mercoledì 23 Ottobre 2019

Dai Polisportiva nulla è perduto: ricominciare a vincere insieme per scalare la classifica

Se ne sono scritte e dette tante. Si sa che quando non si vince il morale non è dei migliori e basta poco per infuriarsi. E’ capitato a tutti: al presidente, ai tifosi, alla stampa, ad un ambiente che ama forse troppo questi colori e allora è tempo di voltare pagina.

Polisportiva Montescaglioso 2018/2019

La partita contro il Marconia permette di riflettere su ciò che è stato e ciò che potrà accadere. Si sbaglia ma in buona fede perchè ognuno vorrebbe ritrovarsi dalla prima all’ultima giornata in vetta alla classifica. Ognuno vorrebbe sventolare quella bandiera biancazzurra, colori che rappresentano la città, un territorio. Lo si fa per orgoglio, per senso di appartenenza e allora bisogna voltare pagina. Tutti. I calciatori in primis che devono rendersi conto di indossare una maglia pesante, i tifosi mettere da parte vecchie ruggini, . Ci può stare perchè è il gioco delle parti senza però mai dimenticare il bene comune: il Montescaglioso . L’obiettivo è e resterà la crescita costante. Qualsiasi cosa accadrà bisogna remare tutti dalla stessa direzione, bisogna rendersi conto che il campionato è lungo, la stagione è fatta di alti e bassi per chiunque. Anche chi è più su in classifica prima o poi avrà un calo. Sono tutti umani e reggere certi ritmi per nove mesi è impossibile. E allora avanti insieme, nulla è perduto. Un passo alla volta tenendosi per mano e mostrando i colori biancazzurri . A cominciare da domenica pomeriggio quando il Marconia dovrà essere affrontata col coltello tra i denti. Un arrembaggio sin dal primo minuto per far capire che da questo momento in poi Montescaglioso diventa un fortino inespugnabile. Una bolgia che solo il pubblico montese sa fare. Inutile guardarsi indietro e recriminare. Solo chi non opera non sbaglia ma per fortuna sono errori rimediabili sia dentro che fuori. Il bene comune è Montescaglioso che deve crescere , i tifosi lo sanno. La società non ha mai smesso di crederci e allora tutti insieme per riprenderci quello che ci spetta, un posto al tavolo delle grandi.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi