mercoledì 26 Giugno 2019

D’Adamo vittoria merita

D’ Adamo. Vittoria merita “non mi e’ piaciuto il cambio di approccio nella ripresa. Impareremo a gestire entusiasmo e pressione”

“Non dovevamo sprecare cosi tante occasioni L’ emozione è stata tanta e, forse, ha giocato un brutto scherzo. C’è la responsabilità di fare un campionato importante”.

Una vittoria all’esordio. Meglio di così D’ Adamo non poteva immaginare. Ma da allenatore perfezionista qual è, il tecnico non manca di evidenziare le cose da correggere: “Il risultato ci gratifica, poi ci sono tante cose da rivedere. Dobbiamo lavorare, è chiaro. Nella prima parte della gara andavamo troppo per concetti individuali e non per reparto. Questo ha costretto gli attaccanti a fare maggiore lavoro rispetto a quello previsto ed essere meno lucidi in attacco. Le tre traverse potevano demoralizzarci invece abbiamo contunuato ad attaccare in maniera costante dando l’impressione di poter andare a rete in ogni azione. Nella ripresa non dovevamo sprecare cosi tante occasioni per poi rischiare nel finale. L’ emozione è stata tanta e, forse, ha giocato un brutto scherzo. C’è la responsabilità di fare un campionato importante di cui parlavo all’arrivo dei vari Cifarelli , Ditaranto e Mossuto. Sapevamo inoltre della bonta’ tecnica dei vari Simmarano e Suglia. Non mi aspettavo questo grande entusiasmo e questa partecipazione attiva da parte della gente. E’ stato importante, ma all’inizio l’abbiamo pagato dal punto di vista emozionale. Dobbiamo abituarci, perché quando vinci l’entusiasmo cresce sempre più. Dobbiamo abituarci alla pressione. Non mi è piaciuto il cambio mentale che c’è stato tra primo e secondo tempo dopo aver avuto modo di parlare su alcuni concetti. Sapevo che l’atteggiamento della squadra di mister Passarelli sarebbe stato stato quello visto. A prescindere dal risultato, non hanno mollato mai. Sopra di un gol abbiamo anche sbagliato un’infinita di palloni non per ultimo il rigore colpendo la quarta traversa della partita, rischiando molto nel finale.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi