Athena Club Basket Montescaglioso: per il presidente è stato un anno da ricordare.

Conclusa la stagione sportiva, il presidente dell’Athena Club Basket Montescaglioso, Antonio Soranno, si prende il meritato riposo e traccia un più che lusinghiero bilancio della stagione cestistica appena conclusasi.

“Dopo la stagione scorsa, che potremmo definire il punto zero della rinascita del basket montese con i playoff nel campionato regionale di promozione lucana, questa stagione sportiva nel nuovo campionato Acsi Puglia, intrapreso con una scelta decisa a settembre scorso, ha sicuramente rappresentato l’anno della vera partenza del nostro progetto. Per prima cosa ci godiamo i numeri, sicuramente rilevanti, che il sodalizio montese ha saputo mettere in campo. Quest’anno abbiamo raggiunto i 60 tesserati, dai senior sino ai più piccoli del minibasket. E proprio il minibasket è il primo e forse più importante punto di orgoglio. Da quest’anno abbiamo aperto due gruppi minibasket che per sua natura è più un gioco educativo che un vero e proprio sport e che, quindi, si adatta benissimo alle esigenze di sviluppo psicomotorio dei bimbi nella fascia di età che va dai 6 agli 11 anni”.

Ma il presidente dei ragazzi della città dell’Abbazia non si limita al minibasket. “Sul fronte senior la squadra maschile, con un ottimo lavoro di amalgama non solo tecnica, ha disputato un bellissimo campionato, perdendo la finale dopo esser arrivata terza nella regular season e aver vinto uno dei due gironi della seconda fase, riuscendo a riempire ogni domenica sera il PalaWojtyla e facendo divertire il nostro pubblico. E il vero punto interessante è che tutto il roster non usciva da Montescaglioso”.

Tuttavia, il settore giovanile è la vera mission dei dirigenti biancazzurri e Soranno non tarda a ricordarlo. “Partendo dagli esordienti fino agli under 16, abbiamo messo in campo quest’anno 4 compagini maschili e ci confortano non solo i numeri, ma anche la crescita tecnica. Prova ne sia la semifinale raggiunta nell’under16. Dobbiamo imparare forse a vincere un po’ di più rispetto a quanto produciamo, ma abbiamo un gruppo di tecnici di alto livello e impareremo presto. Non dimentichiamo poi le individualità che stanno venendo fuori, con elementi validissimi, classe 2001 e 2002.

Ottenere questi risultati non sarebbe stato possibile senza il grande impegno di tutti i dirigenti di squadra o di centro minibasket. A questi, quindi, va il mio ringraziamento. Un grande merito va anche a tutto lo staff tecnico di istruttori e allenatori, che hanno saputo far crescere i ragazzi sia atleticamente che tecnicamente. Un sentito grazie a Lino Santarcangelo e Fabrizio Matera che hanno coordinato il settore minibasket”.

A proposito del quale Soranno ha confermato la seconda partecipazione consecutiva al “Minibasket in Piazza”, manifestazione internazionale che si svolgerà nella citta dei Sassi a giugno. “Probabilmente in quel momento avranno già preso forma le nuove idee per il prossimo anno, ma per ora voglio solo dire grazie a tutti i dirigenti: Piero Oliva, Raffaele Bracciale, al medico sociale, Angelo Eletto, all’addetto alla logistica, Nunzio Delmonte, all’aiuto allenatori Andrea De Mitri, all’addetto stampa e al campo Raffaele Capobianco, a tutti i genitori e soprattutto ai ragazzi: godiamoci questi risultati e facciamone il punto di partenza per un prossimo anno ancora migliore”.

Raffaele Capobianco


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi