questo sito.
    Dubito che si potrà incassare più dei pochi centesimi della pubblicità di google ma tentar non nuoce.

  2. sweden

    “dopo che uno ha conosciuto la basilicata non si meraviglia più di nulla”, diceva il vecchio zanardelli. ho appena terminato la lettura della carovana zanardelli. è un libro a sfondo storico con una bella trama narrativa. mi è piaciuto poter rivivere uno scorcio di storia di cui non ero a conoscenza. soprattutto sentire l’aria di certi luoghi a me familiari. anche montescaglioso è citata un paio di volte. conoscete il monaco bianco, personaggio montese vissuto in quell’epoca e noto x le sue idee rivoluzionarie? vorrei chiedere a franco caputo dove si trova la chiesetta di cozzo sant’angelo; mi ha incuriosito. il personaggio filo di tutto il romanzo (apparte il primo ministro zanardelli) è tino robilante, figura romantica, amante della fotografia e/o dagherrotipia, impegnato ad immortalare i momenti salienti della traversata lucana e forse un eventuale attentato al capo di governo per farsi gloria. pare che i problemi di un secolo fa non siano del tutto stati risolti, a cominciare dai collegamenti. “.. sia benedetto zanardelli che è venuto ad infilare un pò di gloria in queste montagne”. a tratti ho percepito leggere ostilità tra il capoluogo e la nostra provincia, ma con una punta di orgoglio devo dire che la parte più poetica della narrazione avviene proprio ai piedi del nostro amato paesello.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi