mercoledì 03 Giugno 2020

Scuola Media e Polifunzionale via Ionio

Due articoli a firma Michele Marchitelli dal Quotidiano della Basilicata.
Il primo sulle richieste dei docenti e del dirigente della scuola media che protestano per i continui rinvii dell’inizio dei lavori della nuova scuola: ci sarebbe poca trasparenza sulla certezza dell’appalto garantito per giugno.
Il secondo su un bando di project financing per la realizzazione di un centro polifunzionale in via Ionio.

scuoal media

via ionio


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. ciffo

    In mancanza d’altro siamo arrivati al paradosso che a criticare l’operato dell’amministrazione sia l’ex assessore ai lavori pubblici dello stesso partito del sindaco che è stato responsabile della prima fase dei lavori, quelli di demolizione e appalto per la costruzione della nuova scuola media.
    Segreti d’ufficio!?!?!?!?!?
    Personalmente credo che questa scuola stia diventando l’emblema della mancanza più assoluta di trasparenza. Spero si svegli anche qualche vero rappresentante dell’opposizione e che tutti noi possiamo finalmente sapere qualcosa di certo su questi appalti.
    Ma non erano stati affissi manifestini che annunciavano la posa della prima pietra??????
    Intanto il sindaco sarà anche lui impegnato in campagna elettorale. Ne risentirà la gestione del comune?
    http://www.regione.basilicata.it/ufficiostampa/FPArticoliPDF/185659.pdf

  2. yuri

    Mi ricordo.Io ricordo una scuola,che non aveva più motivo di esistere:vecchia,pericolante,inquinante,non esteticamente visibile,soprattutto per chi tornava in pullman da matera.Eppure io,ogni volta che tornavo a monte(in pullman da matera),avevo sempre davanti ai miei occhi il luogo in cui sono cresciuto,da studente e da adolescente:saranno pochi tre anni in una vita,ma dipende da come li hai vissuti.

    Quante generazioni avranno voluto che l’edificio restasse intatto,magari con qualche ritocco,magari non più come scuola,ma che non subisse la sorte,che gli è toccato.

    Quante ne ho sentite:una nuova scuola,più bella,presto,lavori subito…e qualcuno è stato accusato(Ciffo:ogni riferimento non è casuale),di fomentare una “crociata” contro questi lavori,per via di un muro!!!Bhè,quel muro c’è ancora:se non ricordo male,era risultato non l’opera di un artista,ma lo sfizio di due manovali burloni.

    Vuoi vedere che la scuola non si fa per colpa del muro,e quindi di chi ha sollevato la questione???Aspetto che qualche assessore provi ad inventarsi una scusa del genere…

    Ciao!!!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi