mercoledì 25 Novembre 2020

Parcomurgiafilm2008

Parcomurgiafilm2008
Proiezioni, degustazioni e racconti rupestri sotto le stelle
Cinema senza confini

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno riparte la seconda edizione del parcomurgiafilm a cura dell’associazione Amici del Parco della Murgia Materana, del Cea di Matera e di Cinergia con il patrocinio dell’Ente Parco della Murgia Materana e da quest’anno del Comune di Matera.
Per 10 settimane a partire da martedi 10 giugno l’anfiteatro naturale di jazzo gattini tornerà a trasformarsi in uno splendido cinematografo all’aperto dove il tempo si fermerà per riscoprire la magia di un cinema ingiustamente passato quasi inosservato negli anni passati nelle sale ufficiali, ma che – scommettiamo – non mancherà di divertire, di emozionare e di far riflettere anche su tempi lunghi.
In un tempo in cui il consumo delle immagini è frenetico, la scommessa e’ di creare un contenitore che agevoli la fruizione culturale al grande pubblico e contribuisca a consolidare il parco come un costante punto di riferimento nell’animazione territoriale
– dichiara Paolo Montagna direttore del Cea.

Se lo scorso anno il tema prescelto era espressamente quello del mediterraneo, con il programma del 2008 immaginato da Roberto Linzalone di Cinergia, le distanze si annulleranno aprendo di volta in volta delle finestre fra Europa, Americhe ed Asia, e disegnando un itinerario planetario, alla scoperta di storie di luoghi, uomini, donne, atmosfere senza confini.

E se le proiezioni quest’anno saranno internazionali –
continua Raffaele Lamacchia Presidente dell’Associazione Amici del Parco – le degustazioni che come da formula collaudata precederanno le proiezioni avranno sapori tipicamente locali, svelando un itinerario gastronomico strettamente legato ai prodotti della nostra terra, e proponendo quindi di volta in volta accostamenti tra la nostra Lucania ed il resto del mondo: da Cuba, alla Grecia, da Israele all’Italia del nord-est (di cui riscopriremo un singolare ritratto), dall’Argentina alla Spagna, e ancora dalla Francia agli Stati Uniti fino all’Inghilterra, al  Giappone ed alla Russia.
Un modo per reinterpretare in modo creativo e con la cultura dell’accoglienza i contenitori culturali del Parco, quotidianamente utilizzati per la didattica oltre che per l’accoglienza turistica, creando al contempo nell’estate materana  un’occasione di attrazione, socializzazione e di intrattenimento intelligente  per giovani e meno giovani, residenti e viaggiatori,  in una rassegna autofinanziata, organizzata con pochi mezzi, grazie al volontariato ed al contributo spontaneo di piccole ma numerose sponsorizzazioni di imprese private.

A metà percorso, e soltanto per le serate del 15 e del 22 luglio al termine delle proiezioni, illuminati dal bagliore della luna prenderanno corpo  i racconti rupestri, performance teatrali e musicali nella notte del parco alla ricerca del profilo più intimo dei luoghi.
Nato grazie alla preziosa collaborazione con Andrea Santantonio e Nadia Casamassima il progetto vuole sperimentare alcune chiavi d’interpretazione del patrimonio attraverso le espressioni artistiche, in un rapporto sinergico che si autoalimenta.

Martedi 10 giugno si parte dunque con il film HABANA BLUES di Benito Zambrano una coproduzione Cuba Spagna e Francia del 2005.
Appuntamento alle ore 21.00 per le degustazioni ed alle 22.00 per l’inizio della proiezione.

Cosi’ si andra’ avanti per dieci settimane fino alla serata conclusiva del 12 agosto, che sara’ organizzata in collaborazione con l’associazione Trekking Falco Naumanni,  con il film piu’ datato dell’intera rassegna, Dersu Uzala capolavoro del cineasta giapponese Akira Kurosawa premio Oscar nel 1975 che ci emozionerà con la storia del piccolo uomo delle grandi pianure,  un film che tutti dovrebbero vedere, e per questo motivo lo riproponiamo.

Vi aspettiamo numerosi.

Info: Mobile: 327.7333016  Cea 0835.332262
 

Di seguito il programma completo:

– 10/06/08 – Habana blues (di B. Zambrano – Cuba, Spagna, Francia – 2005);
– 16/06/08 – Un tocco di zenzero (di T. Boulmetis – Grecia, Turchia – 2005);
– 24/06/08 – Camminando sull’acqua (di E. Fox – Israele – 2004);
– 03/07/08 – La lingua del santo (di C. Mazzacurati – Italia – 2000);
– 08/07/08 – Tutto il bene del mondo (di A. Agresti – Argentina – 2004);
– 15/07/08 – Il mio nuovo strano fidanzato (di T. De Pelegrì – Spagna – 2004);
– 22/07/08 – Tutti i battiti del mio cuore (di J Audiard – Francia 2005);
– 29/07/08 – Little miss sunshine (di J. Dayton, V. Faris – USA – 2006);
– 05/08/08 – Millions (di D. Boyle – Gran Bretagna, USA – 2004);
– 12/08/08 – Dersu Uzala (di A. Kurosawa- Giappone, Russia- 1975)

Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. nemesi

    consiglio a tutti di accorrere numerosi!!!…per gli amanti del cinema all’aperto è un’occasione da non perdere!

    ottimi film, deliziosa cucina, buon vino e un’atmosfera davvero particolare.

    ci sono stata l’anno scorso e ci tornerò appena possibile!

    grazie michi per segnalarci sempre questi eventi.Wink

    ah, dimenticavo…se la serata è fresca il calore delle candele non basterà…portate una bella felpa

    1. michela

      sarò ben lieta di ospitarvi e servirvi qualche piatto tipico!!!
      .. oltre la felpa portatevi anche l’autan … le zanzae sono micidiali lissù e le candele alla citronella fanno ben poco!!;-)
      vi aspettiamo!!
      topobiche_81

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi